Xzibit pensava di fare il botto con “Napalm”, album che arrivava a 6 anni di distanza dall’ultimo “Full Circle”. Invece, sia il debutto che la performance complessiva dell’album sono state molto basse. Un rapper del suo calibro, naturalmente, non si fa abbattere e, anzi, rincara la dose. Insieme a B Real, il frontman dei Cypress Hill, e al giovane Demrick, protégé dei due artisti prima citati, X to the Z ha creato il gruppo “The Serial Killers”.

Il primo album del trio sarà pubblicato il giovane il giorno di Halloween (31 ottobre) e si intitolerà “Serial Killers Vol. 1”. Ancora poco inquietante? Il primo video che i The Serial Killers rilasciano si chiama “The first 48”. Mentre nel testo i tre si vantano di avere soldi grazie al rap, il migliore viene dal video.

Video thumbnail for youtube video The Serial Killers (Xzibit, B Real & Demrick) - The first 48 | video premiere

Nella breve clip, Matt Alonzo prende in prestito scene dai film “Reservoir Dogs” e “Seven” e monta un filmato in cui i tre rapper si divertono a torturare un ragazzo. Unendo queste macabre scene alla base di Futuristiks e Sir Jinx e alle abilità di Xzibit, Demrick e B Real, direi che il 31 ottobre si può appuntare sulc alendario di ricordarsi del mixtape in uscita.

 

1 commento

  1. Pensava di fare il botto, per me il botto lo ha fatto, ma solo con poche persone, purtroppo sembra che in America c’è un rimbambimento generale della gente, per il quale non vieni piu’ comprato se la gente non ti vede in tv, un po’ come succede in Italia, Emma Marrone in Italia, tutte le pornodive americane che dicono di essere artiste in America fanno successo perchè te le sbattono pure nei bagni pubblici.
    Il rap americano non lo vedo tanto messo bene per le vendite, apparte pochi casi tipo Eminem.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here