Recentemente rilasciato dalla prigione, T.I. sembra aver messo da parte il microfono per un po’ per occuparsi delle produzioni. Infatti il rapper si sta occupando della produzione dell’album di debutto di B.o.B., “The Adventures Of Bobby Ray”.

bob-rapper

L’artista della Grand Hussle parla del cambiamento d’animo del suo leader, dicendo che è diventato una persona più motivata che vuole offrire molto di più adesso. Inoltre conferma la presenza di produzioni da parte di Jim Jonsin e Dr. Luke all’interno del nuovo disco. Devo dire che non mi aspettavo di vedere T.I. alla produzione. XD Comunque mi aspetto molto da B.o.B. e soprattutto da T.I.

Pubblicato da DJ BIRillo

Personalmente ho apprezzato ho apprezzato molto “I’ll Be in the Sky” e sto amando “Nothin’ on You”, primo singolo estratto dall’album, cantato in collaborazione con Bruno Mars. Un brano che mescola alla perfezione metriche e liriche hip hop con un ritornello semplice, leggero e soave.

Anche il pubblico americano sta apprezzando questo primo singolo, questa settimana infatti il pezzo è salito fino alla posizione numero 38 all’interno della Billboard Hot 100. Ancora sprovvisto di video penso che con la premiere della clip potrà salire ancora molto, voi che ne dite ?

Pubblicato da Timbo #1

  • isaac20

    Kudos per te. Non posso non darti ragione. A me piace moltissimo l’aspetto marketing-promozione-distribuzione dell’industria discografica quindi, su rnbjunk, non ne risento di questa mancanza di contenuti a livello di qualità dei pezzi proposti sul blog. E’ senz’altro vero che su rnbjunk tutti i pezzi sono freschi/frizzanti/accattivanti e non ci si dilunga molto di piu. Penso che però nel forum la gente sia più interessata. Non so.

  • Sun15f

    Che le posizioni in classifica diano un-idea del successo che una tale canzone sta ottenendo, non lo metto in dubbio. Ma non credo che il focus degli amanti di musica debba ruotare intorno all- andamento delle charts. Sempre. Si parla soltanto dell-aspetto economico e pragmatico della musica, e si dice che [ bella, ma poi non si approfondisce.

  • isaac20

    Perche tendenzialmente è indice di riuscita discografica di una canzone. E’ giusto parlare di musica in se stessa come dici tu, ma se non stabilisci un punto di riferimento che tratti il grado di popolarità di una canzone è difficile capire cosa “va” in questo momento. se non ci fossero classifice e peak position nessun capirebbe che è l’electro pop che vuole la gente attualmente, e che ne so, i discografici continuerebbero a produrre e promuovere brani alla 21 questions di fifty. Qui si parla di musica estremamente commerciale e quindi parlare di peak position è strettamente necessario. Credo. A me piace cmq.

  • Sun15f

    Ma perchè ci preoccupiamo quasi solo ed esclusivamente del peak che raggiungono le canzoni nelle classifiche, piuttosto di parlare della musica in se stessa???