2014 dei Flop: nessun artista certificato Platino quest’anno

50

Che il 2014 fino ad ora sia stata un’annata musicale piuttosto fiacca lo si sapeva, ma via Billboard arrivano dati allarmanti per l’industria discografica. Infatti questo 2014 non ha visto nemmeno un artista raggiungere la certificazione platino (1 milione di copie), negli Stati Uniti.

frozen_elsa_by_meddek-d6w674h

Un dato veramente allarmante, solamente la colonna sonora di Frozen è riuscita a vendere un totale di 3.12 milioni di copie, e la prima della classe per quanto riguarda gli artisti è Beyoncé, che è riuscita a vendere 776 mila copie quest’anno, seguita dall’artista alternative-pop Lorde, che con “Pure Heroine” ha venduto 754 mila copie.

Ci si chiede se nell’ultimo quarto del 2014 qualcuno riuscirà a cambiare la situazione, anche se per ora i nomi fatti per una release prima della fine dell’anno non sembrano possedere la forza commerciale per sconvolgere la situazione.

Unica eccezione per Bee, che dovrebbe rilasciare una re-release del suo quinto album, e poter diventare l’unica a superare il milione entro fine 2014.

Noi speriamo in un finale d’anno un po’ più vigoroso, aspettando grandi ritorni nel 2015, e speriamo, una risalita delle vendite.

Cosa ne dite?

50 Commenti
  1. Black Widow. dice

    Zuu HAHAH

  2. Chiara dice

    “Artpop” a 1.300.000 copie solo sul suolo americano (perché di questo stiam parlando, di vendite esclusivamente riferite agli USA) non è mai arrivato.
    Se non mi ricordo male penso infatti che si sia fermato intorno alle 700.000 copie in 8 mesi…
    Comunque sì, in USA “Beyoncé” ha venduto 617.213 copie i primi 3 giorni, poi 374.000 la seconda settimana e 310.000 la terza, arrivando a 1.300.000 in 17 giorni 😉

  3. Black Widow. dice

    In Italia! HAHAH comunque davvero in 17 giorni 1.300.000 copie? Quanto ad ARTPOP in 2 mesi (o uno non ricordo)

  4. Caciucco dice

    si ma principalmente ha colpito i bambini , io sento sempre persone che dicono oddio la mia sorellina piccola me lo ha fatto vedere 2 volte

  5. swiftinski dice

    Te lo giuro, sono serissima.
    Da me un sacco di ragazzi, anche più vecchi di me hanno visto ed amato frozen.
    É stato un successo mondiale ed ha colpito tutte le età.
    Okay, c’é il classico pregiudizio film per bambini = canzoni per bambini= solo i bambini possono sentirlo, ma ti assicuro che non è affatto vero.
    Alla fine Let it go non la conoscono solo i bambini, anzi la conoscono tutti.
    Frozen alla fine non avrebbe venduto così tanto se fosse stato solo per i bambini, anche perché pensaci, non ci sono così tante altre soundtrack di cartoni animati così proficue

  6. Caciucco dice

    18 anni frozen ??
    no dai questa proprio no , i bambini adorano quelle canzoni ed i genitori gli comprano il disco semplice, si sa che Frozen ha colpito i bambini , al cinema mia zia quando è andata con mia cugina ( 4 anni ) ha detto che erano tutti bimbi con genitori !

  7. Chiara dice

    No, non ha venduto 1.300.000 copie in un mese. Le ha vendute in 17 giorni, per l’esattezza. Controlla tu stesso…
    Dov’eri quand’è uscito?! Ahahah 😛

  8. They? My Everything dice

    Eh io i numeri precisi non li so, ma credo che sia sulle 300 mila copie… Non è male male dai…
    Prima o dopo arriverà anche lei al milione, ma non entro la fine dell’anno.

  9. Mialich dice

    Secondo me il problema “crisi” è abbastanza irrilevante in questo contesto, nella massima se uno vuole l’album se lo compra, dai. Il discorso è la musica gratuita (NON SOLO ILLEGALE) e la qualità: non ci vedo nulla di male nello streaming, tanto è vero che viene conteggiato nelle classifiche e vale a dare prestigio all’artista quanto le vendite fisiche, forse è inutile attaccarsi ancora a questo discorso di appunto “copie dell’album venduto”, perchè ad oggi non è quello che rende celebre un progetto, anzi mi sembra che serva solo a dare del floppettaro a chiunque, quando poi la realtà dei fatti è che la musica arriva in maniera diversa e beh la qualità ragazzi, chi abbiamo avuto quest’anno di forte? Guardate, Kiesza è una di talento, ma non una che può essere apprezzata da tutti, c’è stata Lana del Rey, ma (per quanto io adori l’album nuovo e ami lei) ha riproposto qualcosa sullo stesso stile però senza singoli traino e allora come fa a vendere? Ora arriva Jessie J, ma che robe ci ha proposto? Bang Bang? Ma seriamente si pensava che potesse vendere solo con quella? Benissimo per presentarsi ma poi doveva ottenere un’altra hit e allora rilasciare! Beyoncè, che il suo l’ha comunque fatto, non può vendere con continuità se scompare dalle scene perchè non ha singoli forti, Iggy Azalea la tanto decantata novità rap dell’anno vedremo quanto durerà (perchè io ho i miei forti dubbi che su questa strada arrivi a fare bottino di copie con l’album), Ariana che doveva essere la VERA novità dell’anno se la sono giocata male e questo vale anche per gli altri, chi più, chi meno. Taylor Swift, che non mi è mai piaciuta, ha fatto le cose come si deve e vedrete che venderà, e non venderà solo perchè è lei, ma perchè ha due singoli ad anticipare l’album che sono(/saranno) apprezzati dal pubblico. Quindi secondo me nascondersi dietro la crisi è piuttosto “buffo”, ripeto, la musica arriva alle persone in maniera diversa (quindi basta attaccarsi e fare confronti di copie vendute) e la gente si stufa delle solite caz*ate per giunta proposte male.

  10. Vamos a la Muerte dice

    L’album di Taylor verrà certificato Platino direttamente alla Prima Settimana (sulla scia di Speak Now e Red, diventando la prima artista a vendere 1 milione di copie con tre album la prima settimana di debutto) e Triplo Platino entro la fine dell’anno. Se poi uscisse anche l’album di Adele il 2014 finirebbe addirittura in trionfo per quanto riguarda le vendite.

  11. swiftinski dice

    Frozen non è solo un film per bambini, anche perché i bambini solitamente non comprano dischi, ma li prendono i genitori.
    Frozen ha avuto molto successo in ogni fascia di età, io ad esempio ho 18 anni e conosco molte mie coetanee che hanno il disco e che adorano quelle canzoni (me compresa)
    Solitamente se vendono solo ai bambini non vendono così tanto, infatti frozen è stato un successo per ogni fascia di etá.

  12. Damn dice

    K finisca presto questo 2014! Il nuovo anno sarà sicuramente più importante.. Attendo con ansia xtina e Madonna che insieme ad Adele ci accompagneranno x il primo semestre del 2015 ..e x fine anno Gaga! il nuovo album (adesso si è arrivati a parlare di hip-hop sperimentale..) dovrà essere infallibile!

  13. swiftinski dice

    Let it go é stato un successo mondiale, è innegabile.
    Poi anche Frozen alla fine è uno dei film più apprezzati dalla Disney, sia da grandi che da piccoli, te lo posso assicurare.

  14. swiftinski dice

    “anche se per ora i nomi fatti per una release prima della fine dell’anno non sembrano possedere la forza commerciale per sconvolgere la situazione”

    Lo sapete che esce il nuovo album di Taylor Swift vero? Lei vende tantissimo di solito e visto il Boom dei singoli penso proprio che lei ci arriverà.

  15. Mialich dice

    Si che poi contestualizzato il risultato di Ariana non è poi così male!

  16. Caciucco dice

    Cmq vorrei precisare che se uno non fa il platino in usa , non vuol dire che fa flop !
    Dovreste fare riferimento all’intero mondo !

  17. They? My Everything dice

    Si nel senso che il numero di copie è calato drasticamente, comunque hai pienamente ragione

  18. Black Widow. dice

    Ma appunto.. Il mercato discografico è morto, ormai tutti scaricano illegalmente le musiche.. Può essere la crisi, però..

  19. Black Widow. dice

    e in un mese secondo te Beyoncè ha venduto 1.300.000 copie nei soli USA? Certo ha avuto successo, ma non penso che siamo a questi livelli

  20. Faggiollo dice

    Comunque la Swift lo supera di sicuro il platino, se non la prima settimana la seconda.

  21. Faggiollo dice

    Come è stato scritto sotto, se tutti floppano forse vuol dire che è un problema generale e non dei singoli artisti…
    La realtà è che il mercato discografico così come lo conosciamo è bello che morto. O si trova un modo di rinnovarlo e adattarlo ai tempi, o i risultati di tutti andranno sempre più verso questa direzione.
    Addirittura i singoli vendono sempre di meno, nonostante costino poco.. Semplicemente ormai è così semplice per chiunque acquistare musica illegalmente, che nessuno si pena più di spendere soldi per ciò che può avere gratis. E tutto ciò io lo trovo estremamente triste.

  22. They? My Everything dice

    Ah,dimenticavo..
    Inoltre ultimamente mancano i grandi nomi nelle classifiche.
    basta dare uno sguardo alla classifica italiana per vedre un sacco di one hit wonder,spesso aventi a che fare col mondo deep house (non parlo di Duke Dumont ma dei vari I Am Oak,Mike Mago,e gli Sheppard anche se pop rock…).
    Mi ricordo annate in cui c’erano vari nomi famosi che dominavano le classifiche,adesso non ce n’è più traccia.
    Poi l’estate scorsa ha lanciato pochi brani degni di essere ricordati (A Sky Full Of Stars,Break Free,Anaconda,First Love,Bang Bang,Black Widow,I Got U,tutti i brani di Kiesza):anche l’inno dei mondiali sinceramente dopo l’euforia iniziale ha iniziato a stancarmi.
    L’anno scorso,ad esempio,Watch Out For This me la sono ascoltata fino a dicembre.
    E ancora adesso la ascolto volentieri.
    Insomma,col calo delle vendite c’è stato un calo generale della qualità,secondo me.
    Ribadisco ciò che ho scritto sotto,cioè che ci sono vari progetti meritevoli..
    Aspetto così il 2015,il ritorno rock di Kesha,Back To Basics 2.0 di Xtina,Rated R/Talk That Talk 2.0 di Rihanna,Madonna e Avril Lavigne (la sua ultima era mi è scivolata via,non mi sono neppure reso conto che esistesse).
    Oltre a un nuovo album pop di Gaga,ovviamente,ma verso la fine dell’anno.

  23. Chiara dice

    Se vendere circa altre 800.000 copie vuol dire fermarsi… 😉
    E’ tuttavia logico che abbia avuto il grande boom appena uscito, diciamo le prime 3/4 settimane, e che abbia poi di conseguenza rallentato notevolmente, considerata la natura stessa del progetto.

  24. They? My Everything dice

    Esattamente,ha venduto praticamente tutto a dicembre e poi si è fermato

  25. They? My Everything dice

    Accidenti,non me l’aspettavo.
    Si sapeva che il 2014 è stato uno degli anni di maggiore crisi dell’industria discografica,ma non mi aspettavo numeri così bassi.
    Eppure ci sono stati moltissimi album davvero meritevoli,Beyoncè,My Everything,Cheek To Cheek,Shakira….
    L’unica che ha le carte in regola per sfondare è Taylor Swift.
    Speriamo che il 2015 veda un rialzo non solo dell’industria discografica,ma anche dell’economia in generale.

  26. matty98vevo dice

    il 2014 non ha avito una bella estate, ci sono state brutte notizie come l’ebola o anche i conflitti in africa, e anche la musica non ha avuto grossi comeback e quindi le classifiche, ammettiamolo dai!, hanno fatto schifo…
    2015 MA QUANDO ARRIVI???

  27. Chiara dice

    “Beyoncé” è DOPPIO platino negli USA (avendo venduto più di 2 milioni di copie solo sul mercato statunitense), 776.000 copie in USA le ha vendute solo quest’anno (ricordo che l’album è uscito il 13 dicembre 2013).

  28. Caciucco dice

    ci sono MOLTI bambini al mondo , ed sono gli unici per cui si compra veramente tanto !

  29. Caciucco dice

    Taylor ce la farà sicuramente, cmq c’è una risposta a tutto questo LA CRISI , si è vero che non ci sono state relaese degne di nota però questo non succede da anni , anche nel 2013 anno sicuramente migliore di questo ( a livello musicale) cmq alla fine ci sono state ere di successo a tempo cioè Bangerz si ha avuto il suo periodo d’oro ma poi dopo Adore you è morto e non si è sentito più parlare di Miley , per Prism e Katy idem dopo Birthday zero assoluto , per non parlare di Artpop l’era peggiore di Gaga !
    Non si hanno periodi veramente interessanti dal 2011 più o meno in cui c’è stato Born this way ! E se vogliamo dirla tutta , è dai primi anni del 2007-2008 che non ci sono veramente cose da lasciare un wow , basti solo pensare che prima una perfomance che entra nella storia era una Britney ai vma 2001 , ora invece è una Miley ai vma 2013 guardate la differenza !
    Certo molte artiste hanno floppato però la principale causa è proprio la crisi , ormai si preferisce o scaricare un album da emule and company o non comprarlo proprio ed ascoltare qualche canzone da youtube !
    Ovviamente state contando l’america , perchè nel mondo varie artiste con un album hanno abbondantemente superato il milione !

  30. Diano Francesconì dice

    Che poi fronzen fa abbastanza schifo.. sia film sia colonna sonora.. come ha fatto a vendere così tanto?

  31. Mialich dice

    Anche io dai tre che hai citato e invece…

  32. Nicko dice

    non ho parole

  33. Nicholas Novara dice

    Rihanna*

  34. Black Widow. dice

    la Swift secondo me avrà la prima certificazione platino, ma poi penso nessuno…
    Ma mi aspettavo il platino da Beyoncè, Ed Sheeran, Lana Del Rey.. invece

  35. Carl (2014) dice

    Neanche lana del rey? Malemalemale

  36. Carl (2014) dice

    Beh direi che Taylor swift il milione ce lo avrà facilmente, quindi non sarà certo l’unica Beyoncé.

  37. Hideaway dice

    Chiaramente ognuno ha le proprie visioni personali, per te può essere stato un anno “scarno”, per altri invece no, ma ho assoluto rispetto del tuo parere. Personalmente mi è piaciuta tantissimo questa annata, dovevo aspettare il 2014 io per trovare finalmente un’artista multi-talentuosa del calibro di Kiesza, in grado di riportare in auge la Deep House con influenze prettamente anni ’90, in grado di creare un album di debutto poderoso (e che consiglio agli amanti del genere di ascoltare), mescolando elementi di musica house ed R&B, ed in grado di tenere il palco come solo lei ha dimostrato di saper fare.
    Poi ripeto, anche nomi come Iggy Azalea (che è stata in assoluto la rivelazione rap femminile dell’anno), Sam Smith, Charli e altri hanno apportato le loro novità. Per lo meno siamo usciti un po’ dai soliti schemi proposti dalle popstar più affermate e il musicbiz ha avuto qualcosa di nuovo da raccontare durante il corso di quest’anno! Per me è una cosa positivissima!
    Oltre alle nuove leve, questo 2014 sta vedendo anche il ritorno di alcuni grandi nomi solisti, come Gwen Stefani e Fergie in primis, che erano assenti da tantissimo tempo, per cui io sono molto contento.
    Riguardo al 2015, non so cosa aspettarmi, ma di sicuro ci regalerà anch’esso tante sorprese, grazie ai tanto attesi come-back di Madonna, Adele, Rihanna, Christina, quindi credo anche io che non resteremo a secco!

  38. Nadia Rose Sebert dice

    Il 2014 é stato un anno di merda. Apparte le vendite che sono misere (aver raggiunto l’oro quest’anno é stato facile come ricevere il doppio platino nel 2012), c’é stata proprio una mancanza di novitá! E per novitá non intendo i strapompatissimi album di Adele e Rihanna, ma qualche artista che abbia fatto qualcosa degno di nota. Avevo grandi aspettative su Lana (ha fatto durare Ultraviolence 4 settimane, ma soprattutto ha fatto diventare il disco troppo pesante, ascoltarlo per intero é oggettivamente impossibile), Iggy (NC mi piace, ma é proprio un regresso rispetto ai suoi mixtape, speravo che potesse contenere anche qualcosa di qualitá maggiore, sebbene non sia una fanatica del rap) e Jessie (ST é un bell’album ma sta peccando di originalitá, dovrebbe farsi distinguere di più) ma alla fine non hanno portato a niente. Degli altri artisti non mi sono interessata più di tanto. É stato un anno smorto. Spero vivamente che con il 2015 il mercato si farà molto più interessante con l’album di Charli e i presunti ritorni di Kesha, Xtina e magari anche Avril (che deve assolutamente prendere in mano la situazione) e l’album pop di Gaga. Che brutto periodo per la musica, speriamo che il mercato si risollevi a breve

  39. voiceofsoul dice

    Il vero terremoto in classifica arriverà da Adele con “25”, in arrivo il 24 Novembre 2014.

  40. Hideaway dice

    E’ una cosa veramente tristissima. Vedere questi numeri così bassi, vedere che la gente ormai non acquista più i CD e che non sostiene più gli artisti come una volta mi rattrista tantissimo. E qui non è una questione di attaccarsi alle vendite o di fare quelle stupide gare (nel senso di “chi vende di più di chi”), assolutamente no! I numeri e i risultati commerciali sono importanti per verificare quanto un’artista o un tipo di musica vengono supportati, questo è il loro fine, e mi piacerebbe vederli tutti alti, come quando ancora non esisteva la pirateria.
    Purtroppo viviamo in un’epoca veramente buia, sotto ogni aspetto e sono poche le eccezioni per le quali poter ancora gioire, quindi mi accodo al giustificatissimo malcontento degli altri utenti che hanno commentato qui sotto. E’ una situazione davvero terribile. Ancor più terribile se incentriamo il discorso sugli USA, ossia il mercato discografico più forte del mondo, che, di norma, dovrebbe registrare numeri ben più elevati rispetto a questi riportati nell’articolo! Quest’anno, a mio parere, c’è stato un calo generale nelle vendite degli album, questo è verissimo ed è sotto gli occhi di tutti oramai, ma anche penso che, in termini musicali, sia stata un’annata movimentata, proficua e piena di nuovi ingressi nel musicbiz. Basti pensare ai numerosi debutti di nuove leve che hanno dimostrato di aver talento e che hanno proposto musica davvero ottima, mi riferisco in particolar modo a Kiesza, che è quella che io preferisco, ma potrei citare anche una Ariana Grande, che, è vero, non ha debuttato quest’anno, ma si può dire che il mondo l’ha conosciuta grazie a questa sua seconda era discografica, ed ha proposto un album pop godibilissimo e di buona fattura! Cito anche Iggy Azalea e Charli XCX, che hanno portato anche loro la propria ventata di novità in questo 2014! Insomma, penso proprio che non sia stata un’annata così monotona come qualcuno ha fatto capire, anzi trovo che sia stata pure migliore rispetto al 2013, ma questo chiaramente è un mia visione personale.
    Tornando ai numeri, spero che il periodo natalizio e il Black Friday facciano miracoli e che possano risollevare nella maniera più positiva possibile le sorti commerciali di tutti i dischi che sono usciti e che usciranno nel corso di quest’anno!!

  41. Pojke dice

    Non mi stranisce affatto… è stato un 2014 poverissimo a livello musicale… probabilmente la Swift riuscirà a imporsi su tutti, sono molto curioso riguardo a 1989… Shake It Off non è un granché ma Out of the Woods è molto carina 🙂

  42. Umberto Olivo dice

    poi è vero che non abbiamo avuto grandi come back (anche se negli ultimi mesi 5 o 6 ci sono stati) ma abbiamo avuto grandissimi debuttanti, quindi mi sta bene così, altro che annata fiacca: vendite album a parte, questo è stato il nuovo 1999!

  43. Umberto Olivo dice

    un nome c’è: taylor swift. per il resto questo fa capire come certe cifre ormai non siano più così basse… sempre meglio per i singoli, sempre peggio per gli album, la situazione si è capovolta completamente rispetto a 20 anni fa…

  44. Liuk dice

    Mi accodo agli altri, la Swift supererà abbondantemente il milione di copie entro l’anno, anzi sono pronto a scommettere che lo farà nel giro di due settimane, massimo tre.
    Shake It Off e Out of the Woods stanno facendo sfracelli e la svolta pop sembra essere decisamente apprezzata.

  45. Angelica dice

    La Swift sarà l’unica a fare un milione quest’anno e forse Eminem, ma essendo una compilation non ne sono poi così sicura.
    Che annata penosa, sotto tutti i punti di vista. Ok, che c’è la crisi ma i lavori veramente degni di nota sono pochissimi, direi quasi inesistenti.

  46. Eruxaro dice

    Beh, hanno fatto tutti flop? Può mai essere?
    Due domande me le porrei. Un’unica risposta: CRISI. (sotto tutti i fronti.)

  47. SoundPost dice

    La Swift fino ad ora ha debuttato con cifre esorbitanti che se non sbaglio superavano anche il milione… Lei penso sia l’unica che potrebbe farcela

  48. Mialich dice

    Anche per me la Swift ce la farà!

  49. Mask dice

    Secondo me ci riuscirà la Swift! Con Red ha superato il milione nella prima settimana e vedendo come vanno i 2 singoli, son sicura che 1989 farà lo stesso o cmq non avrà problemi a superare il milione entro fine anno.

  50. Daniela Pernuso dice

    Eh si nel 2015 ci saranno grandi ritorni come Madonna, Rhianna, Adele.. e pensare che eravamo sicuri che avrebbero rilasciato i loro album in questi ultimi mesi del 2014 ma niente..

Lascia Risposta

La tua email non verrà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.