Rnbjunk Musica – Ultime notizie e gossip di musica
Pop Recensioni

Avril Lavigne: mini recensione del nuovo album Head Above Water!

Avril Lavigne é tornata! Uscito questo venerdì 15 febbraio il suo attesissimo comeback album!

Possiamo dire che si tratta assolutamente di uno degli album più riusciti della cantante! “Head Above Water” é un disco che tocca diverse anime musicali.

dumb blonde avril

Vi si trovano all’interno canzoni più leggere, alcuni brani Pop Rock della Avril più sbarazzina di un tempo, a ballate decisamente più mature. Spiccano nel disco i brani uptempo “Dumb Blonde”, insieme a Nicki Minaj, per la parte più leggera. Esplodono invece con archi e musica orchestrale pezzi come “I Feel In Love With The Devil”, o “It Was In Me”, davvero insoliti per una cheavevamo imparato a conoscere ad inizio carriera con “Complicated”

Vocalmente Avril appare più in forma che mai in questo pezzo, lo dimostra per esempio nella acustica “Goddess”, o nel brano retrò “Tell Me It’s Over”.

Lasciamo a voi il giudizio su questo ritorno di una delle popstar più importanti degli anni 2000.

Davvero un buon lavoro, per questa artista che finalmente sembra essere cresciuta, e che sembra aver appeso il chiodo la sua immagine ancorata ancora al teen age punkpop.

Il suo ritorno sulle scene, assomiglia molto a quello di Kesha con Rainbow di qualche anno fa.  Pure lei aveva dismesso le vesti della popstar  sciagurata per passare ad un sound decisamente più maturo.


Avril Lavigne snocciola importanti dettagli sul suo album di comeback!

Avril Lavigne lavora al suo sesto album, in arrivo per l’inizio del 2018 secondo le fonti più attendibili. I fans sono ancora tanti, e tante persone attendono un ritorno in pompa magna della cantautrice canadese.

“Sto lavorando duramente, ed ho già registrato più di 20 canzoni, e continuo a lavorare. Mi piace continuare a lavorare su questo album. Voglio che sia perfetto, deve assolutamente essere qualcosa di grandioso per voi ragazzi, e ci siamo quasi. È un processo, che non capita in una notte, sono tutti i giorni in studio, lavorando, scrivendo, registrando. Questo mese sicuramente selezioneremo quello che metteremo nel disco, e ci occuperemo del mixaggio. Non dirò che “questo é il mio miglior lavoro e bla bla”, semplicemente vi dico che ci ho buttato tutta me stessa. Ho scritto di cose e temi di cui non avevo mai parlato, tutte le canzoni sono partite dal pianoforte, e sicuramente si tratta del mio disco più personale ed intimo. Voglio registrate comunque qualche canzone rock, giusto per stemperare un po’, e darvi qualcosa ragazzi”

Ecco dunque alcuni dati essenziali riguardo al nuovo album di Avril:

  • più di venti canzoni registrate
  • tutte scritte partendo dal piano
  • ha scritto per i fatti suoi, coinvolgendo solo dopo i produttori
  • ha scritto di cose di cui non ha mai parlato
  • é diventata più poetica con i suoi testi
  • ha scritto un brano Warrior, due anni fa, e lo ha inciso proprio di recente
  • il suo album sarà il più personale ad oggi, e parla della sua malattia sindrome di Lyme , che l’ha accompagnata negli anni.
  • vuole che il primo singolo sia una ballata
  • ci saranno delle uptempo rock, per bilanciare il progetto
  • idealmente lei vorrebbe due primi singoli.

Speriamo davvero che il disco possa farla tornare ai fasti dei suoi esordi, in una carriera che purtroppo é andata a calare album dopo album.

25 commenti

Valerio Molinari 2 Gennaio 2018 at 15:20

TI AMO AVRIL LAVIGNE!!!!!!!!!!

Rispondi
MUSIC is the way. 4 Novembre 2017 at 12:28

ma veramente ha possibilità di fare un comeback di successo? io ormai la vedo proprio spacciata, 5 anni dal precedente, che fu un flop…. boh

Rispondi
Alessia Tontaro 4 Novembre 2017 at 13:11

Anche Goodbye Lullaby fu FLOP pazzesco. Quindi è da TBDT che non fa BOOM. (Fu l’album della Sony più venduto nel 2017 con 5MLN di copie) Girlfriend la canzone più venduta che stracciò tutti i record anche su Youtube ed anche “When You’re Gone” è stata un successo, successivamente anche in modo inaspettato il singolo “Hot” in Europa andò benino, tant’è che vinse il premio MTV EMA battendo Nelly Furtado, Timberlake e Aguilera nei singoli….
Se vuole tornare in cima come una volta però deve sfornare un Under My Skin 2.0 e levarsi per sempre quell’immagine che ormai ha dal 2007 (ben 10 anni) tutta rosa e teschi stile “Hello Kitty” per essere amata dal Giappone (unico paese dove ancora vende qualcosina…). Ci vuole una nuova “Nobody’s Home” “My Happy Ending” e via dicendo….altrmenti se ne rimanga dove è perchè non se ne puo piu di quel sound da 14enni…

Rispondi
Ronnie (killerfrost) 7 Novembre 2017 at 13:00

Guarda che TBDT ha venduto 7 milioni eh XD

Rispondi
Travis 2 Novembre 2017 at 17:37

Sono contento che ancora parli di ballad e pop/rock. Io avevo l’incubo che se uscisse con “esplorare suoni nuovi e moderni e bla bla bla” come le altre che per vendere tirano fuori obrobbi inascoltabili. Sono convinto che qualsiasi cosa produrrà mi piacerà tanto come ogni volta. Ti voglio così Avril!

Rispondi
Julia Volkova 2 Novembre 2017 at 16:11

Goodbye Lullaby piano version #comingsoon!

Rispondi
Alessia Tontaro 2 Novembre 2017 at 16:17

Per carità… Di Goodbye Lullaby ne abbiamo gia uno…. basta e avanza..a meno che non voglia un altro flop di vendite deve tornare quella del 2004-2005!!! Vogliamo il continuo di UNDER MY SKIN quando ancora Avril spaccava!!!! Non “goodbye lullaby” o peggio ancora di “avril lavigne”!!!!

Rispondi
Julia Volkova 4 Novembre 2017 at 14:33

deve tornare vera, come lo era da giovane

Rispondi
Luthien 2 Novembre 2017 at 15:03

Non vedo l’ora, mi manca tantissimo la sua musica e aspetto con ansia di sentire qualcosa di nuovo da parte sua! Ho seguito anche la diretta che ha fatto su Facebook e mi ha fatto piacere vedere che si sia ripresa e che ora stia meglio. A questo punto non resta che aspettare il nuovo anno per il suo come-back e, secondo me, il primo singolo lo rilascerà proprio nei primi giorni di Gennaio, un po’ come fece con “What The Hell”.

Rispondi
Argent 2 Novembre 2017 at 10:00

Mah… sta cosa che vuole registrare canzoni più sbarazzine non mi gasa parecchio, ne ha già fin troppe nel suo repertorio, direi anche basta!
Poi voglio proprio vedere se il primo singolo sarà una ballad… in più odio quando dice che l’album deve essere perfetto per noi, dovrebbe esserlo innanzitutto per lei, non può continuare a creare musica basandosi su desideri altrui, l’unica cosa che otterrà andando avanti così è il fallimento!

Rispondi
Luthien 2 Novembre 2017 at 15:14

Non la vedo una cosa così dispregiativa il fatto che voglia creare canzoni frizzanti e “sbarazzine”, evidentemente il suo obiettivo non è quello di vittimizzarsi, ma di regalare positività a tutti coloro che ascolteranno le nuove canzoni. Un po’ come ha fatto Kesha che, con “Rainbow”, ha “usato” le emozioni negative del suo periodo buio per lanciare messaggi di speranza ai suoi fans e non. Non è una cosa così brutta a mio parere, anche perché “canzoni sbarazzine” non significa automaticamente che debbano essere mediocri. Ci troviamo di fronte ad una Avril comunque cresciuta e più matura, quindi non è detto che le canzoni più divertenti che farà ora debbano essere uguali a quelle che ha fatto in passato. In ogni caso, la sua discografia comprende molte canzoni sbarazzine sì, ma anche tante altre profonde e anche più impegnative. Lo sbaglio che la casa discografica fa con Avril è che le fa scegliere sempre i singoli sbagliati.

Rispondi
Alessia Tontaro 2 Novembre 2017 at 16:15

Ogni suo comeback è sempre peggiore del precedente.
Del terzo album “The best damn thing” si salvavano solo 4 canzoni (tutte ballad: innocence, when you’re gone, i will be e keep holding on) queste 4 canzoni superano i suoi 2 successivi album in studio veramente ma veramente imbarazzanti, ai livelli dei bimbi dell’asilo.
Ha perso quel minimo di credibilità che gli rimanere ogni volta che dice “è l’album piu onesto” , “l’album con pianoforte e archi” si certo sempre la stessa storia.. e poi ci ritroviamo con il suo peggior album di sempre.
La verità è che non ci sarà mai il vero TERZO ALBUM (l’erede di Let Go e di quel capolavoro di Under My Skin) perchè Avril Lavigne è artisticamente morta nel 2007.
Non ritroverà mai piu quel sound hard rock e cazzuto dei suoi cavalli di battaglia.
Ballad comprese, prima erano ballad ma alternative non sdolcinate e melense come gli ultimi album. Peccato perchè era veramente un’artista con i fiocchi, l’unica del panorama mondiale che si distingueva un tempo…. (Let Go il suo primo album aveva venduto 18 milioni di copie.. Under My Skin 12 se non sbaglio…) Poi il tracollo con TBDT 5 milioni …. dopodichè un flop dietro l’altro… Poi questa sua nuova voce così fastidiosa da bambina è insopportabile…

Rispondi
Argent 3 Novembre 2017 at 09:53

Goodbye Lullaby era un buon album, purtroppo ci hanno aggiunto WTH & Smile che lo hanno rovinato, e se manteneva la sua idea iniziale di volerlo suonare nei teatri, sarebbe uscita una cosa veramente buona!
Per quanto riguarda TBDT secondo me ci poteva stare invece, e sono uno di quelli che all’uscita l’ha odiato profondamente, ma devo dire invece che alla fine non è un prodotto così mediocre; aveva detto che sarebbe stato un album più sbarazzino e così è stato, più che altro è stato il radicale cambio di immagine a sconvolgere l’opinione pubblica (anche se era già diventata bionda prima dell’uscita dell’album) è questo che l’ha portata a perdere di credibilità, in primis l’immagine, poi la voce che ha subito un enorme cambio, è divenuta tutto ciò che in interviste passate dichiarava di odiare!
Tutto questo avrebbe dovuto farlo un passo alla volta, come una Taylor Swift che dal country è passata poco a poco al pop, pensa se anche lei avesse cambiato totalmente genere e immagine all’improvviso senza prima farci abituare, lei è stata intelligente, e infatti quando poi è virata totalmente al pop non è stato così “scandaloso” proprio perché i suoi precedenti album avevano comunque pezzi con quelle sfaccettature… ora vedremo con quest’ultimo album come andranno le cose, io non voglio che ritorni al passato, oramai è inutile cercare di riproporre un album alla UMS o LG, non ci riuscirà più, tanto vale cercare di creare qualcosa di nuovo e bello!

Rispondi
Alessia Tontaro 3 Novembre 2017 at 16:39

“Nuovo e bello” non vanno daccordo con Avril purtroppo. Let Go e Under My Skin sono l’identità di Avril Lavigne. E’ proprio li che aveva creato qualcosa di “nuovo” di “SUO”. Lei veniva identificata e riconosciuta per quel sound che proponeva. Ma poi dico hai provato a cambiare rotta con The Best Damn Thing e dai 12MLN di UMS sei scesa a 5MLN (un segnale bello e buono che doveva essere solo una parentesi divertente…) E invece NO. Hai di nuovo affrontato la sorte con GL (2 MLN) e Avil Lavigne (1 MLN) purtroppo lei per vendere deve per forza tornare alle origini c’è poco da fare, non puo permetterti cambi d’identità come altre artiste…. Perchè se agli esordi ha fatto BOOM con i primi 2 album è proprio per quel genere che proponeva… se “Let Go” e “UMS” fossero stati col sound dei suoi ultimi 3 album li vedeva col binocolo 18MLN e 12MLN all’uscita. Dobbiamo essere realistici. Goodbye Lullaby poteva essere un grande album se seguiva il sound delle ballad di TBDT (innocence, keep holding on, i will be, e wygone…) non quelle lagne monotone alla “Goodbye Lullaby” insomma io ormai su di lei ho perso tutte le speranze. Ogni suo comeback è sempre peggio. Non tornerà ma ai livelli di una volta. Tornerà in cima alle classifiche solo se produrrà una nuova “Nobody’s Home” / “My Happy Ending” / When You’re Gone” / I’m with you e via dicendo. Non “Smile” “What the hell”, “Rock’n roll”, “Hello Kitty”. Purtroppo ora viene considerata solo in Giappone perchè non si scrollerà mai piu l’immagine di rosa e teschietti con le canzoncine per bambini che propone dal 2007. La gente è stufa di essere presa in giro da lei. Addirittura la canzone con l’ex marito frontman dei Nickleback è pallosa e brutta!!! Deve resuscitare la Avril del 2004 altrimenti QUARTO FLOP (e stavolta altro che 2 o 1 MLN…..)

Rispondi
Argent 4 Novembre 2017 at 10:06

Tanto anche se riproponesse il sound dei primi due album non risulterebbe credibile comunque, e in più con la voce che si ritrova attualmente quello stile non le donerebbe più così bene secondo me, ormai deve chiudere col passato e creare un qualcosa che sia solo suo, senza essere la brutta copia di se stessa!

girlalmighty 19 Ottobre 2017 at 11:30

Io non le credo più, tanto ormai ha perso anche quel briciolo di credibilità che le era rimasto. Da fan storica sono delusissima.

Rispondi
Alessia Tontaro 2 Novembre 2017 at 16:19

Deve tornare quella di UNDER MY SKIN per tornare ai vertici delle classifiche mondiali… (cosa impossibile) Tornerà con un altro album stile “goodbye lullaby” e “avril lavigne” cosi da poter aggiungere un TERZO FLOP consecutivo alla sua carriera (ormai tramontata).

Rispondi
girlalmighty 5 Novembre 2017 at 20:52

Esattamente. Tutti i suoi storici fan vogliono un ritorno alle origini, ma lei rovinerà tutto di nuovo. Non capisco perché si ostina a pubblicare roba scadente. Speriamo bene, ma ormai ho perso le speranze.

Rispondi
Antonio Mercuri 17 Ottobre 2017 at 14:58

Me lo immaginavo

Rispondi
Calɘb♪ 2 Ottobre 2017 at 19:28

DAI AVRIL 😉 Non vedo l’ora!

Rispondi
Navy_Swift 24 Agosto 2016 at 11:21

Avril apparte Fly nel 2015 eri sparita…ora finalmente ritorni *-*

Rispondi
Punk95 ( Unleashed) 24 Agosto 2016 at 11:05

Daje!

Rispondi
José 24 Agosto 2016 at 10:30

Spero proprio sia vero questo suo comeback! Non vedo l’ora che torni!!!

Rispondi
Travis 24 Agosto 2016 at 08:08

Aspetteremo…l’importante che non smetta mai!

Rispondi
Caleb 24 Agosto 2016 at 07:48

Spero sia una notizia affidabile. Amo Avril, non potrei vivere senza!
Sono contentissimo stia per tornare in scena… oramai non c’erano più sue notizie da anni!
Forza AVRIL… I’m with you!

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.