rs_560x374-150821085857-1024-missy-elliott-pharrell

Si è tenuta questa notte la finale della nona edizione di The Voice USA. Il programma, che quest’anno ha visto nella sua giuria personalità artistiche del calibro di Gwen Stefani, Adam Levin, Pharrell Williams e Blake Shelton, per la finale si è fornito di un numero straordinariamente alto di performer esterni, creando così uno show che poco ha da invidiare ad un vero e proprio evento musicale.

Gli ospiti non solo sono stati numerosi, ma anche variegati. Sicuramente, il target più soddisfatto sarà quello degli appassionati di hip hop e delle performance ultra ballate hanno potuto osservare Missy Elliott alle prese con il suo attesissimo come back single “WTF”, il tutto ovviamente in una performance ultra scatenata e dotata di una scenografia da urlo in cui la diva ha ricordato al mondo cosa ne viene fuori quando qualcuno davvero dotato di un talento incredibile balla e rappa contemporaneamente.

Per quanto riguarda gli altri target: gli amanti del pop hanno potuto assistere ad una performance di Justin Bieber con la sua hit “Sorry” e ad un duetto live tra la bravissima Tori Kelly ed il concorrente Jeffrey Austin sulle note del singolo di Tori “Hollow”; gli amanti del pop-rock si sono potuti godere una performance dei Coldplay con “Adventure of a Lifetime” gli amanti dell’R&B hanno potuto assistere ad una bellissima performance proposta dalla rivelazione black dell’anno The Weeknd con un medley delle sue hit; infine anche gli amanti del country sono stati accontentati da Sam Hunt, il quale ha cavalcato il palco con il suo brano “Break Up in the Small Town”.

Eccovi le performance, che ne dite? Hot or Not?

Tori Kelly Performs ‘Hollow’ with Jeffery Austin on ‘The Voice’

 

Coldplay – “Adventure of a Lifetime”
Justin Bieber Performs ‘Sorry’ on ‘The Voice’ Finale