Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

10 brani hip-hop da scoprire gennaio 2015

Gennaio è stato un mese poco movimentato con tre uscite degne di note, tutte lo stesso giorno. Parliamo di Lupe Fiasco con “Tetsuo & Youth”, Joey Bada$$ con “B4.Da.$$” e Sadat X con “Never Left”. Non considero momentaneamente DMX con “Redemption of the Beast” visto che ha dichiarato che quella uscita non era approvata. Il mese che verrà, invece, si fa più interessante, con “Full Speed” di Kid Ink il 3 febbraio, “Sour Soul” di Ghostface Killah & BADBADNOTGOOD previsto al 23 e “Dark Sky Paradise” di Big Sean e “Fan of a Fan: The Album” di Tyga e Chris Brown.

Sempre il mese appena passato ci ha regalato la notizia che la G-Unit pubblicherà il 3 marzo il suo Ep “The Beast id G-Unit” e che Kid Cudi ha iniziato i lavori per “Man On The Moon III”.

BigDaddyKane_TheTimes

Ma gennaio? Gennaio ci ha portato buona musica e grandi ritorni e spero che in futuro questi artisti possano non restare confinati a questa lista, ma avere uno spazio tutto loro. Sempre se riesco a ottenere i riscontri da voi lettori. E per iniziare alla grande questo nuovo anno musicale, ho deciso di regalarvi un video bonus a fine pagina. Conto sulla vostra lealtà a non barare e seguire questo percorso, fino alla delizia finale. Sono passati 14 anni prima che questo video vedesse la luce questo mese, quindi potrete far passare altre 10 canzoni prima di esso!

Big Daddy Kane – The Times

Iniziamo dalla copertina di questa lista. Mi piacerebbe che dalle liste sulle ultime uscite gli ascoltatori, soprattutto quelli alle prime armi, si avvicinassero alle vecchie glorie dell’Hip-Hop, un po’ come ho fatto io. E allora chi meglio di Big Daddy Kane può dare un’idea dei primi passi del genere? “The Times” è anche particolare perchè l’MC di Brooklyn riflette sul passare del tempo, parlando dei cambiamenti spirituali e mentali che stanno accorrendo negli anni. Come se non bastasse questo “vecchio flow”, c’è anche un beat molto anni ’90, idea del produttore inglese Dr. G. Se qualcuno ve lo chiede, questo significa Hip-Hop.

 Fat Joe ft. Troy Ave – How U Luv Dat

Rimango un altro secondo sullo stesso tema. Aspettando che Fat Joe decida se e quando pubblicare il nuovo album, “Darkside Vol. 2, il rapper pubblica un nuovo brano con Troy Ave. Fat Joe ripercorre alcuni momenti della sua carriera ed i cambiamenti nel genere lungo gli anni, mentre Ave si vanta dei soldi che ha fatto finora grazie al rap. Personalmente sono indeciso sulla traccia, anche se ha sonorità richiamanti gli anni ’90, ma credo che Fat Joe abbia bisogno di qualcosa di molto più potente per un ritorno adeguato.

QuESt – Automatic

Il mese scorso parlai di QuESt e scoprii con piacere che ha più di qualche estimatore. A gennaio, il rapper ha rilasciato il video per “Automatic”, brano contenuto nel suo ultimo mixtape “Searching Sylvan”. Riascoltato  a distanza di un po’ di tempo, questo brano mi ha ricordato “Ill Mind of Hopsin 7” e anche il video dopo la metà si trasferisce nel deserto, ricordando ancora di più Hop. Qui non dobbiamo riconoscere solo il valore di QuESt, ma anche quello del produttore 6ix, produttore da varie ottime basi sia per QuESt che per Logic.

Run The Jewels – Lie, Cheat, Steal

Il mese scorso abbiamo ascoltato i Run The Jewels con qualcosa del tutto particolare. quale era “Oh My Darling (Don’t Cry)“. Il nuovo video di questo mese è per “Lie, Cheat, Steal”. Beh, partiamo dal presupposto che El-P come produttore e Killer Mike sono totalmente su un altro livello e questo brano, come la maggior parte del loro ultimo free album “Run The Jewels 2”, è la conferma. E’ qualcosa a cui non siamo assolutamente abituati ad ascoltare nel rap di questi giorni.

M.O.P. ft. Maino – Welcome 2 Brooklyn

Come da migliore tradizione New York, non c’è rapper che canta un inno al proprio quartiere. Gli M.O.P. si sono uniti a Maino e hanno esaltato Brooklyn, nella prima traccia dall’album “Street Certified”, rilasciato l’anno scorso. E non temete, gli M.O.P. rilasceranno un album anche quest’anno, attendetelo con ansia, soprattutto se sarà della qualità del precedente!

Wale feat. Dino B.A.M & Sauce – Tonight (Extended Version)

A dicembre, Wale ha pubblicato il mixtape Festivus, prodotto da A-Trak, e “Tonight” era già inclusa, ma con un verso in meno di Dino B.A.M. Ho trovato la canzone poco male, quindi ho voluto proporla questo mese con quel verso in più che, in fin dei conti, non sfigura neanche troppo.

The Underachievers ft. Portugal the Man – Amorphous

Da quando hanno pubblicato ad agosto il loro album di debutto “Cellar Door: Terminus Et Exordium”, non c’è stata mai occasione di presentarvi questo duo. Essendo indipendenti, il loro nome non è risuonato molto ma ciò non toglie che il loro album sia stato complessivamente buono. Fortunatamente, il duo di Brooklyn è riuscito a pubblicare un nuovo video che, anche se non è per la migliore delle tracce nel loro album, è comunque un modo per farsi ascoltare e scoprire questi due nuovi flow.

Big Gipp – Paradise Life

Big Gipp potrebbe non essere il più famoso membro dei Goodie Mobb, ma a settembre dell’anno scorso ha rilasciato un free album, “Mr Get Down” e quest’anno dovrebbe rilasciare il suo secondo album da solista, “Zagga”. Questo brano è preso da “Mr Get Down” ed il rapper di Atlanta ripercorre la sua vita e la sua carriera.

R.A. The Rugged Man – Media Midgets

Spero che il suo album “Legends Never Die” non passi mai nel dimenticatoio. Ascoltare R.A. The Rugged Man è come ascoltare un Talib Kweli ancora più underground (purtroppo!). Naturalmente, l’associazione non è casuale, visto che i due si sono incontrati ai tempi della Rawkus Records e hanno successivamente collaborato proprio nell’album “Legends Never Die”, nella canzone “Learn Truth”. “Media Midgets” è un grande pezzo di R.A. perchè ci fa capire il motivo per cui in pochi lo conoscono: le sue rime (e che rime! e che flow!) non guardano in faccia a nessuno e questo gli è valso la messa al bando da alcune label e da alcuni media. Non perdetevi questo ascolto e quello del suo album!

U-God Feat. Jackpot Scotty Wotty & Gza – Heads Up 

Avvicinandoci al “bonus”, ecco un indizio. U-God, membro del Wu-Tang Clan, ripubblicherà il 17 febbraio l’album “The Keynote Speaker” del 2013. Per l’occasione, pubblica il video per “Heads Up”, traccia #3 prodotta da DJ Homocide e cantata con GZA e Scotty Wotty. Tre grandi flow, un unico marchio di fabbrica chiamato “Wu-Tang Clan” e tanto divertimento (scusate se insisto su questo influentissimo gruppo, ma anche R.A. The Rugged Man è un affiliato del Wu-Tang). E adesso, tenete bene a mente l’ultimo verso, quello di GZA, perchè quello che segue è quasi epico.

Bonus

Il bonus di questo mese è un rarissimo video del 1991 in cui GZA e Ol’ Dirty Bastard vengono intervistati e si lanciano in un freestyle. ODB dà il ritmo con il beatboxing e GZA rappa. Siamo in una fase anteriore al Wu-Tang Clan, quando i cugini GZA, RZA e Ol’ Dirty Bastard avevano creato il trio “FOI: Force of the Imperial Master”. Sappiamo cosa è successo a questi tre rapper e, come dice alla fine del suo verso The Genius, “… Then Bang!

Ricevi le ultime notizie di Rnbjunk sul tuo browser, iscriviti ora!