Anche se è stato uno dei best seller del 2008 con il suo album “Paper Trail”, T.I. deve ancora scontare un anno di galera dopo essere stato giudicato colpevole di possedere illegalmente armi da fuoco. Il rapper inizierà la sua detenzione in marzo, dopo aver portato a termine un breve tour promozionale iniziato il 19 febbraio che si concluderà il 15 marzo.

Oltre alla detenzione T.I. dovrà dedicare 1000 ore allo svolgimento di servizi socialmente utili. In una recente intervista il rapper ha affermato che sfrutterà il periodo di reclusione per lavorare al nuovo album.

Beh personalmente penso che piuttosto che giocare a fare il gangster portandosi dietro delle armi era meglio se stava in studio dato che è ciò che sa fare meglio… Voi che ne dite di questa vicenda ?

12 Commenti

  1. ma fa sia il suo annetto in galera che le 1000 ore?
    beh sarà pure figo (e bravo, è uno dei miei rapper preferiti)…ma visto che ha fatto qualcosa di sbagliato mi dispiace ma deve pagare! tanto secondo me mica lo lasciano dentro 1 anno…

  2. a me sembra la solita trovata publicitaria dal momento che non va dietro le sbarre ma semplicemente a svolgere dei servizi socialmente utili . Ma in 1000 ore vede pure come si fanno i lavori manuali che vengono retribuiti pocki migliia di euro contro i milioni che loro riescono a guadagnare in pochi mesi. Cosi forse potrà capire lo stato di privileggiato in cui si trova

    • nn ci arriva,nn ha il cervello per capire…..gente ke,compreso lui,si spara tra di loro cn fucili solo xkè in una canzone si offendono,oppure xkè uno fa meglio dell’altro e dibattono su chi incassa piu milioni dicendo parolacce in 4 minuti di base,cosa vuoi ke possa capire……

    • certo…..delinquente cm tutti gli altri rapper che esistono….visto ke sn tutti scimmioni che nn si sono ancora evoluti nonostante siano miliardari,continuano a credere di essere nel mondo del west dove tutto si decideva con le armi xkè il mondo è un eterna guerra…..io li manderei in mezzo alla giungla cn i gorilla…..almeno sn uguali….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here