Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Alessio Bernabei si difende dalle accuse di plagio ad Ariana Grande, citando Ferro

0 0

 

CbCfoAeWEAATNJc (1)

Una delle canzoni più chiacchierate del recente festival di Sanremo è senza dubbio ‘Noi Siamo Infinito’ dell’ex Dear Jack Alessio Bernabei. Il motivo per il quale tanta gente si è in qualche modo ‘interessata’ al brano del cantante non è tanto la bellezza del pezzo, quanto il fatto che mostri delle eccessive somiglianze con il singolo ‘One Last Time’ di Ariana Grande (approfondisci QUI).

Anche se sono passati diversi giorni dalla fine della kermesse, vogliamo riportare le dichiarazioni che Bernabei aveva rilasciato in conferenza stampa in merito alle accuse di plagio, parole che fanno davvero sorridere, per non dire altro:

“In molti mi hanno fatto presente questo somiglianza, ma la sfortuna è stata, in questo senso, di mettere assieme quelle tre note vicine, di cui adesso non ricordo il nome. Quando una canzone è forte e avvincente tutti vogliono cercare il pelo nell’uovo. Possiamo ricordare, a tal proposito, che anche Tiziano Ferro ha fatto una carriera sui plagi. Tutti lo hanno attaccato per i presunti plagi, ma ci metterei la firma ad avere una carriera come la sua”

Come abbiamo detto, queste dichiarazioni fanno sorridere, e tanto. Tiziano Ferro, che in questo caso non c’entra assolutamente nulla, è verissimo, nella canzone “Xdono”, si è servito spudoratamente della base di una canzone di R. Kelly (chissà se Bernabei la conosce) ed è vero, la cosa fece molto discutere all’epoca, e giustamente, ma da qui a dire che Tiziano Ferro abbia costruito una carriera sui plagi… beh, un’insinuazione del genere davvero ci lascia perplessi.

Citare Ferro sarebbe un modo per uscire da una situazione scomoda durante una conferenza stampa? A nostro modo di vedere certe uscite non fanno altro che mettere ancor di più in cattiva luce il nostro Bernabei. Ed infatti il giovane interprete è tornato sui suoi passi, scusandosi per l’uscita un po’ azzardata, ha chiesto scusa per le parole inappropriate, dando la colpa all’emozione che a volte gioca brutti scherzi.

Tralasciando ora il discorso Bernabei, sul quale noi non ci esprimiamo, anche se in tantissimi e forse giustamente fanno notare l’eccessiva somiglianza della sua “Noi Siamo Infinito” con “One Last Time” della Grande (e la cosa andrebbe ben al di là delle tre note di cui l’ex Dear Jack ignora il nome), un andazzo che stiamo tristemente notando nella musica italiana è il furto di idee dall’estero.

Non si tratta di plagi veri e propri certo, ma di furbi stratagemmi, con cui ci si appropria di sound presi direttamente da canzoni d’oltreoceano, in modo da fare boom e soldoni. Il panorama italiano attuale è invaso da tanti pseudo-cantantini e pseudo-rapper da quattro soldi.

E tutto ciò non è altro che un enorme fallimento per la musica italiana. Preferiamo i grandi del passato, piuttosto che molti di questi giovani, con poco talento e molta furbizia.

Comunque, tornando a parlare di Bernabei: nessun artista che si consideri tale dovrebbe essere ‘lusingato’ di essere accusato di plagio…questo è poco ma sicuro!

Voi cosa ne pensate di questa vicenda? Come giudicate il comportamento di Bernabei?

Commenti
Caricamento...