Testo

Leggi il testo della canzone End Of May di Michael Buble

Golden haze,
Another morning feels like yesterday.
End of may..
Now you’re gone and there’s still bills to pay.
And you know it doesn’t help to make believe, you’re sitting next to me.
It doesn’t help, to make believe that you are right behind me
Saying it’s okay.

Longer days,
More time to sit and watch the pendulum sway.
In quiet rage I’m staring at this empty notebook page.
In times like these you feel like you are done with feeling,
You feel you want to stop the pain from healing
Because you feel like you’re the only one who’s ever felt this way.

Some days in a daze, there’s brighter days.
Funny how the feeling never stays,
But I know I’ll have to come to terms when I’m awake,
Thinking about you is the icing on the cake.
Makes me realize the fact you’re gone for good for goodness sake.

Golden haze, another morning feels like yesterday.
End of may, a year is gone and I still feel this way,
When we meet again I’ll ask you how you’re doing
And you’ll say fine and ask me how I’m doing

And then I’ll lie and I’ll say ordinary, It’s just an ordinary day.

Traduzione

Leggi la traduzione in italiano della canzone End Of May di Michael Buble

Foschia dorata,
Un’altra mattina sembra come ieri.
Fine di maggio ..
Ora sei andata via e ci sono ancora le bollette da pagare.
E lo sai che non aiuta credere, che tu sia seduta accanto a me.
Non aiuta, credere che tu sia proprio qui vicino a me
Dicendomi che va tutto bene

Giorni più lunghi,
Più tempo per sedersi e guardare il pendolo oscillare.
Tranquillo nella mia rabbia sto fissando questa pagina vuota.
In momenti come questi ti senti come se ne avessi avuto abbastanza dei sentimenti,
Ti senti di voler fermare il dolore per guarire
Perché ti senti come se fossi l’unico che si sia mai sentito in questo modo.

Alcuni giorni nella nebbia, ci sono giorni più luminosi.
E’ divertente come i sentimenti non rimangano mai,
Ma so che dovrò farci i conti quando mi sveglierò,
Pensando a te è la ciliegina sulla torta.
Mi fa capire che tu sei andata per sempre, per carità.

Un’altra mattina sembra come ieri.
Fine di maggio, un anno è passato ed io mi sento ancora in questo modo,
Quando ci incontreremo di nuovo ti chiederò come stai
E tu dirai bene e mi chiederai come sto io

E poi io mentirò e dirò ordinariamente, è solo un giorno ordinario.