Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Ad Amsterdam la Beyoncé Boulevard grazie ad un gruppo femminista

Il gruppo femminista di De Bovengrondse ha voluto fare un gesto eclatante per ribellarsi pacificamente al fatto che nella capitale olandese, Amsterdam, l’88% delle strade sia dedicato a personaggi di sesso maschile (oltre duemila contro le 242 donne).

E’ così che martedì mattina 12 targhette di altrettante strade cittadine con nomi maschili sono state sostituite con i nomi di dodici donne di diverse età, classe, colore, lavoro ed epoca. Beyoncé è stata proprio una delle prescelte, alla quale è stato dedicato il Rokin, uno dei punti più importanti di Amsterdam.

Santi van den Toorn, l’ideatrice del gesto, ha spiegato:

Con i nomi delle strade decidiamo chi è degno di onore, ora sono principalmente uomini e questo deve cambiare. Si è sempre detto che è logico che così tante strade abbiano nome maschile perché la storia è scritta da uomini, ma ci sono state anche donne importanti. I nomi delle strade sono solo parte di un problema più grande, ma tutti vivono in una strada, in modo che tutti capisce questo

L’obiettivo di questa azione provocatoria ma, ripetiamo, del tutto pacifica, era quello di dare visibilità ed esaltare il potere delle donne, in una società in cui purtroppo il rapporto uomo-donna non è ancora del tutto paritario, al di là dei nomi delle vie.

Il fatto che su 12 rappresentanti femminili sia stata scelta proprio Beyoncé altro non è che l’ennesima dimostrazione di quanto importante sia i contributo che l’artista continua a dare per questa causa. 

Ricevi le ultime notizie di Rnbjunk sul tuo browser, iscriviti ora!