23 Marzo, onoriamo oggi il decimo anniversario di una pietra miliare dell’R&B e della musica mondiale: CONFESSIONS di Usher!

Spesso si fa un eccessivo abuso di termini come “capolavoro”, “classico”, “il più influente“… ma non è sicuramente questo il caso! Dire che “Confessions” sia stato l’album più importante dell’ultimo decennio non è sicuramente un iperbole infondata, ma solo la verità… e i numeri non mentono. Così, quello che doveva essere il quarto lavoro discografico di Usher, è stato considerato come uno dei migliori album R&B della storia, e rimane ancora oggi il più venduto dell’era moderna, contando più di 20 milioni di copie vendute in tutto il mondo!

Alla fine degli anni 90/inizio 2000, era ormai nata una nuova stella dell’R&B; dopo il debutto a 16 anni con l’album omonimo “USHER”, l’artista inizia a conquistare le classifiche con i singoli “U Make Me Wanna“, “Nice & Slow” e “My Way” riuscendo a vendere con il suo secondo studio-album ben 8 milioni di copie in tutto il mondo, e non solo, perchè riesce a  ripetersi con l’album successivo “8701” con le hit #1 “U Remind Me” e “U Got It Bad“, oltre ad altri successi come “U Don’t Have To Call“. Sembrava essere questo l’apice della carriera di Usher, in effetti i numeri erano altissimi (10 dischi di platino a soli 23 anni), ma una nuova hit era pronta per conquistare le classifiche, le stazioni radiofoniche e i club. “Yeah!” in pochissimo tempo arriva alla #1 della Hot 100, rimanendoci per ben 12 settimane. L’unico che poteva interrompere il predominio del singolo poteva essere solo Usher che dà il cambio con il secondo estratto “Burn”, che resta in cima alla classifica per altre otto settimane. L’album “Confessions”, in questo modo, conta 3 milioni di copie vendute solo nel primo mese!

I numeri sono da capogiro, e non si placano nemmeno nel periodo estivo, quando Usher decide di ‘mettersi a nudo’ con la title track “Confessions Part II“, terzo singolo, terza numero 1!  E’ Usher-Mania, l’artista non sbaglia più un colpo, ma perde la sua dolce metà Chilli delle TLC, facendo sembrare autobiografico questo suo lavoro discografico, aumentando ancor più il feeling con gli ascoltatori!

Mentre quest’ultimi associavano (erroneamente) il testo di Confessions alla rottura con la storica fidanzata, Usher continuò a dominare anche nel periodo autunnale con “My Boo” feat. Alicia Keys, quarto singolo consecutivo alla numero 1 della Hot 100, eguagliando un record che fino a quel momento apparteneva ai leggendari Beatles. In top-10 anche l’ultimo singolo estratto “Caught Up“.

“Confessions” rappresentava una nuova frontiera per l’R&B, e ancora oggi a distanza di 10 anni, rasenta la perfezione grazie anche all’egregio lavoro di produttori storici come Jimmy Jam & Terry Lewis, Dre & Vidal, e ovviamente Bryan Michael Cox e Jermaine Dupri… una perfezione che nessun altro artista è riuscito minimamente a sfiorare… mettendo quasi in crisi, nei successivi anni, un intero genere!

Ecco allora il nostro tributo all’album certificato Diamond “CONFESSIONS”:

 

“YEAH!”

Lil Jon : Eravamo in L.A. quando siamo andati in studio. Usher registrò la sua parte e poi ho registrato la mia. Sapevo che avevamo qualcosa di importante, ma onestamente non avrei mai pensato che sarebbe esploso in questo modo! Come produttore e Dj amo fare bella musica e canzoni hot per club. Mi impressiona ancora la grandezza di questo pezzo; voglio dire… viene suonata ogni notte nei club dopo 10 anni. Mi sento fortunato di far parte di un pezzo che ha scritto la storia!

“BURN”

Jermaine Dupri: Burn è stata la prima canzone che abbiamo fatto. È stato il mio tentativo di creare piu canzoni come “U got it bad”. Da “Nice and Slow” è nata “U got it bad” e da “U got it bad”  è nata  “Burn”! Il titolo è nato quando Usher ha detto di essere in una relazione che sentiva lo stesse bruciando dall’interno!

“CONFESSIONS II”

“MY BOO”

“CAUGHT UP”

    • Beh i numeri sono stati alti anche con “Here I Stand” e “Raymond V Raymond”, entrambi certificati Platinum in US. E’ ovvio che sono irripetibili i numeri di Confessions. “Looking for Myself” è stato l’unico album ad aver venduto pochissimo per gli standard di Usher, ma è un album che non ha goduto di un briciolo di promozione a causa dei vari problemi personali dell’artista.

  • CURTIS

    HA SEGNATO LA MIA VITA QUESTO ALBUM, GRAZIE USHER E GRAZIE PER LA TUA COERENZA ARTISTICA

  • Pop music

    Il più bell’album r&b di sempre!! Usher il migliore, non vedo l’ora per il suo comeback

  • Pingback: UsherDaily.comUsher : 'Confessions' Turns 10 » UsherDaily.com()

  • Angelica

    Bellissimo articolo. Sull’album che dire è il top del top, il mio preferito in assoluto .Usher è un grande e non vedo l’ora che proponga nuovo materiale.

  • Nadia Rose Perry

    The Confession É l’album rnb migliore di sempre ** vi siete sbagliati. Curiosa del suo ritorno anche se con will i am mi aveva un po’ delusa