Qualche tempo fa abbiamo trattato in un articolo le innovazioni che la Apple Music è decisa ad apportare nel panorama musicale. Noi di R&B Junk (ma anche voi lettori) ci siamo schierati a favore di questo progetto, ma non tutti sembrano esserne a favore.

Come prevedibile, la prima ad essersi dichiarata pubblicamente contraria al progetto della apple è la più grande nemica dello streaming Taylor Swift. La star ha eliminato già da qualche mese la sua discografia da Spotify e dai canali You Tube non ufficiali, ed ora ha da ridire anche su questo nuovo sistema.

L’artista, in particolare, non apprezza la possibilità dei tre mesi gratuiti offerti dalla Apple, e per questa ragione ha deciso di non far apparire i propri prodotti sul servizio.6a014e87574ac9970d01b7c7024181970b

Ecco quali sono state le parole della bella cantante di “Shake It Off”:

Non penso voi sappiate che per i primi tre mesi la Apple non pagherà cantanti, autori e produttori delle varie canzoni. Penso che ciò sia scioccante e deludente da parte di una società da sempre generosa come la Apple. Questo per me non sarebbe un problema: sono al mio quinto album ed ormai posseggo le risorse economiche che servono per sostenere me ed i miei collaboratori. Questo sarà un problema per i nuovi artisti, i quali magari otterranno successo col loro debut single ma non ne trarranno alcun beneficio economico, non potendo così lanciare le loro carriere. Sarà un problema per gli autori che magari arriveranno alla loro prima composizione di successo dopo molta fatica e non ne trarranno nemmeno il sostentamento necessario per pagare eventuali debiti. Sarà un problema per i produttori che lavoreranno sodo per innovare il mercato musicale, così come i pionieri della Apple fecero agli inizi nel loro campo, ma che per 1/4 d’anno non ne ricaveranno i meritati profitti

Effettivamente, da questo punto di vista non possiamo non essere d’accordo con Tay. Voi che ne pensate?

  • LORE

    “Sono così fiero del fatto che la voce più forte nella musica di oggi si stia facendo sentire per tutti quelli che non vengono ascoltati.” — Jack Antonoff su Taylor

  • christina minaj

    ha assolutamente ragione ma non può eliminare la sua discografia da ogni dove , così che fine farà taylor , la gente i suoi dischi potrà comprali solo in copie fisiche

    • Veronica (clean)

      Ed è esattamente quello che vuole, ridare valore al CD fisico

      • christina minaj

        si ma venderà meno senza copie digitali

      • Veronica (clean)

        Dici? REd con lo streaming = 6 mln
        1989 senza = 8

      • AnacondaTop

        Ma LOL

      • Veronica (clean)

        Smerdo tutti io <3 z

      • christina minaj

        anch’io preferisco il cd fisico ma senza digitale tay cadrà nel fango

      • Veronica (clean)

        Non credo… Visto l enorme fan base che ha

      • christina minaj

        ok ho capito , ma il digitale rimarra comunque un punto molto fondamentale nella musica specialmente la musica pop

      • Veronica (clean)

        Il digitale che viene retribuito come una copia fisica però
        Lei preferisce questo

      • christina minaj

        lo so ma ormai la musica digitale sta dominando il mondo , devo dire che anche le copie fisiche non scherzano ma il digitale rimane di una potenza unica

  • Sicuramente il discorso è sensato, non ha tutti i torti, per un periodo abbastanza lungo effettivamente autori, produttori, cantanti non riceveranno ricompense.
    Però boh, cioè ne ha parlato una delle più pagate, Taylor Swift, non una tipo Kerli (ho trovato un nome poco noto che effettivamente potrebbe subirne davvero dei mesi gratis): mi sembra un po’ una poracciata da parte sua. Non so, mi ha deluso, io nel suo caso non avrei usato queste parole, che magari le pensa davvero eh, ma mi è apparsa, a pelle, come un po’ avida.
    Poi ripeto, magari pensa davvero ciò che ha detto e io non sono nessuno per giudicarla sotto questo aspetto, però non mi ha dato un’ottima impressione.

    • LORE

      Dovresti leggere l’intero discorso e non questo pezzetto.

  • AnacondaTop

    Non ha tutti i torti lol Però proverò i 3 mesi di prova, perchè conviene lol (mi associo anche con il commento di Curtis lol)

  • Veronica (clean)

    Lamentatevi quanto vi pare, ma la Apple pagherà gli artisti anche in quei 3 mesi!
    Taylor vince sempre AHHAHAHAHAHAAH!

    • Boh!

      The power of Money!

      • Veronica (clean)

        THE POWER OF TAYLOR SWIFT
        E meno male che non era influente aahahahzh

      • Boh!

        E chi l’ha mai detto? Ma vi fate le canne con peperoncino voi fans (di qualunque artista)?
        E’ il potere dei soldi, se avesse venduto meno dischi e avesse meno soldi….sai chi se la filava la sua protesta? Nessuno. E’ il denaro a far girare il mondo.

      • Veronica (clean)

        Non fumo neanche il tabacco, figuriamoci le canne.. Al peperoncino poi ew

      • Boh!

        Era riferito in generale comunque, niente di personale!

  • like a prayer01

    A totalmente ragione, io per curiosità però userò l’offerta che prevede 3 mesi di prova, una cosa che però non capisco è perché appena lanciato TIDAL siete stati tutti a massacrare Jay-z mentre questo nuovo servizio lo avete subito elogiato.

    • Suga Mama (Break The Cycle)

      Pensa che la gente se ne era uscita con scemenze tipo l’hashtag #BoycottTidal. Comunque si, l’incoerenza regna sovrana.

    • Veronica (clean)

      Ma sono tutti incoerenti e ipocriti qui.. poi si si tratta dai Taylor ancora di più!
      A schierrarsi contro lo streaming ci sono stati Bjork, uno dei Blink 182 E ZERO CRITICHE! Ma fatemi il piacere.. Fate salire il crimine!

    • Gabriele Ruta

      Forse perché TIDAL, con tutte le cose che ti offre (come riportato nella pubblicità) ti costa 20€ al mese, mentre Apple Music ha molte cose di Tidal e ti fanno pagare “solo” 9,99€.
      In più, penso che Apple Music sia un ottimo compromesso tra Spotify e Tidal riguardo allo streaming, alle interazioni con gli artisti e con tutto il resto ;)

  • GagaQueen

    è solo una trovata pubblicitaria , vuole fare la paladina dei nuovi artisti emergenti.. anche meno cara Taylor

  • GagaQueen

    Questa pensa solo alle classifiche e ai soldi , basta vedere come ha cercato in ogni modo di arrivare prima con Bad Blood con ogni mezzo . è una persona orrbile e affamata di soldi , senza contare che non sa cantare che SCHIFO

  • gagadiamonds

    Soldi, soldi e soldi. Capisco che è giusto che gli artisti devono guadagnare ma questo progetto (dei tre mesi gratuiti) non può essere una cosa molto buona per chi ascolta musica? E’ una cosa a nostro favore di sicuro e non mi sembra che a lei mancano i soldi. La cosa dei nuovi artisti è giustissima, ma in questo discorso mi è sembrata più una scusa. Comunque resta il fatto che Spotify è la cosa migliore, ma anche questo progetto della Apple per me non è male.

  • CURTIS

    Bè DIREI CHE è L’ENNESIMA DIMOSTRAZIONE DI QUANTO SIA INUTILE SWIFFER, NON SI RENDE CONTO CHE SE UN CANTANTE HA SUCCESSO CON UN SOLO BRANO NON MERITA NEANCHE DI FARE I MILIONI? UN CANTANTE DEVE GUADAGNARE GIUSTAMENTE SE è VALIDO CIò CHE PROPONE ( NON DISCUTIAMO SU COSA PENSO SIA E NON SIA VALIDO), MA PERSONAGGI CHE HANNO LA FORTUNA DI FARE MILIONI ATTRAVERSO UN SOLO BRANO ( PSY PER CITARNE UNO) NON MERITANO DI ARRICCHIRSI, SPESSO BRANI NEANCHE SCRITTI E PRODOTTI DA LORO STESSI, SPESSO RACCOMANDATI E SOSTENUTI GRATUITAMENTE DALLE RADIO E I MASS MEDIA, PERCIò PER QUANTO MI RIGUARDA è RIDICOLA TALE CRITICA, PREFERIVO LA CRUDA REALTà : IO LAVORO TU MI PAGHI, ME NE FOTTO DI CHI NON HA I SOLDI PER COMPRARMI IL DISCO NON MI FACCIO UN DICK DI FAN POVERI.

    • BRAVO XD

    • Artvilde

      Esatto :’D

    • LORE

      Non si tratta di me. Per fortuna io sono al mio quinto album e posso appoggiare economicamente me stessa, la mia band, i miei ballerini e la mia intera squadra di management esibendomi live negli spettacoli. Si tratta dell’artista emergente o della band che hanno appena rilasciato il loro primo singolo e non verranno pagati per il suo successo. Si tratta del giovane cantautore che ha appena terminato il suo primo lavoro e pensava che i diritti d’autore provenienti da esso lo avrebbero tirato fuori dai debiti. Si tratta del produttore che lavora ininterrottamente per rinnovarsi e creare, esattamente come gli innovatori e i creatori della Apple fanno essendo dei pionieri nel loro campo… ma non verranno pagati per le meritate riproduzioni delle loro canzoni in un quarto di anno.

      Queste non sono delle lamentele di una ragazzina viziata e petulante. Questo è l’eco dei sentimenti di ogni artista, scrittore e produttore nelle mie cerchie sociali che ha paura di parlare pubblicamente perché ammiriamo e rispettiamo molto la Apple. Semplicemente non rispettiamo questa decisione in particolare.

      Sono consapevole che la Apple stia lavorando sull’obiettivo di avere uno streaming pagato. Penso che sia un progresso bellissimo. Sappiamo quanto la Apple abbia avuto un successo astronomico e sappiamo che questa compagnia incredibile ha i soldi per pagare artisti, scrittori e produttori per il periodo di prova di 3 mesi… anche se è gratis per i fan che vogliono provarlo.

      Tre mesi senza essere pagati è un periodo di tempo lungo e non è giusto chiedere a chiunque di lavorare per nulla. Lo dico con affetto, profondo rispetto e ammirazione per qualsiasi cosa la Apple abbia fatto. Spero che presto io possa unirmi a loro nella progressione verso un modello di streaming che sembri giusto a tutti coloro che creano musica. Penso che questa potrebbe essere la piattaforma che farà centro.

      Ma, con tutto il rispetto, dico alla Apple che non è troppo tardi per cambiare questa politica e far cambiare idea a tutti quelli all’interno dell’industria musicale che saranno profondamente e gravemente influenzati da questo. Noi non vi chiediamo degli iPhone gratis. Per favore, voi non chiedeteci di fornirvi la nostra musica senza un compenso.

      Taylor

  • #Careysus♫ProudToBeBastard#

    Ma perché se Taylor dice una cosa del genere͵ vuole i soldi mentre quando una Gaga difende gli omosessuali͵ è una che ha dei valori; perché la Del Rey non è una vittimista per le canzoni che scrive… Mi sembra che si abbia quest’opinione di vedere secondi fini solo con lei͵ ma se un’altra dice qualcosa del genere͵ allora è una santa. Siete incoerenti.

    • blackbeauty

      “perché la Del Rey non è una vittimista per le canzoni che scrive…” MORTO

    • Veronica (clean)

      BRAVO BRAVO!!!!!

    • Carl

      Infatti io sono il primo a dare dell’ipocrita a Gaga (ma che veramente qualcuno crede che sia sincero?). Per Lana invece credo che il discorso sia diverso: non ha mai fatto la vittima, certo è una commercialata assurda, però i testi dubito siano fatti per vendere.

    • CURTIS

      PARAGONARE L’INTERESSE DIMOSTRATO DA GAGA NEI CONFRONTI DEL MOVIMENTO LGBT CON QUESTA PALESE RICERCA DEL GUADAGNO ATTRAVERSO UNA FORMA D’ARTE COME LA MUSICA, LA TROVO UNA ABNORME STRONBATA.

    • Gaga difende gli omosessuali perchè ci crede, ci mette interesse, ci mette la faccia, sicuramente è anche a suo vantaggio ma le sue azioni nei confronti della comunità LGBT sono a vantaggio principalmente della comunità stessa.
      Io poi ritengo che il discorso di Taylor sia valido ma detto da lei diventa leggermente fuoriluogo, poi non conoscendo i suoi reali pensieri non posso dire se ciò che ha affermato lo pensa veramente (anche se credo di sì).
      Detto così non mi pare di essere incoerente, che poi difendere i diritti di una porzione della popolazione è una cosa, difendere le finanze di persone che sono libere di aderire all’iniziativa o meno è un altro paio di maniche, secondo me.

      • #Careysus♫ProudToBeBastard#

        Ma io sono il primo a dire che Gaga fa quel che fa perché ci crede! Solo che mi sembra ingiusto fare differenze su questi argomenti quando la questione al principio è la stessa: perché credere ad una e all’altra no?

      • L’ho scritto, io sono d’accordo con Taylor ma le sue parole dette da lei mi sembrano fuori luogo, semplicemente questo.

      • LORE

        Non si tratta di me. Per fortuna io sono al mio quinto album e posso appoggiare economicamente me stessa, la mia band, i miei ballerini e la mia intera squadra di management esibendomi live negli spettacoli. Si tratta dell’artista emergente o della band che hanno appena rilasciato il loro primo singolo e non verranno pagati per il suo successo. Si tratta del giovane cantautore che ha appena terminato il suo primo lavoro e pensava che i diritti d’autore provenienti da esso lo avrebbero tirato fuori dai debiti. Si tratta del produttore che lavora ininterrottamente per rinnovarsi e creare, esattamente come gli innovatori e i creatori della Apple fanno essendo dei pionieri nel loro campo… ma non verranno pagati per le meritate riproduzioni delle loro canzoni in un quarto di anno.

        Queste non sono delle lamentele di una ragazzina viziata e petulante. Questo è l’eco dei sentimenti di ogni artista, scrittore e produttore nelle mie cerchie sociali che ha paura di parlare pubblicamente perché ammiriamo e rispettiamo molto la Apple.. Semplicemente non rispettiamo questa decisione in particolare.

        Sono consapevole che la Apple stia lavorando sull’obiettivo di avere uno streaming pagato. Penso che sia un progresso bellissimo. Sappiamo quanto la Apple abbia avuto un successo astronomico e sappiamo che questa compagnia incredibile ha i soldi per pagare artisti, scrittori e produttori per il periodo di prova di 3 mesi… anche se è gratis per i fan che vogliono provarlo.

        Tre mesi senza essere pagati è un periodo di tempo lungo e non è giusto chiedere a chiunque di lavorare per nulla. Lo dico con affetto, profondo rispetto e ammirazione per qualsiasi cosa la Apple abbia fatto. Spero che presto io possa unirmi a loro nella progressione verso un modello di streaming che sembri giusto a tutti coloro che creano musica. Penso che questa potrebbe essere la piattaforma che farà centro.

        Ma, con tutto il rispetto, dico alla Apple che non è troppo tardi per cambiare questa politica e far cambiare idea a tutti quelli all’interno dell’industria musicale che saranno profondamente e gravemente influenzati da questo. Noi non vi chiediamo degli iPhone gratis. Per favore, voi non chiedeteci di fornirvi la nostra musica senza un compenso.

        Taylor

      • Io non riesco proprio a darle torto e hai ragione, tutto il discorso dà un’altra impressione…..
        Però boh, sono ancora perplesso… Ovviamente ripeto, non metto assolutamente in dubbio le buone intenzioni di Taylor.

  • blackbeauty

    Può anche aver ragione per quanto riguarda gli artisti emergenti (che comunque non penso camperanno solo grazie ad Apple Music, quindi scusate se guadagnerete qualche migliaio in meno) ma resta una persona affamata di denaro, questa è l’unica spiegazione plausibile per cui accanirsi contro ogni servizio streaming, arrivando persino a far sparire ogni sua traccia – letteralmente e non – da YouTube o chissà dove d’altro fuorché da pochi canali ufficiali

    • Veronica (clean)

      Ogni traccia di 1989, perchè tutti le altre degli altri album ci sono!

      • blackbeauty

        Io però non posso ascoltarmi l’album senza doverlo comprare. Dovrei quindi spendere dei soldi – non so quanto esattamente – e poi magari nemmeno mi piace. In sintesi mi sta obbligando a pagare se voglio ascoltare la sua musica

      • Veronica (clean)

        I modi per trovarlo comunque ci sono.. su un sito chiamato itmevn c’è per esempio e chissà quanti altri! Internet è immenso e di certo non stanno controllare tutti i siti minori.
        Poi sta a te, sei tu che decide..di certo non ti minaccia, se vuoi cerchi o compri o qualcos’altro, se non vuoi..pace e amen e non sai che ti perdi :D

      • blackbeauty

        Però capisci che torniamo al punto d’inizio, ovvero che finirei per scaricare illegalmente e quindi non fruttandole nulla, al contrario di ciò che sostiene sia giusto lei. Dovrebbe far le cose per bene se ci tiene. Io, personalmente, non ci tengo così tanto ad ascoltare il famigerato 1989, e se volessi un modo lo troverei, però non capisco perché debba sempre attaccare chiunque si rifiuti di darle dei soldi per ogni muscolo che muove, perché passa seriamente per questo tipo di persona. E mi vien da dire una semplice frase: che tristezza

      • Comunque stanno facendo passare un mex sbagliato e cioè che lo streaming non frutti loro denaro. Non è vero!!! Spotify paga le case discografiche. Sono sti cantanti che forti delle vendite sono affamati di denaro.

      • #Careysus♫ProudToBeBastard#

        Ma͵ guarda͵ se fosse affamata di soldi͵ metterebbe ORA l’album sui vari servizi streaming e farebbe il boom di vendite ancora una volta͵ ricevendo anche una buona percentuale perché ci sono servizi streaming che͵ come dici͵ pagano; ma lei ha dei valori.

      • $$$$$$$$$$$

      • Ma se sta su Tidal?

      • #Careysus♫ProudToBeBastard#

        Perché Tidal SI PAGA e tutti gli artisti vengono pagati.

      • Pure con gli altri servizi di streaming vengono pagate le label.

      • PrismaticPit

        La difendi per una cosa indifendibile

      • LORE

        Non c’è 1989 su Tidal

      • Carl

        Valori? Quali?
        Money is the reason we exist, everybody knows it, it’s a fact, kiss kiss

      • blackbeauty

        Sapevo che lo streaming fruttasse loro denaro ed è per questo che sostengo quel che hai appena affermato anche tu: più soldi guadagnano, più ne desiderano. Un motivo in più per pensare che gli artisti emergenti siano stati tirati in causa per non passare da brutte persone/rendersi più credibili, peccato che non tutti si bevano queste palesi [email protected]

      • Si vabbe Taylor è abile con le parole… Avessi sentito lagnarsi un emergente. No Jay Z Madonna e la Swift… ma per cortesia. È che non gli basta mai. Questo è.

      • blackbeauty

        Lo vedo, come ho detto però non sono tutti stupidi. Non le basta mai, esattamente

      • #Careysus♫ProudToBeBastard#

        Sì͵ mi sento proprio stupido ad avere un’opinione diversa dalla tua; d’altro canto͵ il crederle è una cosa oggettiva͵ no?

      • blackbeauty

        Ahah ma credi pure quel che vuoi, non che m’importi, dico semplicemente che è tutto del finto buonismo che in molti non vedono o perché sono fan o perché bastano due belle parole ad intontirli

      • Veronica (clean)

        O forse perchè hanno le stesse idee? Io abolirei ogni cosa di streaming che sia musicale, per i telefilm, dei film.. TUTTO!
        Non c’è più gusto di niente e niente..Ma contenti voi..

      • mirko

        quindi te non hai mai visto niente o ascoltato niente in streaming?? e poi perche è cosi sbagliato? io pago un servizio e ascolto gli album che mi piacciono o posso scoprire nuovi cantanti e non è detto che non compri pure l album. cosi non incoraggio la pirateria

      • Veronica (clean)

        No!

      • Veronica (clean)

        È un’imprenditrice e se non lo fosse mai stata, non sarrbbe arrivata dove è ora.
        Un mio amico aveva ragione, i lavori creativi (musicidyi, fitografi, attori etc etc) sono sotyovalutsti

      • blackbeauty

        Ma infatti tanto di capello, però è innegabile quanto più denaro guadagni più ne desideri

      • Veronica (clean)

        E aggiungo un’altra cosa, da quando c’è sto azz di streaming le certificazioni vengono raggiunte immediatamente senza aver venduto il numero necessario per quel tipo di certificazione.. L’album di Ariana è platino, ma ha venduto mezzo milione.. ti pare giusto?

      • blackbeauty

        Riguardo ad Ariana sono d’accordo con te, non lo trovo giusto, infatti penso che gli streaming dovrebbero essere conteggiati a parte e non inseriti insieme alle vendite effettive. Personalmente preferisco spendere 10 euro al mese e avere tutta la musica che voglio piuttosto che 12,99 o quel che è per un album e addirittura 1,29 per un singolo o una singola traccia che magari è l’unica dell’album che mi piace. Per quanto ami la musica non ho tutti questi soldi da spendervi

      • Veronica (clean)

        Dipende dal tipo di persona, personakmente sono una selettiva e non ascolto canzoni random quindi lo streamin è inutile per me :)

      • blackbeauty

        Sono anch’io selettivo, ascoltare in streaming non significa infatti ascoltare canzoni random

      • PrismaticPit

        Così incoraggia alla pirateria e basta

  • Honey ~

    Ha assolutamente ragione e il suo discorso non fa una piega, ma i nuovi artisti mi sembrano un po’ troppo una scusa per pararsi. Dire “Non metto i miei album in streaming perché vedendoli ci guadagno il quadruplo” era troppo difficile?

    • Giommi

      hahahhahahah hai esattamente ragione!

  • Black Widow

    Io sono d’accordo con Tay.

    • PrismaticPit

      Strano

      • Black Widow

        Era sarcasmo?

  • Carl

    “La musica deve essere pagata” diceva. Però quando il suo album veniva dato a 99 centesimi ha accettato visto che c’era un accordo commerciale ed i soldi li prendeva lo stesso…..

    • Slayoncé

      Quale sarebbe la tua questione?😂
      ” la musica deve essere pagata”= è stata pagata. Se poi chi l’ha pagata decide di svendere a 99 cent, a lei cosa dovrebbe importare?😅

      • Carl

        Ma ci rendiamo conto che stiamo parlando di una multi milionaria che si lamenta di non guadagnare abbastanza?
        La verità è che i cantanti guadagnano TROPPO. Dovrebbero guadagnare molto meno, i cd fisici dovrebbero costare si e no 1 euro.

      • Bravo Carl! Potrei seriamente considerare di non bannarti! Xd

      • Carl

        Grazie! Che pensiero dolce da parte tua *-*

      • Louis Friend

        i cd fisici 1€, i costi di produzione/distribuzione pensi di coprirli? con un cd fisico si mangia un sacco di gente, il cantante, produttori, distributori, i corrieri che portano il cd nei negozi, la commessa che te lo vende ecc ecc ecc ecc.

      • Veronica (clean)

        NON LO VOGLIONO CAPIREEEEEEEEEEEEEEEEE
        MI STA SALENDO IL CRIMINE
        SCORRETE SOTTO E TROVATE UN IMG DI QUANTO TAYLOR HA GUADAGNATO PER LE PRIME 4 MLN DI COPIE VENDUTE DI 1989!!!!
        E CHE PALLE

      • Louis Friend

        Non dirlo a me. La cosa che non capiscono che dietro a un cd/libro/dvd originale ci campa un sacco di gente. E le regole di base del mercato.

  • Carl

    Buona parte della popolazione mondiale vive con meno di 1 dollaro al giorno e noi ci dovremmo preoccupare del fatto che Taylor Swift guadagni ogni giorno 10 milioni di euro invece che 11?

    • Artvilde

      This.

  • Ciccio

    A mio parere ha ragione, i servizi streaming devono pagare gli artisti e purtroppo ho letto anche che la Apple pagherà solo il 20% (dopo i tre mesi) ai cantanti, più una piccola percentuale ai scrittori/produttori, il resto tutto alla Apple e alla casa discografica.
    Lo streaming ormai ha rivoluzionato il musicbiz e non si potrà più fermare, ma non è plausibile che da milioni e milioni di streaming i cantanti guadagnino così poco. E’ vero, non sono morti di fame, ma lavorano e meritano di guadagnare come ogni persona sulla Terra.
    Comunque tutte queste polemiche che fa contro lo streaming, la musica che deve essere pagata… e poi 1989 sta su Torrent LOL

  • Punk95

    Completamente d’accordo con Taylor

  • Gabriele Ruta

    Lo streaming è una cosa fantastica. Ti permette di ascoltare milioni di brani in completa e perfetta legalità. Per gli artisti nuovi…bisogna tener conto che non c’è solo Apple Music, ma anche Spotify, TIDAL, Deezer e soprattutto YouTube e iTunes/Google Play, in più gli artisti da ogni album guadagnano miseri spicci, e vanno avanti grazie agli scoop, ai tour, concerti, interviste, esibizioni ecc..
    Immaginate quanta gente si iscriverà ad Apple Music per i primi tre mesi gratuiti, in quell’arco loro ascolteranno milioni di canzoni, e probabilmente conosceranno nuovi artisti (emergenti o non), quindi alla fine, penso che gli artisti meno conosciuti ricavino comunque popolarità, detto niente.
    E poi, ognuno all’inizio della propria carriera deve fare la “gavetta”, non si può pretendere il massimo sin da subito.
    Non c’è nulla di male.

  • Artvilde

    Capisco il discorso per gli artisti emergenti, ma lei? Perché dovrebbe schierarsi contro Apple per soli 3 mesi di prova gratuita? Che ritornasse a giocare con i suoi gatti và.

    • Veronica (clean)

      Ma su dai, l’avreste data dell’incoerente se dopo questo discorso, fosse aderita a questo streaming! LOL

    • Ma contro Apple può schierarsi solo lei che vende milioni di dischi… gli emergenti dove vanno?

  • Hust

    Meghan Trainor non vede un soldo da mesi e non mi pare sia morta di fame.
    Il problema è sempre lo stesso, però. Le case discografiche si rivelano le macchine mangiasoldi che sono. Passano su newbies, artisti con una certa carriera alle spalle, band, pur di racimolare venti centesimi in più. Già il solo fatto che la musica non sia libera e fruibile a tutti mi mette tristezza. Ma capisco gli artisti : tra le percentuali minime che danno loro le case discografiche ed i cd che non si vendono, camperebbero solo con i tour e le comparsate.
    Bel problema.

  • Suga Mama (Break The Cycle)

    Lei ha ragione, comunque quoto Veronica per la parte finale LOL

  • blacktrinity

    Bho, il punto di vista è condivisibile ma non so se è vero perché non c’è la controparte

    • LORE

      è solo una parte del lungo discorso

  • Louis Friend

    Ha ragione, poi non capisco chi dice “e chi non ha soldi per prendersi un cd” ma scusa il servizio Apple Music sarà lanciato su piattaforma ios,, quindi avete 1200 euro per un iphone e non 10 per un cd?

    • Gabriele Ruta

      non solo su piattaforme della Apple (iOS e Macintosh), ma anche su Android prossimamente.

      • Louis Friend

        Il discorso è lo stesso mi fanno ridere quelli che hanno iphone 6, galaxy s6, cellulari da 700 euro minimo e se ne esce con “eh ma 10 euro per un cd non li ho/sono tanti” Okay ci sono Android da 70 euro (tipo il mio) ma la maggior parte di quelli che si lamento sono quelli con i mega telefoni, tipo per i famosi 89 CENTESIMI PER W.A.

      • Carl

        Io ho un galaxy S4 che ormai ha 2 anni ma a suo tempo l’ho pagato 600 euro, e quindi? credo che 10 euro per un CD siano comunque un prezzo ASSURDO e quindi mi rifiuto di prenderli e di regalare i miei soldi ad una persona stra-multi milionaria che vuole guadagnare ancora di più togliendo i suoi servizi da piattaforme di streaming (servizi tralaltro facilmente reperibili gratuitamente).
        E’ come dire che siccome una persona prende una Ferrari a 200.000 euro allora dovrebbe prendere anche una panda usata a 150.000 euro.

      • Louis Friend

        Non è propio la stessa cosa.

      • Carl

        Perchè non sarebbe la stessa cosa?

      • Louis Friend

        Se non ci arrivi da solo è un tuo limite. non un mio.

      • Veronica (clean)

        2 anni fa S4 non costava 600 euro COMUNQUE!

      • Carl

        Quanti ne costava? E’ vero 700 in negozio, io l’avevo preso in offerta.

      • Veronica (clean)

        Dai 400 ai 500, anche perchè in sti due anni sono usciti S5 la serie A, quindi…
        E poi non trovi assurdo che la gente si compri ogni volta un nuovo cell che non ha nulla di nuovo a parte forse una batteria più potente o una memoria più grande? E poi ci si lamenta di miseri 20 euro per dei cd? Se non si cambiassse cell ogni volta che esce un nuovo modello, i soldi ci sarebbero per i dischi

      • Carl

        Anche secondo me è assurdo, per questo vado avanti col mio S4 anche se non nascondo che più volte ho pensato di prendermi S6 o Z3c. Perchè cosa mi cambia? Nulla. Ma sono affari loro, così come è affar loro chi compra un disco fisico originale. Personalmente in entrambi i casi mi sembra un inutile spreco di soldi, ma se qualcuno lo vuol fare è libero di farlo.
        Però non credo sia questione di mancanza di soldi, perchè se uno vuole prendere un cd, lo prenderebbe comunque, al di là del prezzo. Se io non compro cd è perchè ritengo che farlo sia un’inutile spreco di soldi.

  • Veronica (clean)

    Umbe, hai eliminato la parte più bellaaa :(
    ”NON VI CHIEDIAMO DI REGALARCI L’I-PHONE, COSì VI PREGO DI NON CHIEDERCI DI REGALARE LA NOSTRA MUSICA”
    CIAONEEEEE

  • Felice

    STIMA ASSOLUTA PER QUESTA DONNA

  • #Careysus♫ProudToBeBastard#

    Mi schiero dalla parte di Taylor e͵ infatti͵ non mi iscriverò a questo nuovo servizio; secondo me͵ la gente pensa che͵ una volta diventato famoso per una sola hit͵ si è automaticamente ricchi; è una concezione che deve assolutamente sparire.
    Ancora una volta͵ si dimostra saggia! Spero ancora in un album country/pop rock di denuncia sociale <3

  • Ma dai… tutte ‘ste chiacchiere per 3 e dico 3 mesi di prova. Non si accontentano mai.

    • Veronica (clean)

      Più che altro si sta riferendo ai nuovi artisti, lei come ha già detto possiede sussidi per sostenere le spese, i newbie no!

      • In tutta franchezza, il fatto di tirare sempre in ballo gli artisti emergenti mi pare un volersi parare il cu*o. Per tre mesi stringessero i denti poverini. Su Spotify ok, può aver le sue ragioni, ma qui è diverso.

      • Veronica (clean)

        Sì va beh, ogni volta ci si lamenta che si vende di meno, che i newbie(magari talentuosi) diventano one-hit wonder e poi ci si rimangia tutto per difendere questo maledetto streaming che ha rovinato(non dico sta, perché è un’azione compiuta) il mercato musicale ( e non solo)!? Eddai..
        Se Britney e Christina, Pink, Beyoncè avessero debuttato oggi, sarebbero sparite in men che non si dica con questa istituzione!

      • Non credo. Ti ripeto 3 mesi. Apple Music è a pagamento!

      • Veronica (clean)

        3 mesi sono tanti eh.. :)

      • Ma dai… e comunque quando sono uscite Beyoncé ecc e-mule e torrent come se piovesse… altro che streaming…

      • Veronica (clean)

        Già, ma si vendeva lo stesso e i reparti del cd non erano vuoti come ora!

      • Si ma le vendite sono crollate prima dell avvento dello streaming. È inutile dare la colpa allo streaming.

      • Veronica (clean)

        Lo streaming ha solo peggiorato la situazione ma non solo nella musica, ma anche nel cinema!

      • Se chiudessero lo streaming cambierebbe ben poco. La gente tornerebbe a scaricare illegalmente (e non è che ora non lo si faccia). Pensi che si andrebbero a comprare i cd?

      • Veronica (clean)

        Sono una blind optmism :D

      • Slayoncé

        Ma sbagli proprio la logica di base.
        Se un’azienda vuole offrire gratuitamente per 3 mesi un servizio è liberissima di farlo, MA DEVE PAGARE COMUNQUE GLI ARTISTI.
        Funziona così in ogni ambito del commercio. Apre un nuovo negozio e decide di fare un’inaugurazione con rinfresco gratuito? AI FORNITORI GLIELO PAGA Il panino, la pizzetta, la torta. Non si capisce per quale motivo uno NON dovrebbe essere pagato per IL PROPRIO LAVORO. B O H.

      • Non penso che Taylor Swift sia una paninara….. Per tre mesi tirava avanti XD Di certo non ci andava a perdere con questa collaborazione… Evidentemente c’è chi passa mazzette più sostanziose…

      • Slayoncé

        Ma allora non ci capiamo proprio.
        LA QUESTIONE È DI LOGICA, non di quantità economica. È ovvio che Taylor non abbia bisogno di denaro, come è ancora più ovvio che la Apple non abbia bisogno di denaro( sì, Taylor in confronto è na paninara).
        La logica umana vuole che se io lavoro TU mi paghi. La Apple offre 3 mesi gratuiti per convincere gli utenti ad iscriversi, E MI SEMBRA IL MINIMO CHE CI PERDA ECONOMICAMENTE all’inizio, per poi iniziare a rientrarci con i guadagni dovuti agli abbonamenti. Qui si parla di logica, non di Taylor. È normale che un qualsiasi artista regali la propria musica per mesi?
        Stessa identica situazione di un qualsiasi ragazzo che cerca lavoro, viene preso come stagista, fornisce lavoro ma non viene pagato, o viene pagato dopo mesi. L’unica differenza tra Taylor e uno che cerca lavoro è semplicemente che la cantante ha tanti soldi. La logica da applicare, però, è la stessa.
        E se la butti, illogicamente, sulla quantità economica, beh Apple ha più soldi di alcuni STATI. Ora pretendo che ci regalino Iphone.

      • Purtroppo si, i ragazzi vengono presi come stagisti e non vengono pagati. Gente laureata. Sacrilegio! Una milionaria che non viene pagata per tre mesi che un povero cristo s’ascolta in streaming la sua musica. Ma per piacere.

      • Slayoncé

        Sto per perdere le speranze, ma voglio fare un ultimo tentativo. Te la butto sul piano della quantità economica, dato che solo quello è ciò che vedi.

        Taylor 220 milioni
        Apple 700 miliardi
        Nella scala monetaria il miliardo è l’unità maggiore del milione.
        Non sarebbe un attimino più logico che sia la Apple a investire i propri soldi?
        No, giusto, non paghiamo l’artista e investiamo senza spendere un centesimo.

      • Si si è na poraccia la Swift. Okay

      • Veronica (clean)

        In confronto a loro sì, a noi no XD

      • Slayoncé

        Santo cielo, attivi un secondo il cervello?
        Ma una ca*** di cantante SARÀ UN TANTINO MENO RICCA DI UN COLOSSO COME LA APPLE?

      • Si ho capito. Ma io sti ricchi che piangono fame non li posso vedere. Sarà un limite mio.

      • Veronica (clean)

        Lo faremmo anche noi al loro posto :)

      • Non è vero dai…gli altri stanno zitti e incassano xd

      • Veronica (clean)

        E lei ha il coraggio di parlare su questo argomento! Non a caso è la mia cantante preferita eh! Abbiamo gli stessi ideali <3

      • Slayoncé

        Te lo giuro, sto perdendo le speranze. Ho letto OVUNQUE commenti contro Taylor al riguardo. Addirittura tra i suoi fan. Qui non si tratta di essere fan, ma di essere INTELLIGENTI e capire dove sta il bene e dove sta il male.
        E il male è una società che praticamente sta affrontando un investimento iniziale( cosa che fanno tutte le società) ma, CON UN PARADOSSO QUASI COMICO, vorrebbe investire senza cacciare un euro. La demolizione delle basi del commercio, praticamente. Ti prego dimmi che almeno tu capisci questo discorso?

      • Veronica (clean)

        Lascia stare i fan che sono una causa persa.. Mi hai fatto anche venire in mente una cosa: c’è una che si lamentava che ha tolto tutto dallo streaming e che non poteva permettersi di comprare cd e poi: E’ ANDATA A COLONIA A VEDERLA IN CONCERTO!!!!!!!!!!!!!!!!
        Questo che significa? Che visto che si può avere i cd gratis, si inventano scuse idiote, ma poi scacciano 400 euro per vederla live fuori dall’Italia tra biglietto, aereo e hotel! Cè…

      • Slayoncé

        Hahahaha LA COERENZA.
        Comunque alla fine i metodi, illegali, per scaricare album sono infiniti, e chiunque è libero di usarli.
        Quello che vorrei è vedere gente che non si sorprende se quella strana ragazza di Taylor vorrebbe essere pagata per il suo lavoro.
        Scarichiamo CD gratis, MA ALMENO NON PRENDIAMOLA PER PAZZA SE VORREBBE ESSER PAGATA ed evitare di regalare cose LEGALMENTE. Tutto qui 😁

      • Veronica (clean)

        Che poi quello che vorrei si capisse è che lei riceva solo una percentuale del ricavo, deve essere suddiviso a produttori, autori, a tutti gli altri!

      • Slayoncé

        Appunto, e la situazione diventa ancora più comica/paradossale. È l’artista che dovrebbe, di tasca propria, pagare le persone con cui lavora, per regalare il proprio lavoro ad un’azienda che ne trae una momentanea pubblicità e un futuro guadagno.

      • Veronica (clean)

        Avevo trovato questa cosa tempo fa!! Spero che tutti la leggano

      • Carl

        Di tasca propria? O con i milionari introiti derivanti da vendite di cd fisici, tour, interviste, comparse etc….? Stiamo parlando di UN PERIODO DI PROVA. 3 mesi!
        E comunque lo streming è una fonte di guadagno ulteriore. Non ne ha bisogno la Swift? Ok, ci rinuncia. Però dopo non si deve lamentare se la gente scarica da torrent 1989

      • Slayoncé

        Aridaje, ma siete de coccio eh😂
        LA SWIFT POTREBBE ANCHE AVERE 7500 MILIARDI e sorreggere l’economia del pianeta terra, L’AZIENDA CHE STA APRENDO IL SERVIZIO È LA APPLE, E QUINDI L’INVESTIMENTO DEVE FARLO LA SANTERRIMA AZIENDAAA. Sono esasperato, non voglio più parlare di questo argomento.
        Esistono libri di economia, siti, gente disposta a spiegare. Si tratta della base, di un ” 2+2″, non di chissà cosa. Informatevi.

      • Carl

        L’investimento lo deve fare la Apple per quale motivo? C’è una legge che obbliga che gli investimenti vanno fatti dall’azienda? Considerando che poi gli introiti li avranno pure gli artisti?
        C’è un contrato e determinate condizioni sono stabilite. Se alla Swift non sta bene può pure rinunciare ai suoi introiti.

      • Slayoncé

        SIII DIAMINE, ci sta una legge chiamata E C O N O M I A.
        Se sei un dipendente il tuo capo TI PAGA, non ti verrà a chiedere soldi per investire su nuovi mezzi. Diamine, come non riesci a vedere il paradosso ABNORME della questione?

        Un conto è se tu diventi INVESTITORE( uh, caso strano sono così chiamati perché INVESTONO denaro) e quindi ci rimetti i tuoi soldi perché Apple Music appartiene a te per un pezzettino ino ino.
        Un conto è se sei un maledettissimo dipendente, che quindi deve essere retribuito.
        È come il gestore di un bar chiedesse soldi al cameriere per comprare i bicchieri. Giuro che ho finito i paragoni.

      • Carl

        Scusa ma i giornalai cosa fanno? Dalle case editrici ricevono il giornale che tengono esposto (un periodo di prova). Se qualcuno lo compra guadagnano loro e guadagnano le case editrici. Se nessuno lo compra, lo rimandano indietro e le case editrici non ci guadagnano. Insomma le case editrici hanno “investito”. Non è la stessa cosa infondo? Allora…. ci sono mille possibili esempi e situazioni, la Apple ha deciso così. La swift vuole accettare? O vuole rifiutare? La scelta è sua, ma non si può lamentare.

      • Slayoncé

        Hai preso l’unico caso particolare che è quello dei giornali.
        Un quotidiano si chiama così perché viene scritto ogni giorno, è normale che se io edicola voglio comprarti il giornale mi proteggo un attimo le spalle, perché se non lo vendo oggi POSSO DARMELO IN FACCIA. E quindi adotto una particolare politica.

        MA QUI si sta parlando di musica, che non scade a ritmi quotidiani, per di più di una cantante AFFERMATA. LA politica APPLE È indirizzata NON ad un artista e basta, ma a TUTTI GLI ARTISTI, e proprio grazie a ciò finanzia il nuovo servizio.

      • Carl

        Allora smettiamola di parlare di beni di consumo e di esempi inutili.
        Stiamo parlando di persone che ricevono una PERCENTUALE SUGLI INTROITI. Quindi siccome Apple sceglie di dare un periodo di prova, in questo periodo gli introiti sono nulli. E quindi essendo gli introiti nulli LA PERCENTUALE SUGLI INTROITI E’ ANCH’ESSA NULLA.
        Non è un’investimento o chissacche, parliamo di guadagni in percentuale, quindi ad introiti nulli corrispondono guadagni nulli. Come nell’esempio di youtube.

      • Slayoncé

        Alla Swift è stato offerto di comprare la sua musica, la sua figura sarebbe stata quella di DIPENDENTE. CHE NON HA IL COMPITO DI INVESTIRE.
        Se poi le chiedevano di diventare investitrice o altro è un’altra storia. E se mio nonno c’aveva 3 palle era un flipper.

      • Carl

        Scusami, ma su Youtube se io posto un video e scelgo di non metterci pubblicità, vengo pagato? No. Perchè? Perchè Google non produce introiti dal mio video e quindi giustamente non mi paga. Però lo metto perchè magari un domani il mio canale può crescere e potrò diventare partner youtube con i relativi introiti.
        Poi se a me non sta bene così allora ciao ciao, non metto video su Youtube.

      • Slayoncé

        Infatti nel momento in cui ti accorgi di essere importante TI FAI PAGARE. Santo cielo, ma ci sarà una differenza tra un tizio qualsiasi che carica video sul tubo con 302 visualizzazioni( e no, non perché il contatore si è bloccato) e una cantante famosa che porta i MILIONI ad un’azienda, grazie alla sua musica? E che quindi, per lo meno, vorrebbe essere pagata. Invece no, deve far fare milioni all’azienda sulle sue spalle.

      • Carl

        E’ già pagata abbondantemente, stra-pagata. Ora è suo diritto voler guadagnare di più, ma non si può dare la colpa ad Apple dell’avidità di Taylor.

      • LORE

        “Queste non sono delle lamentele di una ragazzina viziata e petulante. Questo è l’eco dei sentimenti di ogni artista, scrittore e produttore nelle mie cerchie sociali che ha paura di parlare pubblicamente perché ammiriamo e rispettiamo molto la Apple. Semplicemente non rispettiamo questa decisione in particolare.”

      • Louis Friend

        Voglio nome e cognome di sta/o Stronzo/a.

      • Veronica (clean)

        Eh guarda lo direi, ma rispettiamo la privacy vah LOL

      • Carl

        Ha fatto molto bene. Il concerto è un’esperienza indimenticabile, e i 400 euro magari sono stati spesi bene. Lo stesso non vale per 20 euro di cd, che tralaltro puoi avere gratis. E’ come dire che siccome uno spende 200.000 euro per una Ferrari non potrebbe spenderne 100.000 per una Panda usata…..

      • Veronica (clean)

        Sì ma che non si inventi scuse del tipo ” ho una situazione economica precaria” e cazzate del genere! Per favore!

      • LORE

        So di chi stai parlando…rabbrividisco!!!

      • Veronica (clean)

        No ho parole!

      • Slayoncé

        Anche io non tollero ricchi che piangono fame. Hai semplicemente sbagliato i ruoli.
        L’azienda miliardaria regala per 3 mesi un servizio senza spendere soldi, sulle spalle dei cantanti, e il nemico secondo te è il cantante piagnone che si lamenta quando ha i soldi.
        E la società predatrice e sfruttratrice, oltre che molto più ricca del cantante, cosa sarebbe?
        Aaa sì, gente brava che ci regala 3 mesi gratuiti❤️

      • Ma alla Swift cosa costa concederci l onore di farci ascoltare la sua musica per tre mesi? È un investimento, ci guadagna dopo!

      • Veronica (clean)

        E’ una questione di principio, non può lamentarsi e poi rilasciare la sua musica in queste piattaforme! Immagino già lo scandalo LOL

      • Slayoncé

        Ecco, allora lo vedi che era come dicevo e che hai sbagliato i ruoli?
        IL SERVIZIO SI CHIAMA APPLE MUSIC, NON SWIFT MUSIC. L’INVESTIMENTO LO STA FACENDO L’AZIENDA, QUINDI I SOLDI LI DEVE INVESTIRE L’AZIENDA. Possibile che non riesci a renderti conto del paradosso della questione?
        A chi sta leggendo, qualcuno riesce a rendersene conto?
        Sintetizzo all’estremo il tutto:
        STIAMO ASSISTENDO AL PIÙ GRANDE INVESTIMENTO DELLA STORIA CHE NON PREVEDE UNA MOMENTANEA PERDITA ECONOMICA DA PARTE DELL’AZIENDA(= I N V E S T I M E N T O). Praticamente non è più un’invesimento.

      • Louis Friend

        Io credo di adorarti.

      • Slayoncé

        E io ti sto contro adorando, perché mi stai donando la speranza nel genere umano.
        Ti prego, ti supplico, dimmi che hai capito tutto il discorso e non mi adori per l’avatar e la foto😂

      • Louis Friend

        Ti ho adorato per l’esempio lampante del ristorante. Io apro un attività, io regalo i miei prodotti per un giorno, ma io devo pagare i fornitori. devo farmi conoscere io, mica i miei fornitori ( che la gavetta l’hanno già fatta ). e poi in generale per i tuoi commenti sui vari blog, sempre mirati. logici e al di sopra dei gusti personali.

      • Slayoncé

        Sembra che riesca a capire il discorso che sto facendo soltanto chi ci passa.
        Leggo da oggi cose assurde al riguardo. Mi auguro che nessuno di loro faccia parte del mondo del lavoro, perché sarebbe ancora più grave farne parte e non averci capito N U L L A😂
        Io personalmente studio e non lavoro ancora, ma mi sembra una cosa così basilare dell’economia.
        Comunque credo si tratti, più che di non arrivarci proprio, di mancanza di empatia. Ognuno pensa a sé, vede la cantante e pensa: “ahhh che avarah, si lamenta e ha i milionihhh”.
        Poi vedi quando vengono presi come stagisti e pagati dopo 90 giorni come diventano tutti economisti e si lamentano della condizione paradossale 😀

      • Comunque anche meno eh non è che se qualcuno la pensa diversamente da te è un idiota… vedi di smontarti pure tu Un attimino.

      • Slayoncé

        Il fatto che 2+2 faccia 4 è consolidato. Pur non essendo un matematico mi sono informato e sono certo di ciò.
        Se mi dici che 2+2 fa 5, sì, per me sei un idiota, ma non certo perché sono poco umile io😊
        Oltre a non capire i miei discorsi riguardo il fatto di Tay non sei neanche stato in grado di capire il resto, dato che sei, erroneamente, convinto che quanto ho espresso è una MIA OPINIONE.
        Concordando con me avresti semplicemente riconosciuto la ragione oggettiva, SEMPLICEMENTE ESPRESSA da me ma non ideata/scoperta dal sottoscritto. Perché l’economia è qualcosa di oggettivo. E tu e l’amico friz, scrivendo una serie di corbellerie, avete urlato per strada che 2+2= 5. Mi sentivo in dovere di rispondere. Ma non mi ritengo l’inventore della matematica, o dell’economia😊 Ergo, in quale modo mi sentirei montato mi sfugge😀

      • Ma vi sentite fighi a fare sti monologhi con i nicknames? Io ho capito il tuo discorso posso essere libero di pensare quello che mi pare e cioè relativamente a Taylor Swift persona? O ci deve essere una carampana che mi rompe le scatole dandomi dello stupido?

      • Louis Friend

        Assolutamente d’accordo.

      • Carl

        Ok, ora faccio un altro esempio: se io dicessi ai fornitori “o mi date la roba gratis o chiedo ad un altro fornitore”, chi me lo vieta? Per quale motivo non dovrei farlo? Ovviamente lui può rifiutare, ma comunque è un’ulteriore forma di guadagno.

      • Slayoncé

        Citerò un mio vecchio docente di matematica ” TI STAI INVENTANDO LA MATEMATICA”.
        Tu stai facendo LO STESSO con l’economia.
        Te lo faccio io un altro esempio, per rimanere in tema deliri post vino:
        E se entrassi da media world e chiedessi loro di regalarmi la tv samsung? Perché non dovrei farlo? Ovviamente potrebbero rifiutare, ma è comuque un’ulteriore forma di guadagno( ?????su questo punto, te lo giuro, non ti ho capito proprio???)

      • Carl

        Ma che c’entra la tv? Non c’entra nulla!

      • Louis Friend

        Gia che la Apple è un azienda multimiliardaria potrebbe per 3 mesi regalare i suoi prodotti, alla fine cosi si fa conoscere e ci guadagna, ed ovviamente per 3 mesi non deve pagare sviluppatori e commessi. Mcdonals, Burger king e kfc potrebbero dare cibo gratis per 3 mesi, sono aziende multimiliardarie. Idem il carrefour spesa gratis per 3 mesi ( senza pagare i fornitori ) supermercati avidi. avidi

      • Slayoncé

        Esatto!
        La Apple sarebbe capace di regalare per 3 mesi i suoi Iphone, smettendo di pagare i fornitori di materiale e gli operai delle fabbriche, e la gente griderebbe ” Apple santa subito”😄
        E alle lamentele, sacrosante, dei fornitori la risposta del pubblico sarebbe: ” eh, siete dei grandi fornitori di vetro, i soldi ce li avete, come siete avidi a volere subito i soldih”.😅

      • Suga Mama (Break The Cycle)

        Ti adoravo e continuo ad adorarti.

      • Slayoncé

        ❤️
        I temi trattati cambiano, le nostre opinioni continuano a coincidere. La cosa non mi soprende 😊

      • Veronica (clean)

        Oddio, ma l’ha pure detto che ha soldi a sufficienza per pagare chi deve pagare per andare avanti con la sua carriera.. ma chi è agli inzi no!
        Il succo del discorso è questo..

      • Si si ……

      • Carl

        Beh non che Christina abbia fatto una fine tanto migliore… .2 album di successo, un terzo mezzo flop e due flop colossali