Dopo la scorpacciata di dicembre, gennaio è uno dei mesi più poveri in quando a vendite album. C’è da dire che quest’anno nemmeno il periodo pre-natalizio è stato così favorevole come in passato ma per contro la seconda settimana di gennaio è stata la più povera dal 1991, anno in cui Nielsen SoundScan ha iniziato la raccolta dei dati. Nella settimana che va dal 5 al 12 gennaio, sono stati venduti 4 milioni e 250 mila album, si tratta del risultato più basso nella storia della classifica americana.

Il precedente low era stato raggiunto il 27 ottobre quanto furono piazzati 4 milioni e 490 mila album. Il record opposto, quello per la settimana più ricca non è stato raggiunto negli anni ’90, bensì nel dicembre del 2000 quando fu raggiunta quota 45 milioni e 400 mila copie.

beyonce-nuovo-album-2014

Si tratta davvero di un risultato fuori dal comune che con i ritmi attuali si raggiungerebbe nel giro di 10 settimane. Tra il 2000 ed il 2013 le vendite degli album sono calate di due terzi. A fine 2000 il totale degli album venduti raggiungeva i 785 milioni mentre nel 2013 ne sono stati venduti 289 milioni. Sicuramente la crisi economica ha influito su questi dati ma anche la qualità della musica prodotta. Voi che ne dite ?

11 Commenti

  1. ragazzi ma nn diciamo cavolate mo un cd costa tanto?? con 16. euro te la cavi e su itune li trovi pure a 12 o 9.90 euro per magari 14-18 canzoni, negli anni 90 costavano di piu e contenevano la metà delle canzoni e si vendevano di più! ora perchè grazie a internet conoscete il costo 0 quando dovete pagare qualcosa, rognate! smettetela e anziche comprarvi 10 euro di fumo da un marocchino, compratevi un bel cd ciao!

  2. Ma che qualità e qualità, le cause sono la crisi economica ma soprattutto la possibilità di acquistare la musica illegalmente. Sostanzialmente ad ogni epoca la gente si lamenta della musica del suo tempo rievocando la passata quindi la qualità non c’ entra proprio nulla.

  3. Eh i problemi sono internet , i download illegali e i prezzi altissimi degli album , sia digitali ( iTunes ecc) sia fisici ..:(
    E in più la crisi , il che non è da poco ….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here