Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Adele l’Imperatrice: già matematicamente frantumato il record degli ‘NSYNC

0

Molti di voi ci hanno criticato per continui post su Adele, ma volenti o nolenti è lei l’artista da tenere d’occhio in questo periodo, perché come già si poteva evincere, sta distruggendo qualsiasi record che le si piazzi di fronte!

adele___queen_of_pop_and_soul_by_codedskyline-d4spvmq

“25” il nuovo album rilasciato venerdì, ha già matematicamente superato il record detenuto per le vendite più alte in una sola settimana dal rilascio, che fino ad oggi, come sapete, apparteneva alla boyband capitanata da Justin Timberlake, gli ‘NSYNC, che nel 2000 con “No Strings Attached” riuscirono a muovere 2,416,000 copie.

Pensate che in soli 3 giorni di vendita Adele si attesta già a una cifra davvero astronomica 2,433,000 copie. Il tutto in un’epoca musicale decisamente più difficile per quanto riguarda le vendite dei dischi, dove molti artisti ringraziano il cielo se vengono certificati platino in un anno.

La Signora Britannica della musica, potrebbe addirittura superare i 3 milioni entro la fine della settimana, ed avere il suo nuovo “25” già certificato 3 volte platino negli Stati Uniti d’America.

Il suo record potrebbe infrangere anche quello della giapponese Hikaru Utada, che nel 2001 con il suo album Distance riuscì a vendere la bellezza di 3’002’000 in Giappone, detenendo oggi il record del disco più venduto in assoluto a livello mondiale.

7 motivi per spiegare il successo di Adele

Ovviamente Adele entrerà nella rosa dei 20 album che hanno superato il milione di copie vendute in una sola settimana negli USA:

Adele; 25; TBD*; Nov. 26, 2015 (*sales for debut week to be determined)
Taylor Swift; 1989; 1,287,000; Nov. 2, 2014
Taylor Swift; Red; 1,208,000; Oct. 28, 2012
Lady Gaga; Born This Way; 1,108,000; May 29, 2011
Taylor Swift; Speak Now; 1,047,000; Oct. 31, 2010
Lil Wayne; Tha Carter III; 1,006,000; June 15, 2008
50 Cent; The Massacre; 1,141,000; March 6, 2005
Usher; Confessions; 1,096,000; March 28, 2004
Norah Jones; Feels Like Home; 1,022,000; Feb. 15, 2004
Eminem; The Eminem Show; 1,322,000; June 2, 2002
‘NSYNC; Celebrity; 1,880,000; July 29, 2001
The Beatles; 1; 1,259,000; Dec. 24, 2000
Backstreet Boys; Black & Blue; 1,591,000; Nov. 26, 2000
Limp Bizkit; Chocolate Starfish and the Hot Dog Flavored Water; 1,055,000; Oct. 22, 2000
Eminem; The Marshall Mathers LP; 1,760,000; May 28, 2000
Britney Spears; Oops!…I Did It Again; 1,319,000; May 21, 2000
‘NSYNC; No Strings Attached; 2,416,000; March 26, 2000
Backstreet Boys; Millennium; 1,134,000; May 23, 1999
Garth Brooks; Double Live; 1,085,000; Nov. 22, 1998
Whitney Houston/Soundtrack; The Bodyguard; 1,061,000; Jan. 3, 1993

Oltremanica la situazione non sembra cambiare, Adele sarà l’artista con la prima settimana di vendite più alta della storia del mercato britannico, ed a questo punto unendo i vari mercati, a livello mondiale Adele potrebbe creare un vero e proprio cataclisma e fenomeno di mercato senza precedenti.

Ovviamente siamo anche noi dell’opinione che questo album sia davvero un buon disco, ma certamente cifre del genere sono del tutto sproporzionate, considerando che tanti altri artisti meriterebbero dei risultati del genere!

Leggete qua la recensione del Disco

Sarà capace Adele, una ragazza molto schiva ed umile, a gestire questa nuova ondata di successo, forse il fenomeno musicale assoluto?

Staremo a vedere, ed attendiamo tutte le cifre ufficiali.

24 Commenti
  1. Veronica (shadesofwrong) dice

    La cosa più assurda è che sono tutti contenti, ma nessuno viene a dire :” ovvio che ha venduto così tanto, non è su Spotify” come è successo con 1989
    W LA COERENZA!

    1. Jake_the_dog dice

      esatto, non leggo i tantissimi messaggi pieni di astio. Ma come Adele non è anche lei affamata di soldi ?! Almeno quella di Taylor Swift era una scelta ben motivata che sostanzialmente danneggiava solo i servizi di streaming gratuiti. Adele invece non permette lo streaming su nessuna piattaforma, ma nessuno solleva una sola polemica, non sia mai.

      1. Veronica (shadesofwrong) dice

        Io l’ho sempre detto, Taylor è odiata a prescindere senza motivazioni concreti!

  2. ValeTura dice

    Complimenti sicuramente questa settimana mondialmente supererà i 4 milioni.
    Ma si sanno le cifre sicure in UK?? Perché io sapevo che l’album col debutto migliore in una settimana li era Be here Now degli Oasis, che avevano venduto oltre un milione, mi viene il dubbio perché Adele non era riuscita a superare il loro record di vendite in un giorno.
    Comunque sono cifre davvero mostruose.

  3. Carlo13 dice

    Grande Adele! E il record di brit?

    1. Davidernbjunk dice

      Il record di Britney era inferiore. Era record per artista solista. Poi c’ erano gli NSYNC superiori a Britney ma in gruppo.

  4. Tommy dice

    Mah secondo me vende per isteria collettiva e non perchè alla gente piaccia veramente il suo album. Che poi vorrei vedere quanti di quelli che decantano le qualitá vocali e artistiche di Adele hanno effettivamente le conoscenze tecniche per poter valutare tali qualitá. Per come la vedo io la gente ( non tutti ovviamente, ma la maggior parte) ascolta Adele perchè fa figo e colto ascoltare Adele.

    1. MicheleT dice

      Ho sempre pensato anch’io questo! Adele è un modo per dire “io non sento certe schifezze, io ascolto adele!”! È brava, ma tutto questo è davvero troppo, decisamente sproporzionato!

      1. Tommy dice

        esatto! Anche perchè poi ci sono artisti altrettanto validi o anche piu bravi che praticamente passano inosservati mentre lei ora sembra la l’eccellenza della musica

      2. MicheleT dice

        Infatti e ce n’è un’infinità di artisti che si potrebbero nominare! Il fatto è che poi quando Adele con un ipotetico prossimo album (sicuramente meno di due anni non passano) venderà meno di questo, magari anche un milione e mezzo anziché tre come con 25, si griderà al flop! Vedremo come andrà ma boom del genere negli anni sono stati quasi tutti pressoché ridimensionati anche perché per Adele sarà difficile ripetersi (tra l’altro con pezzi diversi dal suo solito repertorio), adesso credo che la sua strada sarà decisamente in salita!

  5. In love with MUSIC dice

    di certo nelle prossime settimane vedremo un grosso ridimensionamento! Comunque io sono contento poichè cio potrebbe dare una smossa a tutti gli artisti e fargli capire di smetterla di pensare solo alla loro immagini ma alla loro ugola d’oro, che i risultati si ottengono! Eccome

    1. Carlo13 dice

      Si infatti è vero magari gli altri capiranno qualcosa

  6. MicheleT dice

    Di certo non proseguirà a questo ritmo anzi penso che a lungo andare tutto questo potrebbe essere negativo, deve saper gestire tutto questo successo!

  7. Boh! dice

    Immensa!
    Spero sia in grado, insieme al suo team, di gestire bene i singoli perchè credo che Hello rimarrà nella top 10 ancora per molte settimane e potrebbe oscurare il secondo estratto!

    Se ne sarà accorta Britney del suo record frantumato? :D

  8. Suga Mama (Know-It-All) dice

    La Swift a confronto è una Charli XCX qualunque.

    1. Veronica (shadesofwrong) dice

      Però almeno ha 3 debutti sopra al milione consecutivi <3

      1. Suga Mama (Know-It-All) dice

        Taylor tre debutti sopra il milione e Adele un debutto sopra i tre milioni. LOL

      2. Veronica (shadesofwrong) dice

        Meglio la costanza <3

  9. Nicolò Salvagno dice

    Io faccio fatica a capire come possa vendere così tanto, non perché non sia brava, ma gran parte del disco andrebbe bene per addormentarsi. Poi son gusti ma di sicuro non riuscirei ad ascoltarlo per rallegrarmi la giornata.

    1. FREAK dice

      Io non credo si tratti tanto del genere da Adele proposto, quanto dalla monotonia della sua carriera. Non l’ho mai vista evolversi, neanche in minima parte. Lei ha una voce splendida, i testi sono belli (a volte scontati e ripetuti) ma le canzoni sono sempre le stesse, bene o male. Produttori diversi ma risultato simile. Quel che noto è una leggera maturità assunta da 19 a 25, ed è il minimo, anche se quanto non basta per meritarsi così tante copie. Molti altri meriterebbero anche solo la metà di quanto venderà lei nella prima settimana, però così mai sarà, perché la gente è superficiale ed Adele non è nulla di impegnativo da ascoltare, un ottimo sottofondo con la capacità di riuscire a far breccia su tutti

      1. Nicolò Salvagno dice

        Concordo

      2. Boh! dice

        Ma perchè date sempre la colpa alle persone quando vendono artisti che non vi vanno proprio a genio?
        Quando compravano in massa Celine Dion, Mariah Carey e Rolling Stones andava bene invece?

      3. FREAK dice

        Non sto affatto criticando, dico solo le cose come stanno. Sono il primo ad ascoltare Adele e chi come lei pubblica musica di continuo senza mai evolversi. Questo non denota mancanza di talento, né di qualità, semplicemente viene sottolineata la superficialità della massa e quanto si possa essere sopravvalutati ma continuamente sostenuti ed amati per via del proprio nome, della propria immagine o delle proprie qualità

      4. Boh! dice

        Ma questo vale per tutti, che piaccia o meno!
        Pensa l’album più venduto della scorsa decade è “One” dei Beatles (quello con la copertina rossa ed il numero uno giallo), ossia l’ennesima raccolta di successi della band. Bellissime canzoni ovviamente, ma da 31 milioni di copie vendute nel giro di una manciata di mesi, considerando appunto che di raccolte ne hanno fatte a decine?
        E ci va bene che questi record li stia battendo Adele e non una Rihanna, Katy Perry o Taylor Swift qualunque, soprattuto considerando anche chi li deteneva (soprattuto gli NSYNC, cioè la succursale di Justin Timberlake).
        La superficialità del pubblico poi potrebbe essere benissimo “curata” oggi, in quanto ci sono un sacco di strumenti (vedi Youtube, ad esempio) che permettono di arrivare a molte molte più persone….perchè allora gli artisti “impegnati” non si danno da fare in questo senso? La mia tesi è che non vogliano diventare popolari, perchè perderebbero quell’aria “impegnata” che pensano di avere. Si vuole un pubblico colto ma non si vuole diventare popolari. E’ la conclusione a cui arrivano sempre i miei amici che ritengono di ascoltare musica alternativa, pensando di distinguersi dalla massa. Però se tali artisti vendono un pochino non è che pensano “oh finalmente, no ciò che pensano è “oh santo cielo, cosa stanno facendo?”. Mi pare sempre un cane che tenta di mordersi la coda!
        Mi scuso per essermi dilungato ;)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.