Wu-Tang Clan – Triumph (video dal passato)

,
artisti:

In questi giorni si è riparlato del gruppo Wu-Tang Clan, ma magari pochi ricordano le loro canzoni. E magari i più giovani neanche sanno chi siano i suoi membri. Nulla da dire contro i più recenti Lil Wayne, Young Jeezy o Big Sean vari, qui si parla di vero hip-hop, di Storia.

Il gruppo nasce da un vecchio trio dei cugini RZA, GZA e Ol’ Dirty Bastard (morto nel 2004 in seguito a una overdose) a cui, nel 1993, si sono aggiunti Ghostface Killah, Method Man, U-God, Raekwon the Chef e Inspectah Deck. Il successo del loro primo singolo, Protect ya neck, fu immediato. Rilasciato inizialmente nel mercato underground, esso divenne molto  presto un successo e il gruppo ottenne un contratto con la Loud Rercords per la pubblicazione del loro primo album Enter the Wu-Tang: 36 Chambers. Da esso vennero estratti i singoli “C.R.E.A.M.“(Cash Rules Everything Around Me), divenuto un classico ormai, e “Can it be all so simple“.

Dopo il successo di questo primo album i vari artisti iniziano una carriera da solisti, con altrettanti importanti successi. Ma nel 1997 il gruppo si riunisce e ad esso si aggiungono altri 5 rapper: Cappadonna, Streetlife, 4th Disciple, True Master e Tekitha. Il primo singolo dal loro nuovo album “Wu-Tang forever” è “Triumph“, il nostro grande successo del passato.

Il brano si compone di 9 versi, senza un ritornello ed è di un hip-hop purissimo! Successivamente, vengono estratti altri due singoli da quell’album, certificato 4 volte platino, ma senza lo stesso successo, dando il via ad un’altra pausa del gruppo, con carriere da solisti per i membri e 2 compilation tra essi ed altri artisti.

Nel 2000, si ha la reunion del gruppo, seguita dalla pubblicazione del terzo album “The W” , trainato dal brano Gravel pit. In questo album si hanno collaborazioni con Redman, Nas, Busta Rhymes, Isaac Hayes, Snoop Dogg e Junior Reid, con i primi 3 che vengono definiti “affiliati” del gruppo, per i stretti legami che si stringono con i membri del Wu-Tang Clan. L’album viene certificato Platino negli U.S.A. e dopo un anno viene pubblicato “Iron flag“, che commercialmente delude. Dopo varie compilations, nel 2007 è rilasciato “8 diagrams“, quello che per ora sembra essere l’ultimo album del gruppo.

Il successo del Wu-Tang Clan sta, comunque, nella novità stilistica che ha portato nell’hip-hop e che ha fortemente influenzato lo stile della East Coast. Il gruppo, inoltre, ha aiutato a lanciare le carriere di Nas, Redman, Busta Rhymes, AZ e Kool G Rap, tutti definiti “affiliati” del Wu-tang Clan.

Il ritorno di un gruppo così, se rimanesse fedele alla sua linea artistica originale, sarebbe una gioia per le orecchie di tutti gli amanti dell’hip-hop originale e augurarsi il ritorno di questo non sarebbe che un omaggio a coloro che hanno  reso grande il genere, da Grandmaster Flash a LL Cool J, da 2Pac a Notorious B.I.G., fino ai più recenti Nas, Jay-Z, Kanye  West ed Eminem.

Top Artisti
  • http://www.facebook.com/profile.php?id=100001208364981 Alessandro Casula

    Non è decisamente il mio genere ma senz’ombra di dubbio è un capolavoro!

  • fresh

    Questa canzone è stata campionata da Mary J. Blige in “Feel Inside” feat. Nas , è simpatico che sia una cantante Rnb a spingere il vero Hip-Hop.

    • http://www.rnbjunk.com/ Giuseppe Fumarola

      Non conoscevo quella canzone, ma con due voci del genere sono felice che “Triumph” sia stata usata come sample e, come dici tu, valorizzare il vero Hip-hop! Purtroppo non sempre le sample vengono usate al meglio e, sentendo “How do we party” di Rita Ora per esempio, non posso che sentire fin qui sulla Terra lo sgomento di Biggie Smalls!

      • fresh

        Concordo in pieno !