Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Beyoncé non perdona! Vuole denunciare un fan/blogger 15enne…

0 2
Un BeyHive troppo intraprendente si è messo nei guai, tanto che la sua stessa beniamina ha seriamente minacciato di portarlo dal giudice…ecco perché

beyonce-angry-not-fun-to-work-with

Tutti nella vita sognano di essere notati dal proprio idolo, ma un ragazzo americano è riuscito nell’intento in maniera tutt’altro che positiva…

Stiamo parlando dell’utente-proprietario del sito CapitalBeyoncé ed annessi account social, dedicati ovviamente alla cantante di Formation. Il motivo per cui la pagina è finita sotto gli occhi della diva e del suo entourage è semplice: da qualche tempo gli amministratori della pagina avevano cominciato a vendere merchandising non ufficiale, senza alcun tipo di consenso.

Qualche settimana fa, non appena la cosa ha cominciato a girare, Beyoncé ha dato mandato ai suoi avvocati di avvisare il proprietario del sito che avrebbe sporto denuncia se il suo nuovo store online non fosse immediatamente sparito. La cosa “divertente” in tutto questo? La mente dietro a tutto questo altri non è che un ragazzino di appena 15 anni, che pensava di racimolare qualche soldi grazie alla sua grande passione per Bey.

A seguire la sua terrorizzata (letteralmente) reazione su twitter:

twitter-bey

Poco dopo ha inviato il seguente messaggio, a cui è seguita la chiusura del sito e di tutti gli account social: 

twitter-bey2

“BeyHive, dopo un anno di beyoncécapital abbiamo deciso di iniziare a vendere merchandise, abbiamo raggiunto molto riscontro nel mondo e abbiamo appena raggiunto 12 mila followers ma, dopo una richiesta dal team di Beyoncé siamo stati obbligati a chiudere le varie pagine e ora stiamo lavorando col suo team per vedere se qualcosa si può tenere. Per il momento però questo è un addio”

A seguire un estratto della lettera-minaccia, all’interno della quale l’avvocato, quanto meno per indorare la pillola, riconosce l’affetto che il ragazzo ha dimostrato per la sua assistita in questi anni:

twitter-bey3

Tutto è bene quel che finisce bene? Sicuramente Ollie, questo il nome dell’intraprendente adolescente, ricorderà a vita lo spavento.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.