junklistaIl tempo vola…e ce ne stiamo accorgendo tutti. Anche la musica sta cambiando a velocità supersoniche; artisti che vanno, artisti che vengono, meteore, star che dopo anni di splendore oggi sono “costrette” a pubblicare dischi con etichette indipendenti che vendono a mala pena qualche migliaio di copia (il caso di Nelly Furtado è più che eloquente). Ovviamente, e fortunatamente, non è così per tutti.

Per il momento questo 2017 ci sta regalando sorprese musicali più o meno belle, nella speranza che andando avanti con i mesi tornino molti degli artisti che aspettiamo con trepidazione da anni. A proposito di anni, oggi vorrei approfittare di questo articolo per fare simbolicamente gli auguri a 10 singoli presentati mondialmente nel 2007, dunque 10 anni fa. Non saranno compresi brani sì diventati singoli in quell’annata ma facenti parte di progetti discografici pubblicati già nel 2006 (es. Candyman di Christina Aguilera, scelto come singolo nel 2007 ma compreso nel disco Back to Basics, uscito ad agosto 2006).

Detto questo, possiamo partire con questo viaggio del tempo in formato top10 per ricordare 10 brani che festeggiano il decimo anniversario (o l’hanno da poco festeggiato). Partiamo…


10. GRACE KELLY – MIKA

Una canzone speciale per il cantautore anglo-libanese. Grace Kelly, presentata in esclusiva nel gennaio 2007, è stato il brano che ha cambiato per sempre la vita del ragazzo. Dopo anni di gavetta e tentativi di farsi notare attraverso il web, il 5 gennaio esce Grace Kelly, lead single del disco Life in Cartoon Motion. Subito la canzone viene notata e si fa strada nelle classifiche di tutto il mondo (non negli USA, lì il successo è decisamente più contenuto), diventando anche uno dei brani più passati nelle radio. Oggi Mika è un artista molto seguito ed apprezzato in alcuni paesi, in primis Francia ed Italia, ma non è più riuscito a ripetere i numeri del primo lavoro.

9. GIRLFRIEND – AVRIL LAVIGNE

La The Best Damn Thing – era è stata aperta dalla smash hit globale che tutt’oggi rappresenta uno dei più grandi successi della cantante canadese. Il pezzo, prodotto super-catchy creato dal chiacchierato Dr. Luke, è stato presentato nel febbraio 2007 e, nonostante pesanti accuse di plagio, ha raggiunto la #1 nei più importanti mercati discografici mondiali. A fine anno ha registrato quasi 7.5 milioni di copie vendute, dato che ha reso Girlfriend uno dei singoli top-selling dell’annata. Altro traguardo che serve per far capire l’impatto della canzone è stato raggiunto nel 2008, quando il video ha sorpassato la soglia dei 100 milioni di visualizzazioni su YouTube, prima Certificazione VEVO assegnata dal sito. Sarà possibile per Avril tornare a quei livelli?

8. THE WAY I ARE – TIMBALAND FT. KERI HILSON, SEBASTIAN & D.O.E.

Da questo singolo sembra passata davvero un’eternità…anche se, in effetti, 10 anni in un certo senso lo sono, specie in un’industria come quella musicale, sempre in evoluzione e con la tendenza di dimenticare facilmente gli artisti che meritano. Risale al 2007 la collaborazione di Timbaland con la cantante Keri Hilson e il rapper D.O.E., per una canzone che si è rivelata uno dei tormentoni dell’estate/autunno. Secondo singolo estratto dall’album Shock Value (il primo era Give It To Me, con Nelly Furtado e Justin Timberlake), The Way I Are unisce il genio di Tim Mosley al talento unico della cantautrice Keri Hilson, oggi pressoché sparita. Una produzione dal beat unico che risulterebbe innovativa anche oggi…da ascoltare e riascoltare.

7. HOMETOWN GLORY – ADELE

Oggi Adele è IL fenomeno del musicbiz, unica artista capace di superare la soglia di 20 milioni di copie vendute con i suoi album. Il suo successo è sotto gli occhi di tutti, ma oggi facciamo un salto di 10 anni, lì dove davvero tutta la sua favola è iniziata. Il suo debutto discografico 19 spesso e volentieri è ricordato per il secondo singolo, Chasing Pavements. Prima di esso, però, c’è stata un’altra canzone che ha aperto la strada alla carriera dell’inglese. Sto parlando della meravigliosa ballad Hometown Glory, perla della sua discografia. Niente #1 in classifica, ma poco importa…

6. WITH YOU – CHRIS BROWN

Nel 2007 Chris Brown è uscito con il suo secondo album, Exclusive, contenitore di celebri singoli quali Kiss Kiss e With You, che hanno rafforzato l’ascesa del suo personaggio. In particolare With You è stata rilasciata come singolo a dicembre negli States, dove è riuscita a raggiungere la #2 in Billboard Hot 100. Difficile non rimanere conquistati da questa ballad pop/R&B in cui Chris è dolcemente accompagnato da una chitarra. Anche il video rafforza la bellezza del pezzo, e mostra l’incredibile talento dell’artista anche nell’ambito della danza. 10 anni dopo Chris Brown è ancora qui, nonostante varie vicissitudini extra-musicali che lo hanno fatto finire molto spesso nel mirino dei tabloid. Non sarà il ragazzino spensierato dei tempi di With You, ma il talento è sempre lo stesso, dalla testa ai piedi.

5. GIMME MORE – BRITNEY SPEARS

Voltiamo completamente pagina e passiamo ad uno dei singoli più odiati e amati degli ultimi anni. Attesissimo lead single che segnava il ritorno di Britney Spears dopo il periodo di pausa, Gimme More è molto (troppo) spesso ricordata solo ed esclusivamente per la tragicomica esibizione d’apertura dei MTV Video Music Awards 2007. Nonostante tutto si tratta di un buon pezzo dance-pop, uno dei più validi ed innovativi della discografia della Spears, cosa che anche la critica ha più volte ribadito. Per una volta, diamo a Britney quel che è di Britney!

4. BEAUTIFUL LIAR – BEYONCE’ & SHAKIRA

Beyoncé, Beyoncé…Shakira, Shakira, inizia così il duetto epico, sulla carta ma non solo, che unisce due delle più importanti cantanti della nostra generazione, Beyoncé e Shakira. Primo estratto della deluxe edition di B’Day, Beautiful Liar è una collaborazione che sprizza sensualità da tutti i pori…potrebbe forse essere altrimenti? Le sfumature esotiche emanate dalla traccia prodotta dagli Stargate sono state perfettamente recepite dal regista Jake Nava, che ne ha fatto un videoclip in cui le due dive, tra balletti e movimenti di bacino, si scambiano continuamente posizione arrivando addirittura a sembrare, a tratti, la stessa persona. Dopo 10 anni sarà mica arrivato il momento di fare il bis? Magari per il nuovo album della colombiana?

3. NO ONE – ALICIA KEYS

Il podio si apre con il terzo singolo più venduto in Italia nel 2007, nonché uno dei più grandi successi di Alicia, capace di rimanere in testa alla Hot 100 per ben 5 settimane consecutive. La traccia è ovviamente No One, lead single del suo terzo album in studio, As I Am. Una delle power ballad più belle ed intense del XXI secolo, descritta in modo alquanto efficace e significativo dal Daily Star, che l’ha definita “la figlia di My Love Is Your Love di Whitney e Where Is The Lov? e dei B.EP.”. La Keys con No One si è guadagnata ben 2 Grammys da aggiungere alla sua collezione, allora ferma a quota 9 in soli sei anni di carriera.

2. BLEEDING LOVE – LEONA LEWIS

E’ il 16 dicembre 2006 quando una giovane e timida ragazza di Londra trionfa, a furor di popolo, nella terza edizione di X-Factor UK. Quella ragazza è Leona Lewis e il suo mentore, Simon Cowell, subito dopo la vittoria le ha affiancato uno dei più talentuosi produttori del panorama, un certo Ryan Tedder. I primi frutti del lavoro per il debutto discografico sono arrivati il 19 ottobre 2007, quando nel Regno Unito e in Irlanda Leona Lewis ha pubblicato il suo primo inedito, la ballad Bleeding Love. Successo stratosferico in UK, dove in soli 3 mesi ha battuto record su record diventando il singolo più venduto dell’anno (per il successo nel resto del mondo bisognerà invece attendere il 2008). L’illusione di essere considerata la nuova stella più luminosa del firmamento musicale è durata un paio d’anni, dopodiché la fama è andata via via calando, inspiegabilmente. Se, come dice il detto, “la speranza è l’ultima a morire”, io continuerò sempre a sperare che Leona riesca a ritrovare la strada per il successo, come merita.

1. UMBRELLA – RIHANNA FEAT. JAY-Z

Memorabile il primo singolo dell’era Good Girl Gone Bad, la terza dell’allora 19enne Rihanna. Umbrella, canzone originariamente scritta per Britney Spears (se non fosse che la sua label la scartò) è tutt’oggi uno dei pezzi simbolo della discografia della barbadiana, merito specialmente dell’indimenticabile hook “Ella ella eh eh”, che tutti abbiamo canticchiato almeno una volta. I record registrati dal singolo sono svariati, dalle 10 settimane alla #1 in UK all’essere una delle canzoni più passate in radio in assoluto tra il 2000 e il 2010. Non male neanche per quanto riguarda vendite (singolo più venduto del 2007, quasi 9mln di copie) e i premi, tra i quali figurano un Grammy, 2 BMAs e 2 VMAs. E che dire del video? Il regista Chris Applebaum, fortemente voluto dalla stessa Rihanna, ha certamente rispettato le aspettative, mettendo in piedi una clip dove Riri dà il meglio di sé tra balletti, pioggia di scintille e vernice argentata. Riguardiamolo assieme…

…You can stand under my umbrella (Ella ella eh eh eh)


Sinceramente, quanti di voi tornerebbero a quel periodo? Anche a voi mancano moltissimo quegli anni per quanto riguarda la musica?

  • Deddy

    10 ANNI? Wow…. sembra ieri che canticchiavo umbrella…. di sicuro la canzone più iconica di Rihanna. No One una delle canzoni più belle degli anni 2000, assolutamente. Alicia Keys è puro talento. Un po’ mi dispiace per Mika, meritava di più sinceramente…
    Povera Britney, per quella performance è marchiata a vita!
    Comunque il 2007 è ricordato principalmente per la nascita di RNB Junk…. buon compleanno!

    • Deddy

      Tra 10 anni di quali hit parleremo? Lol… CTTR e Shape of you…

  • Caleb

    Ah… che bei tempi quelli!

  • nowisthemoment

    Che anno , quasi quasi mi commuovo.. in quel periodo ero alle medie e sono troppo felice di aver vissuto quel periodo spensierato della mia vita prima che il mondo della musica andasse alla deriva con questa musica stupenda ! In effetti dal 2007 in ormai 10 anni è cambiato tutto , quello fu l’ultimo step prima di tante rivelazioni importanti e di nuove mode , ma anche di tanti brutti cali di originalità e di vendite.. Canzoni rimaste nel cuore e senza tutto lo showbiz finto e trash che dobbiamo sorbirci ora tra kardashian e piattume squallido.. chissà se ci sarà di nuovo un periodo d’ora o se quei tempi sono finiti per sempre vedremo

    • Ak.l

      Speriamo che ritornino, questo fatto è anche dovuto al calo di vendite e all’avvento della pirateria (la rovina della musica), anche se questi non sono gli unici motivi pultroppo…

      • nowisthemoment

        guarda alla fine anche dal 2008 in poi con pirateria e tutto ci sono state vendite digitali enormi , secondo me è proprio che ormai non c’è più molto da inventarsi quindi assistiamo a cose trite e ritrite prese dal passato.. lo stesso succede nel mondo del cinema tra remake, reboot, sequel, prequel ecc ci sono scarse idee e il mondo dello spettacolo in generale ne sta fortemente risentendo, ormai c’è proprio poco interesse da parte del pubblico tranne che tra la fascia dai 12 ai 16 anni anni

      • Ak.l

        Giusto ti do ragione, infatti, ad un certo punto, le canzoni diventarono quasi tutte uguali….tutti cominciarono a cercare la hit facili seguendono la scia del momento, conseguenza? Panorama musicale piatto.

  • Travis

    Il 2007 è stato uno degli anni più belli per la musica che preferisco insieme al 2003, 2004 e 1999. Certo, oltre queste citate da voi ce ne sono tantissime altre, ma io penso che almeno un terzo di questi artisti sono ancora in pieno successo (Rihanna, Shakira, Beyoncè, Adele) e nonostante i loro pezzi raggiungano ancora i vertici delle charts, noi li ricorderemo per queste canzoni, quelle del 2007, i loro veri successi.