394x

Usher è sicuramente uno dei più grandi interpreti della musica R&B che abbiano mai calcato il nostro pianeta. Una voce meravigliosa, con un timbro riconoscibile e doti interpretative davvero importanti, che ha saputo confezionare album veramente storici e firmare hits che hanno fatto scuola. Dischi come “Confessions” (che ha venduto più di 10 milioni di copie), “My Way” e “8701” sono davvero un pezzo di storia della musica black, ed anche alcuni lavori recenti, tolta qualche deludente traccia dance, hanno sempre potuto vantare un’ottima qualità, mantenendo un pubblico di fedelissimi attorno a lui.

Con l’ultimo lavoro “Hard II Love”, tuttavia, l’artista ha deluso le aspettative di molti. Dall’alto della sua posizione, Usher sembra quasi aver agito con timore ed essersi di conseguenza omologato alle mode del momento, lasciando solo pochi spiragli al suo vero stile. Vedere chi un tempo dettava legge seguire le mode introdotte da artisti ben più giovani non dà sicuramente piacere, e così il pubblico R&B ha in gran parte voltato le spalle al progetto, un disco che noi non abbiamo completamente bocciato, ma che evidenzia comunque una scarsa originalità e pochissimo impegno da parte dell’artista (QUI per approfondire il nostro punto di vista attraverso la recensione).

Ebbene, queste scelte adesso stanno pesando come macigni sulle vendite del disco, che secondo le previsioni di HitsDailyDouble dovrebbe piazzare fra le 20mila e le 23mila copie nella first week americana: il nulla cosmico per un artista di questa levatura, il tutto per un flop pesantissimo che porta l’album a debuttare con un numero di copie inferiori a quelle piazzate nella first week dagli ultimi lavori di cantanti come Fantasia Barrino, Tamar Braxton e K Michelle (che, per giunta, ha avuto una first week che va ben oltre il doppio di quella di Usher). Numeri questi che parlano da soli…

Che ne pensate di questo debutto? Ad Usher resta qualcosa a cui appigliarsi per salvare il progetto? E’ la fine di una carriera?

4 Commenti

  1. Me l’aspettavo, album posticipato per secoli (tutti gli album in questa situazione fanno una brutta fine , ad esempio quello di gwen stefani) , zero hype, poco originale e scadente. Veramente una caduta di stile , non me l’aspettavo da lui. A sto punto inseriva almeno gli innumerevoli singoli che ha rilasciato negli ultimi anni che erano sicuramente meglio di alcune delle track presenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here