Traduzione testo I Knew You Were Trouble – Taylor Swift

12 ottobre 2012
artisti:
Testo Traduzione

Leggi la traduzione in italiano della canzone I Knew You Were Trouble di Taylor Swift

Cera una volta
Qualche errore fa
Tu mi hai avvistata
Tu mi hai afferrata, sola,
Mi hai trovata
Mi hai trovata
Mi hai legata a te

Immagino non ti importasse
E immagino mi piacesse
E quando mi sono innamorata profondamente
Hai fatto un passo indietro
Senza di me, senza di me,senza di me

E lui è così lontano
Quando mi è affianco
E realizzo che la colpa è mia

Perché sapevo che eri un guaio quando sei arrivato
Quindi peggio per me ora
Mi hai portata in posti dove non ero mai stata
Così mi hai umiliata oh
Sapevo che eri un guaio quando sei arrivato
Quindi peggio per me ora
Mi hai portata in posti dove non ero mai stata
E ora sono a terra, su un pavimento duro e freddo
Oh oh, guaio,guaio,guaio
Oh ih guaio,guaio,guaio

Niente scuse
Lui non ti vedrà mai piangere
Finge di non sapere
Di esserne il motivo
Stai affondando, stai affondando,stai affondando

E ho sentito che sei andato avanti
Da un bisbiglio per le strade
Una nuova tacca sulla tua cintura
È l’unica cosa sarò mai per te
E ora capisco, ora capisco, ora capisco
Lui era così lontano
Quando mi ha incontrata
E realizzo che lo scherzo sono io

Perché sapevo che eri un guaio quando sei arrivato
Quindi peggio per me ora
Mi hai portata in posti dove non ero mai stata
Così mi hai umiliata oh
Sapevo che eri un guaio quando sei arrivato
Quindi peggio per me ora
Mi hai portata in posti dove non ero mai stata
E ora sono a terra, su un pavimento duro e freddo
Oh oh, guaio,guaio,guaio
Oh ih guaio,guaio,guaio

Quando si insinua inquietante la tua paura più triste,
E cioè che tu non hai mai amato me, o lei, o chiunque altro o qualsiasi cosa
Si

Perché sapevo che eri un guaio quando sei arrivato
Quindi peggio per me ora
Mi hai portata in posti dove non ero mai stata
Così mi hai umiliata oh
Sapevo che eri un guaio quando sei arrivato
Quindi peggio per me ora
Mi hai portata in posti dove non ero mai stata

ora sono a terra, su un pavimento duro e freddo
Oh oh, guaio,guaio,guaio
Oh ih guaio,guaio,guaio

Vota la qualità di questo testo:
1 Speaker2 Speakers3 Speakers4 Speakers5 Speakers6 Speakers7 Speakers8 Speakers9 Speakers10 Speakers
359 voti registrati - media dei voti: 8,00 su 10)
Loading ... Loading ...
  • http://Vggvcfbhb Giada

    Peccato che si sono lasciati erano una bella coppia. (: (:

  • GIULIA

    …Credo che quando tutto finisce ogni cosa torna alla mente come dei flash. Avete presente, no? È come un caleidoscopio di ricordi; tutto torna indietro. Ma non davvero. Penso che una parte di me sapesse che sarebbe accaduto già nell’istante in cui l’ho visto. Non è qualcosa che ha detto o che ha fatto – è stata una sensazione che è arrivata in quel momento. La cosa folle è che non so se mi sentirò mai di nuovo così. Ma non so se dovrei. Sapevo che il suo mondo si muoveva troppo velocemente e bruciava troppo luminoso, ma ho pensato: ‘quanto può essere diabolico essere attratti da qualcuno che sembra così angelico quando ti sorride?’ Forse ne era consapevole quando mi ha vista. Mi chiedo se ho semplicemente perso il mio equilibrio. Credo che la parte peggiore di tutto questo non sia stata perdere lui, ma perdere me stessa…