babyface-toni-gma

 

Ad inizio settimana è stato pubblicato, finalmente, il tanto atteso duet-album tra Toni Braxton e Babyface intitolato “Love, Marriage & Divorce“, come promesso appena in tempo per San Valentino!

L’album, già dai primi ascolti, si presenta subito come un must have per tutti gli amanti del classico R&B, soprattutto delle slowjam anche se non mancano pezzi più ‘movimentati’ come “Heart Attack” che sfiora la dancefloor o come la piacevolissima “Sweat“.

Nella loro settimana promozionale, hanno fatto visita al Good Morning America dove hanno regalato una bellissima performance di “Where Did We Go Wrong?” in versione acustica, tutta da ‘gustare’:

 

Secondo le previsioni, l’album debutterà con 50-55.000 copie assicurandosi così la top5 settimana prossima. Vi consiglio di non perdere questo album fantastico, disponibile anche su iTunes, cliccate qui.

 

 

5 Commenti

  1. È trascorso oltre un mese dall'uscita dell'album e ancora nessuna recensione su questo sito. Mah, così impegnativo recensire uno dei gioielli della musica R&B degli ultimi anni? :S

  2. Questo è un album che meriterebbe almeno il doppio delle copie previste!!!L'ho ascoltato e non ci sono parole giuste per descriverlo…Per quanto mi riguarda Where Did We Go Wrong è la meno bella (per modo di dire ovviamente!) quindi per me questo album è da 100 e lode e super consigliato a chi come me ama l'R&B e le slow jam <3

  3. La loro bravura è fuori discussione! Il punto è che molti artisti degli anni ’90 non vendono + come un tempo. Un’esempio? Il nuovo disco di Celine Dion in America ad oggi ha raccimolato solo 300.000 mila copie vendute mentre in passato in quel territorio era normale per lei vendere una media di 6-7 milioni di dischi! La qualità, ovvio non paga più. Entrando nello specifico, Toni Braxton nel 2000 scegliendo di distaccarsi da Babyface, cercando altre strade con altri produttori ha rischiato tantissimo, subendo di conseguenza una desetificazione per l’acquisto dei suoi lavori. Ragion per cui, è solo naturale che il nuovo progetto con Babyface parti in sordina. Tutto dipenderà dalla giusta promozione. Credimi se questo nuovo album riuscisse a conquistare il disco d’oro per 500.000 mila copie vendute (sempre nel territorio Americano) è grasso che cola… sarebbe un’ottima base per ripartire nuovamente alla grande. Ovvio…io considero questo disco uno dei più belli… se fosse per me obligherei i consumatori all’acquisto, ma la dittatura purtroppo non c’è +, per nostra fortuna, aggiungerei anche.

  4. Intanto Album Bellissimo
    Bisogna conoscere bene i 2 Artisti per Apprezzare Tanto Indiscusso Talento…..
    Le canzoni sono Perle di Rara Qualità,,,,,sonorità Anni 90
    Album cosi oggi giorno non si ascoltano Più…..

    Toni cn il Taglio Corto ritorna ai fasti del suo Primo Album
    Le voci come sempre….Si Incollano Perfettamente

    Chiedo agli Americani UltraTrentenni….perchè voltare le spalle ad Artisti di Tale Calibro????

    Possibile che devono vendere 50 55 mila copie…durante la prima settimana????
    Entrambi negli anni 90 e non solo hanno Fatto la storia dlla Musica r&b e nn solo

    Ma il successo da cosa Dipende??? Dalla Casa Discografica che Investe slla promozione???

    O il Passaggio dei pezzi in Radio (pagato profumatamente…)????

    Toni Braxton da tempo non trova più il successo di Prima…possibile abbia perso il FanBase di una volta????

    Sono Deluso Amareggiato…..speraVo stavolta fosse la volta Buona!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here