Uno dei fenomeni mediatici di cui si è discusso di più in questo 2013 è sicuramente il repentino cambio di stile proposto da Miley Cyrus. Dopo essere stata per anni l’idolo delle teenagers e dopo aver aggiunto giusto un pizzico di sensualità in più al suo personaggio a partire dalla “Can’t Be Tamed” Era, quest’anno la star si è trasformata nell’opposto di quello che era diventando la regina del twerk e delle linguacce e scegliendo spesso dei look molto discutibili e, talvolta, volgari. Ciò ha portato moltissime persone a criticarla e a rimpiangere la vecchia Miley, ma secondo alcuni dietro tutto ciò c’è invece un progetto di marketing molto ben studiato. In una posizione simile si trova anche Justin Bieber, che sarebbe “colpevole” di aver trascorso molte notti brave con delle prostitute di recente. Ora Tinie Tempah ha voluto dire ciò che pensa di questi due ragazzi.10

Ecco cos’ha dichiarato il rapper durante un’intervista concessa a The Mirror: “E’ molto difficile per qualcuno crescere sotto gli occhi del grande pubblico. A me accadde di tutto quando avevo l’età perfetta, sui 19 ed i 20 anni. Allora avevo già sperimentato abbastanza la vita per fare le mie cose.  Ero grande abbastanza per sapere cosa stavo facendo. Ma quanto penso a Miley Cyrus, penso al fatto che chiunque vorrebbe sempre vedere questa ragazza nei panni di Hannah Montana. Avviene lo stesso anche con Justin Bieber: ora lui si comporta come se non gli importasse quello che fa, ma chiunque vedrà sempre in lui quel ragazzo coi capelli che gli coprivano gli occhi e che cantava “Baby”. Io simpatizzo con loro. Penso che qualche volta si debba per forza fare qualcosa di estremo per attrarre l’attenzione del pubblico.” Cosa ne dite di questa intervista?