Testo e traduzione in italiano di No Soy Una De Esas (ft. Alejandro Sanz), nuova canzone del gruppo latino Jesse & Joy, tratta dal loro ultimo sfrozo discografico Un Besito Más (2015).

Testo

Sin prisa y con media sonrisa llegaste agitado a aquel bar
Cruzamos miradas y como si nada empezaste a cantar
Tus ojos sobre mi boca
Mis ojos en otra cosa
Tus manos sobre esa guitarra me llevaron a imaginar
Todo lo que una dama no debe contar

La música fluye, tus ojos me huyen, te quiero amarrar
Caminas al filo de mi precipicio fingiendo saltar
Mis ganas son una roca
Las cosas que no se tocan
Seducen al gato explorar los tejados de tu suspirar
Me deslizo en tus problemas, ni cuenta te das

¡Ay!, ¡Ay!, mejor doy un paso atrás
Si te quitas los tacones corres mucho más
¡Ay!, ¡Ay!, aunque me interesa no soy una de esas
Que tan fácilmente se dejan enredar

Mi nombre se acuesta en tus labios te arranca un suspiro de sal
Y no deberías haberme tentado, te gusta jugar

No confundas la dulzura con la temperatura
Pero que yo nunca te imagine mi estrellita ¡ay! así en este plan
Pero yo a ti te conozco y sé por dónde vas
Si no quieres flamenquito, no toques las palmas

¡Ay!, ¡Ay!, mejor doy un paso atrás
A lo mejor es muy tarde para echarte atrás
¡Ay!, ¡Ay!, aunque me interesa no soy una de esas
Que tan fácilmente se dejan enredar

Tampoco soy tan facilito, tan facilito
Tampoco soy tan facilito, tampoco soy tan facilito

Oh, oh, oh
Un pasito de lado, un pasito pa’ tras que doy
Oh, oh, oh, oh
Si te quitas los tacones corres mucho más
Corres mucho más

¡Ay!, ¡Ay!, mejor doy un paso atrás
Si te pintas tú los labios corres mucho más
¡Ay!, ¡Ay!, aunque me interesa no soy una de esas
Que tan fácilmente se deja enredar
Donde he oído yo esto antes…

Tú te acercas y yo doy un paso atrás
Yo doy un pasito adelante los miedos corren mucho más
Si te quitas los zapatos corres mucho más

Te doy cuerda y aunque me interesa no soy una de esas
Cuerda dale al muñequito a mi dame compás
Que tan fácilmente se deja enredar
Dame compás

Traduzione

Senza fretta e con sorriso accennato arrivasti agitato a quel bar
Ci scambiammo sguardi e come se niente fosse iniziasti a cantare
I tuoi occhi sopra la mia bocca
I miei occhi su un’altra cosa
Le tue mani sopra questa chitarra mi fecero immaginare
tutto quello che una signora non deve raccontare.

La musica scorre, i tuoi occhi mi sfuggono, voglio intrappolarti
Cammini sul filo del mio precipizio fingendo di saltare
Le mie voglie sono una roccia
Le cose che non si toccano
seducono il gatto ad esplorare i tetti del tuo sospirare
Inciampo nei tuoi problemi, e non te ne rendi conto

Aiai, meglio che faccia un passo indietro
Se ti togli i tacchi corri molto di più
Aiai anche se mi interessa non sono una di quelle
che così facilmente si lasciano abbindolare

Il mio nome si avvicina nelle tue labbra prende vita un sospiro di sale
E non avresti dovuto tentarmi, ti piace giocare

Non confondere la dolcezza con la temperatura
Ma io mai oserei immaginare, piccola mia, che questa è la tua intenzione
Ma io ti conosco e so dove vuoi arrivare
Se non vuoi ballare un pò di flamenco, non tentarmi

Aiai, meglio che faccia un passo indietro
magari è troppo tardi per lasciarti alle spalle
Aiai, anche se mi interessa io non sono una di quelle
che si lascia abbindolare così facilmente

Neanche io sono così facile, così facile
Neanche io sono così facile, neanche io sono così facile

Oh, oh, oh
Una passo di lato, faccio un passo indietro
Oh, oh, oh
Se ti togli i tacchi corri molto di più

Aiai, meglio che faccia un passo indietro
Se ti pitturi le labbra corri molto di più
Aiai, anche se mi interessa non sono una di quelle
che così facilemte si lasciano infinocchiare
Dove ho già sentito questo prima…

Tu ti avvicini e io faccio un passo indietro
Io faccio un piccolo passo avanti le paure corrono molto di più
Se ti togli le scarpe corri molto di più

Ti do corda e anche se mi interessa non sono una di quelle
(La corda la dai alle bamboline a me dai il tuo tempo)
che così facilemte si lasciano convincere
(Dammi il tuo tempo)