Stylopho-nic
Mali-ka
D’ami-co

[Dargen d’amico]
Sei giù di corda
sei giudicato
ne soldi ne xfactor
sei insodisfatto
e scrivi con l’ansia che chiami la banca
e guardi il muro ex bianco della stanza
il sole batte beh,tutti dobbiamo campare
a far suonare i nostri brani dalle radio alle campane
campagne acquisti discografiche
se il tuo nome non compare per un pò dovrai campare col pane
il mio ritratto è stato tratto da una trattoria
mi hanno portato via mentre ero distratto dalla sangria
parlare in pubblico mi stufa, mi stanca
come andare a letto con l’alba
come Offini negli anni 80
da lontano sembra un gioco,come la guerra
ma non farmi un primo piano,fammi un piano terra
in fondo a un corridoio Sanremese decadente
basta che sia decente,anche se deludente.

[Malika ayane]
Rit
Diceva corri per ore e ore
ma non c’è nota che resti perchè
anche se è bene trovarsi un milione
non avrai mai quella giusta per te
(x3)

[Dargen d’amico]
Ho sognato
di avere della gente nelle vene
che mio figlio mi metteva in casa di cura e faceva bene
papo hai sempre fatto musica terribile
aggiungeva,mi hai sempre fatto un thè imbevibile
ah il futuro non spaventa
ma lo fanno le canzoni che durano solo tre minuti e trenta
è una vita dura ma qualcuno deve farla
Dice Bruno Lauzi mentre si confessa a una farfalla
non per cattiveria ma non me la sento davvero di prendermi sul serio
per un album intero
capirei ci fosse ancora Cosiga o la lira
quando un artista piccolo vendeva cento lira
quando mi riascolto ho gli spasmi muscolari
mi gusto il pane,ma poi mi serve il buscopan
se il pubblico si affeziona a quella ferita
poi ti tocca sanguinare per tutta la vita.

[Malika ayane]
Rit(x3)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here