Magrissimo il 2016 in termine di vendite album, un trend negativo che oramai si registra da anni, e che sicuramente sarà inesorabile. Nonostante grandi nomi siano tornati in scena proprio quest’anno, i debutti nella prima settimana da parte di artiste femminili, non hanno mai superato il milione di copie negli Stati Uniti, una cifra che fino a pochi anni fa era del tutto abbordabile.

heidi

In questa classifica delle vendite, durante la prima settimana negli USA, nel 2016 troviamo il nome di una unica Regina incontrastata, quella delle “release a sorpresa”: Beyoncé. Infatti é lei a detenere il record quest’anno, con un bottino di debutto di 485mila copie fisiche, e 653mila considerando lo streming. “Lemonade” ha fatto il botto anche senza singoli forti.

Parecchio distante troviamo il disco che ha debuttato con meno copie di Lady Gaga, uscito giusto qualche settimana fa, stiamo parlando di “Joanne”, che ha superato le 200mila, 201mila con streaming, e registrato vendite fisiche a 170mila copie.

Seguono la sorprendente Ariana Grande, che continua a godere di una buona fama e può contare anche su una presenza costante nella chart singoli con le sue hit, per poi arrivare subito fuori dal podio con una leggenda vivente come Barbara Streisand, ed un quinto posto per una Britney Spears, ed un suo “Glory” decisamente sottovalutato.

Oltre a Beyoncé, anche una certa K.Michelle può vantare la presenza in questa top10, l’unica esponente non appoggiata da grandi major e hype, e che comunque rimane fedele al nostro genere prediletto.

biggest-debut-2016

Staremo a vedere il quadro generale a fine anno, quando verrano pubblicati tutti i numeri di vendita globale degli album, e da li si potrà intuire quale artista sarà coronata la regina di vendite di questo magrissimo 2016.

Voi cosa ne pensate di questi numeri? Pensate che la strategia “release a sorpresa” sarà sempre più utilizzata dai grandi nomi della musica per creare dei buoni debutti nelle charts?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here