tour2016

Il 2016 ha chiuso i battenti da ormai 10 giorni e con esso si è chiusa un’annata sicuramente molto positiva per quanto riguarda i tour.
Nel corso dei passati 366 giorni sono tanti i big della musica che hanno girato il mondo per portare la loro musica dal vivo ai fans; dai Coldplay ad Adele, da Rihanna a Beyoncé, da Bruce Springsteen ai leggendari Guns N’ Roses.

Molte volte viene spontaneo fare confronti tra una tournée e l’altra, tra un’artista che fa sold-out in uno stadio da 70.000 posti in pochi minuti ed un altro che invece non riesce nella medesima impresa.
In quest’industria fatta anche inevitabilmente di sane rivalità è normale servirsi ogni tanto di innocui confronti per tirare delle somme e decretare chi, a fine stagione, è riuscito a scalzare tutti i colleghi e guadagnarsi il titolo di performer dell’anno. Questo è ciò che faremo oggi, basandoci sui numeri ufficiali pubblicati l’altro giorno dal sito Pollstar, specializzato proprio sulle analisi delle tournée.

Chi sarà il performer di maggior successo del 2016? Ve lo sveliamo subito.

Con 2.676.425 di spettatori, il tour che si aggiudica di gran lunga la medaglia d’oro è l’A Head Full Of Dreams Tour dei Coldplay.
Visti i sold-out in pochi minuti e il successo che la band continua a riscuotere in tutto il mondo era abbastanza scontata la loro presenza, per lo meno sul podio.
Al secondo posto un animale da palcoscenico, un artista che con i suoi live da decenni fa un baffo a tutti i suoi colleghi più giovani. Stiamo parlando di Bruce Springsteen, che nel 2016 ha fatto scatenare ben 2.286.549 appassionati in tutto il mondo.
Al terzo posto c’è una donna, chi è abbastanza scontato. Sono 2.237.542 i BeyHive accorsi negli stadi per sostenere il Formation World Tour della loro beniamina Beyoncé, così da renderlo il terzo dell’anno per importanza (pronta una nuova leg?).
Un po’ a sorpresa al quarto posto si piazza il Purpose World Tour di Justin Bieber, con 1.761.642 di biglietti venduti. Settima posizione per la donna dei record Adele, che ha allietato con la sua incredibile voce 1.530.196 di spettatori.

La sorpresa più grande riguarda però senza dubbio la posizione di Rihanna, dal momento che per trovare l’ANTi World tour dobbiamo scendere addirittura fino alla 40 posizione (574.274 biglietti). Considerando la portata delle leg questo risultato lascia un pizzico di amaro in bocca, nonostante nel complesso l’ANTi Era sia stata più che positiva per la barbadiana.

Detto questo, Pollstar ci fa inoltre sapere quanto precisamente ha incassato ogni artista per la sola leg nordamericana del rispettivo tour e, in questo caso, le posizioni in classifica cambiano in maniera abbastanza importante. Chris Martin & co non solo cedono il primo posto, ma in quest’altra chart escono del tutto dal podio e si piazzano al 7 posto, con “soli” 85.9 mln di dollari racimolati dalle date nordamericane.

La cantante che ha guadagnato più soldi grazie alle date organizzate in Nord America è ancora lei, Queen Bey, con 169.4 milioni per 32 show, per una media di 5.648.106 mln di dollari a data per 45.600 spettatori. Numeri da capogiro a conferma di quanto la diva sia, ad oggi, uno dei nomi più importanti dell’intera industria musicale.
Molto bene anche Adele, che con 95 milioni in 58 tappe supera anche Justin Bieber (89mln), che invece di show nel continente ne ha fatti ben 65.
Drake chiude il fortunato 2016 con 84mln, mentre l’ex fidanzata e collega di hit Rihanna si deve accontentare del 22 posto frutto dei 40.3 mln racimolati in 41 date.

Insomma, c’è poco da commentare, qui i numeri parlano da sé e non lasciano spazio ad interpretazioni.
Beyoncé ed i Coldplay sono la regina ed i re musicali del 2016! E se qualcuno ancora avesse dubbi ecco tutti i dati…

BIGLIETTI VENDUTI IN TUTTO IL MONDO

tour

DATI RIGUARDANTI LA LEG NORDAMERICANA

tour2

19 Commenti

  1. Ma il tour della Lovato e di nick jonas non era un successo? Qua non c’è proprio
    Il resto prevedibile ,Rihanna pochino sopratutto considerando che ha fatto un bek po di date negli stadi
    P.s: comunque di solito si considera la classifica degli incassi e non dei biglietti venduti ,almeno potevate metterla

  2. se rihanna avesse aspettato l’estate per iniziare il tour, forte del successo di work, needed me e TIWYCF non avrebbe avuto i problemi che ha avuto nella leg. americana.

    Adele un po deluso…. pensavo molto di più!

  3. In verità Rihanna ha fatto 62 milioni con le date americane, non so da dove abbiate preso queste informazioni, visto che nemmeno su pollstar c’è scritto.

    • I dati sono stati presi esattamente da un pdf pubblicato da pollstar, dal secondo screen si vede. Non sono inventati, né modificati né altro, Pollstar è una fonte affidabile presa come riferimento dalla maggior parte dei portali musicali e non ha motivo di falsificare i numeri di Rihanna, che rimangono comunque buoni.

      • Ma infatti non è colpa di pollstar, ma do questo “blog” che ha fatto calcoli tutti per conto suo ah ah praticamente ha preso la media del costo di ogni biglietto e l’ha moltiplicata per i partecipanti. Senza senso.

      • Ho scritto io l’articolo, e non ho fatto alcun tipo di calcolo. Prima hai detto che su pollstar non si trovano questi dati, ora che è colpa del blog non di pollstar, ammettere semplicemente che ci si aspettava di più da Rihanna no? É difficile? Solita caccia alle streghe.
        Ti ripeto, non ho fatto alcun calcolo, semplicemente ho riportato alcuni dati della tabella. Non so dove tu abbia visto calcoli i calcoli, illuminami perché sono curiosa

      • Ho detto che siete stati voi ad inventare i guadagni del tour di Rihanna, visto che su pollstar non ci sono scritti. Non so su cosa ti sia basata, ma di certo non sono quelli i guadagni.

      • Prima di arrampicarti sugli specchi inutilmente impara a leggere tutto. Non abbiamo inventato niente, te lo ripeto, c’è scritto chiaramente che la seconda tabella mostra i guadagni della sola LEG NORDAMERICANA, non di quella mondiale. Seconda colonna, GROSS MILLIONS, Rihanna alla 22 posizione con 40.3 milioni. Bisogna leggerle le cose, non fermarsi su un unico dato e puntare i piedi.

      • Ma sei serio? Seconda foto, seconda colonna, posizione 22, dove c’è scritto Rihanna a sinistra è scritto 40.3. Ti assicuro non ho motivo per inventarmi cose su Rihanna, non ho nulla contro di lei, anzi, anche a me ha stupito il dato emerso ma non posso farci nulla.

  4. È un po’ una cavolata perché andrebbero prese in considerazione che le date effettuate! The formation world tour ha avuto solo 49 date, i Coldplay ad oggi ne hanno fatte più di 60, Bruce Springsteen 70 e passa, Bieber più di 100 date idem Adele!

    • Independentemente dai gusti qua si parla di guadagni nel 2016 fatti con un tour.

      I Coldplay e Springsteen hanno vinto su Beyonce anche per il fatto che hanno fatto molti piu concerti. Se lei avesse fatto 5 concerti in piu sarebbe stata lei la regina, ma non l’ha fatto.
      Idem adele che ha preferito i palazzetti agli stadi. Altrimenti avrebbe stravinto lei probabilmente, ma ripeto, non l’ha fatto :)

      • Non si tratta di guadagni (almeno nella prima foto, quella che prende in calcolo tutto il mondo) ma si parla di biglietti staccati!
        Non so se mi sono spiegato bene, ora provo meglio!
        Se una con 49 date riesce a staccare 2.237.542 biglietti e uno con 70 date stacca 2.286.549di biglietti, per me vince la prima, in quanto è riuscita quasi a eguagliare per BIGLIETTI uno con 70 date! Non so se mi sono spiegato! Poi per quanto riguarda i guadagni questa è un’altra storia!
        Poi sono il primo che è andato a vedere Springsteen a Madrid a maggio, Adele a Verona e a Milano Beyoncé, e ci andrò pure per i Coldplay!

      • Ti sei spiegato benissimo, non dico il contrario. Solo che i dati che si mostrano sono quelli che sono. A me piace vedere la quantitá di biglietti venduti e i guadagni…
        Quello che mi manca qua é la quantitá dei guadagni a livello mondiale e non solo nella leg nordamericana.
        Da quel che leggo siamo stati nello stesso concerto per piu di una volta :)

      • Secondo me se Adele avesse fatto stadi non sarebbe riuscita a fare tanti sold out, non perché non sia brava, lei è una macchina da guerra, ma perché il suo show è solo dietro un microfono mentre tipo il formation tour Di beyonce era uno spettacolo non solo canoro e aveva più possibilità di attirare gente

      • Son d’accordo. Io ho visto entrambi gli show e non posso dirti quale mi sia piaciuto di piu. Come artista preferisco Beyonce ma Adele dal vivo mi arriva tanto come mi arriva Beyonce. Probabilmente non avrebbe fatto sold out negli stadi ma avrebbe potuto comunque vendere di piu visto i sold out in pochi minuti che ha fatto quasi ovunque.

      • Ha fatto completamente sold out negli stadi in Australia, battendo
        record su record. Lo stesso vale per i concerti a Wembley il prossimo
        giugno.
        Ma continuare a pensare che Adele non sia in grado di riempire gli stadi LOL

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here