Nel musicbiz può capitare di accorgersi di essere stato plagiato con oltre un anno di ritardo? Sembra questo il caso di Jesse Graham, cantante RnB americano che ha da poco intentato una causa per plagio contro Taylor Swift. Il presunto plagio riguarda la più grande hit mondiale della carriera swiftiana cioè “Shake It Off”, la quale sarebbe stata copiata dal brano del cantante intitolato “Haters Gonna Hate”.

taylor-swift-shake-it-off

Musicalmente il brano non ha nulla a che fare con “Shake It Off”. Per quanto riguarda il testo si trovano invece delle affinità: il ritornello del brano “copiato” fa “Haters gone hate, players gone play/ Watch out for them fakers, they’ll fake you everyday”, vagamente simile al famosissimo refrain di “Shake It Off”.

Per noi non sembrano esistere gli estremi per il plagio. Per Jesse Graham invece ci sarebbero, tanto che ha chiesto 42 mln di dollari di risarcimento. Taylor si deve preoccupare, o si tratta dell’ennesimo caso in cui qualcuno tenta di sfruttare la sua popolarità per far parlare di sè? Noi saremmo più propensi alla seconda alternativa…

https://youtu.be/808MLaHcBs4

9 Commenti

  1. non si può chiamare plagiata una canzone che con un’ altra ha a che fare solo con due frasi , scommetto che tay non lo conosce nemmeno sto tizio , poi vuole 42 mln di dollari per una canzone che conosce solo lui e sua madre xD

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here