Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Azealia Banks contro Iggy Azalea: è definitivamente guerra tra insulti e pianti

0 1.732

Lo scontro nel mondo del rap femminile si sta facendo sempre più aspro, in particolare tra l’artista americana di Harlem Azealia Banks e la femcee Australiana Iggy Azalea.

Dopo alcuni tweet infelici riguardo a dei favoritismi razziali nel musicbiz, la rapper di “212” si è fermata alla radio Hot97 dove ha rilasciato un’intervista per spiegare la sua musica, la sua carriera, ed anche il suo punto di vista sulla scena musicale, e ribadendo il fatto che è stata penalizzata perché è una ragazza di colore.

L’intervista mostra chiaramente la personalità molto dura della Banks, che però verso la fine crolla in vero e proprio pianto, e dove la rapper accusa gli artisti bianchi ed il sistema di “furto” dell’identità e delle idee della musica afro-americana ed in particolare dell’HipHop, puntando il dito contro Iggy.

Un disagio realmente vissuto dalla Banks, che sicuramente ha avuto una strada molto ripida per riuscire ad emergere, tuttavia in questo caso sta facendo accuse davvero pesanti, che potrebbero avere di certo un fondo di verità, ma che potrebbero anche avvelenare l’intero sistema musicale americano, portando dalle strade alla musica la questione razziale:

In pratica, Iggy Azalea è arrivata dove è arrivata per il colore della sua pelle, e la sua origine australiana, e non per le sue capacità come femcee. Sicuramente essere bianchi può facilitare nel mondo mainstream, ma siamo certi che sia così semplice per un’artista bianca non americana raggiungere il successo nel mondo della musica Urban? Non ne siamo tanto convinti…

La risposta non è tardata ad arrivare, ed Iggy Azalea su twitter ha definito la Banks una bulla, prepotente e miserabile. Ha spiegato che molti artisti di colore hanno raggiunto il successo, e che se lei non l’ha raggiunto è solo per colpa del suo carattere, i suoi errori, ed il fatto di attaccare sempre gli altri e di non svolgere il suo lavoro in maniera umile.

Ecco qua il turbinio di Tweet di difesa della Azalea:

Ma la polemica non si placa, anzi, ancora su Twitter la Banks ha detto che le sue lacrime non riguardavano certo Iggy, ma la situazione in generale con le etichette discografiche, un dramma che la Banks ha vissuto in prima persona con la Interscope Records…

Personalmente sono senza parole per questa polemica, ed ho veramente il terrore che questa pesantezza e cattiveria possa intaccare anche il resto del panorama HipHop, che stava dopo tanti anni vivendo momenti più tranquilli e sereni, con molti meno diss e faide tra rapper.

La mia posizione a riguardo è chiara, Azealia Banks è sicuramente stata penalizzata, e non è una novità nell’ambito R&B come in quello HipHop, che le ragazze afro fanno più fatica ad affermarsi a livello globale, questo non la giustifica assolutamente da farne un caso così pesante, anche perché come ha detto Iggy, se uno è caparbio, capace, e di vero talento, una strada per il successo la trova senza dubbio, sia esso coreano come PSY, afro come Nicki Minaj e Beyoncé, colombiano come Shakira, e chi più ne ha più ne metta…

A voi la parola su questa vicenda assolutamente triste…

Get real time updates directly on you device, subscribe now.