Rnbjunk Musica – Ultime notizie e gossip di musica
Classifiche Notizie

Billboard 200: Meghan Trainor firma il migliore debutto femminile negli ultimi 5 anni

Meghan Trainor ce l’ha fatta. “Title” vende 225.000 unità complessive di cui 195.000 copie effettive che le permettono di debuttare direttamente in vetta alla Billboard 200. Meghan Trainor entra nel ristretto club delle 13 artiste che sono riuscite a  ottenere la No.1 sia con il singolo che con l’album di debutto. Le altre 12 sono: The Singing Sun, Tiffany, Mariah Carey, Lauryn Hill, Britney Spears, Christina Aguilera, Alicia Keys, Ashanti, Kelly Clarkson, Beyonce, Leona Lewis e Kesha.

Meghan-Trainor-Title-2014-Standard-1200x1200

C’è un altro dato da sottolineare. “Title” è il debut-album femminile pop con la first week migliore negli ultimi 5 anni, per trovare una che fece meglio bisogna infatti tornare al 2010 quando il debut-album di Nicki Minaj  “Pink Friday” partì con 375.000 copie.

Taylor Swift scende alla 2 con “1989” (131.000 unità, 92.000 vendute. L’album ha incredibilmente superato 4 milioni di copie in 12 settimane, è il primo album ad aver raggiunto tale risultato dai tempi di “Confessions” di Usher (2004). Per fare un paragone con gli altri album della Swift, , “Red” ci impiegò 15 mesi. 

Alla 3 debutta la compilation “Kids Bop Kids” (80.000 unità) seguita da Ed Sheeran con 77mila unità complessive. Quinta posizione per “Uptown Special”, l’album di Mark Ronson. Il Cd ottiene 76.000 unità complessive, dato falsificato dalle vendite del singolo, infatti in realtà ha venduto 30.000 copie effettive.

Nicki Minaj è alla 6 con “The Pinkprint”, l’album ottiene 54.000 unità, mentre per quanto riguarda le pure vendite, vende 30.000 copie che le permettono di superare quota 400.000. Sam Smith discende alla 7 con “In The Lonely Hour” (50, 000 unità).

L’arrivo di “Sugar” fa risollevare l’ultimo CD dei Maroon 5 che ottiene 48.000 unità di cui solo 19.000 vendute. Alla 9 c’è “Hozier” seguito alla 10 da J.Cole con”2014 Forest Hills Drive” (38.000 di cui 28.000 vendute).

 

100 commenti

Faggiollo 23 Gennaio 2015 at 23:17

Mi ero ripromesso di ascoltare il disco entro questa settimana, ma purtroppo non ce l’ ho proprio fatta. Spero di riuscirci nei prossimi giorni, perchè devo dire che dopo un’ iniziale indifferenza Meghan mi sta incuriosendo.
Per quando riguarda il risultato commerciale in sè, senza aver ascoltato il disco quindi, prendo in considerazione il dato delle copie effettivamente vendute (sono a favore del conteggio degli streaming ma non nel modo in cui sta venendo fatto) e dico che per me è veramente molto buono.
Ammettiamolo, quando “All About That Bass” cominciava ad andare nessuno si sarebbe mai aspettato che di lì a qualche mese lei avrebbe debuttato con 195’000 copie in vetta alla Billboard 200… E’ un risultato impressionante.
Se la sua casa discografica se la gestisce bene, potrebbe veramente affermarsi una nuova star.

Rispondi
PrismaticPit 24 Gennaio 2015 at 19:38

Ma con quanto aveva debuttato PRISM??

Rispondi
Faggiollo 24 Gennaio 2015 at 21:02

286’000 in USA 🙂

Rispondi
PrismaticPit 25 Gennaio 2015 at 15:55

Bhe scusa allora è un debutto migliore di Title, inoltre anche Beyoncé ha fatto un debutto più alto…

Rispondi
Faggiollo 25 Gennaio 2015 at 18:21

Si ma qui si parlava di first week di un album di debutto 🙂

PrismaticPit 25 Gennaio 2015 at 19:29

Ah è vero, scusami non avevo letto bene, scusa ancora e grazie per il chiarimento 🙂

Faggiollo 25 Gennaio 2015 at 22:16

Figurati non c’è di che! 🙂

Nikulona Maialaj 23 Gennaio 2015 at 22:39

Le vendite della minaggia arrancano sempre di più, dove sono tutti i barbagianni che dicevano che avrebbe registrato vendite fuori dalla media? #flop

Rispondi
This Heavy Crown. 23 Gennaio 2015 at 21:11

A me Meghan piace molto, ma mi pare molto triste vedere che negli ultimi 5 anni, nessun debutto pop abbia superato le 225 mila copie!

Title ancora non l’ho ascoltato, ma lo ascolterò presto.

Ah dimenticavo, felice per 1989, V e X.
Sbaglio o ho letto Kesha? Quindi la cagate.
Vorrei un articolo sul concerto in Brasile grazie!

Rispondi
Federico Benedetto 23 Gennaio 2015 at 21:08

Brava, copie a mio avviso meritate, non tanto perché il disco sia un capolavoro (tutt’altro, anzi), ma semplicemente perché viene presentato per quello che è: un disco pop da classifica onesto, ben scritto e cantato con grinta. Se estrae come singolo “Bang Dem Sticks” poi ha un’altra hit assicurata. Ci aggiungo anche il carico: mille volte meglio questo disco sempliciotto che quella porcata immonda di “1989” e tutte le altre schifezze rilasciate da personaggi ben più noti (leggi: Gaga, Perry, Rihanna e compagnia bella).

Rispondi
Carl (2015) 23 Gennaio 2015 at 21:11

Perchè sarebbe meglio questo schifo di 1989, teenage dream, prism, born this way, artflop, loud…?

Rispondi
This Heavy Crown. 23 Gennaio 2015 at 21:12

Scusateme, ma 1989, Born This Way, Red, e Loud sono intoccabili.

Rispondi
Carl (2015) 23 Gennaio 2015 at 21:23

A pure TD xD

Rispondi
Federico Benedetto 23 Gennaio 2015 at 21:27

Ok, ammetto di non avere usato dei bei termini e ti chiedo scusa se ti ho offeso, dopotutto ognuno ha i suoi gusti 😉 Comunque lo ritengo migliore perché, oltre ad andare a recuperare generi e sonorità (nello specifico la soca e il doo-wop) che per una ventunenne sono tutt’altro che banali, specie per un esordio, è presentato esattamente per quello che è: un prodotto per le classifiche, senza inutili e pompose campagne promozionali o esibizioni iper appariscenti e riferimenti pseudo-colti giusto per fare hype.

Rispondi
Federico Benedetto 23 Gennaio 2015 at 21:29

E guarda, ti chiedo ancora scusa, non mi va di scatenare polemiche inutili 🙂

Rispondi
Veronica 24 Gennaio 2015 at 12:30

Anche la canzone più insulsa di 1989 vale tutto Title, anzi ti dirò di più, anche Lucky You canzone sempliciotta, idiota scritta quando aveva 12 anni vale tutto quel disco..
Sinceramente bisogna essere un po’ oggettivi una volta tanto e non giudicare CHI canta, ma cosa! 1989 ha canzoni come Clean, Out Of The Woods, I Know Places che voglio proprio vedere se Meghan riuscirà mai a scriverle un giorno.. e ci sono andata piano, perchè se citassi le vere perle di Taylor..ciao proprio!

Rispondi
Stephen 23 Gennaio 2015 at 18:59

Bravissimissima *-*
ahahahha, per carità. Scendiamo sempre più in basso…

Rispondi
swiftinski 23 Gennaio 2015 at 18:47

DOMANDA DOMANDA DOMANDA: ma tra queste copie di Title sono conteggiati anche i download dei singoli (come con Uptown Special) oppure solo album?

Rispondi
Nicola Pala 23 Gennaio 2015 at 22:30

225.000 copie includono i downloads dei brani e lo streaming secondo questa proporzione: 1 copia di album ogni 10 downloads di album tracks e 1 copia di album ogni 1500 streams (delle canzoni dell’album). 195.000 sono invece le copie effettivamente vendute

Rispondi
swiftinski 24 Gennaio 2015 at 10:18

Grazie mille per il chiarimento 🙂

Rispondi
Mialich 23 Gennaio 2015 at 18:28

Non avevo pregiudizi nei confronti della Trainor sinceramente; ho ascoltato “Title”, finito poco fa, ora posso affermare che le copie non sono assolutamente meritate. Di un album si salvano un paio di canzoni; sono quasi tutte uguali e assolutamente non mi dicono niente, più volte sono stato tentato di smettere (praticamente ogni volta che partiva una canzone nuova, persino l’intro è bruttina), ma ho aspettato la fine nella speranza di trovare la “perla” dell’album. Chiaramente zero novità, altro che ventata di freschezza, mamma mia, bocciatissimo. Peccato, a dire la verità avevo aspettative migliori. Ha estratto i singoli giusti, non saprei su che altro puntare (una vale l’altra LOL). La canzone migliore dell’album per me è la collaborazione con Legend, il resto decisamente trascurabile.
P.S. Uno dei peggiori album che mi sia sprecato ad ascoltare tutto; non è giusto, ma certe volte questi artisti meriterebbero davvero che ci si fermasse ai singoli.

Rispondi
Veronica 23 Gennaio 2015 at 19:55

Consiglio? Prossima volta, ascoltati le antemprime su amazon e poi decidi se ascoltare un album per intero o no 😀

Rispondi
Mialich 23 Gennaio 2015 at 20:17

Eh sarebbe si!

Rispondi
Veronica 23 Gennaio 2015 at 20:34

Io ho sentito le anteprime e mi è bastato XD E’ un album adatto alle feste da mettere come sottofondo, senza troppe pretese, anche lei la vedo così..senza troppe pretese 🙂

Rispondi
Mialich 23 Gennaio 2015 at 20:47

Lei si, però l’album non lo metterei nemmeno alle feste LOL. Sinceramente devo dire che è proprio un album brutto, senza giri di parole.

My_Everything96 23 Gennaio 2015 at 20:57

Io salvo solo 3 o 4 canzoni ma per il resto nulla… peccato perché lei mi piace come personaggio è simpatica…:)

Mialich 23 Gennaio 2015 at 20:58

Anche a me sta simpatica ma, a parte questo, avendo sentito alcune live sessions mi aspettavo di meglio. 😀

My_Everything96 23 Gennaio 2015 at 21:01

Vero…. concordo su tutto spero che con il prossimo progetto non mi deluda.
Mi dispiace ma se fa un altro album così non la perdono LOL ( poi è questione di gusti XD)

Mialich 23 Gennaio 2015 at 21:05

Io ci ho già messo un croce sopra. Se torna con un buon singolo bien, altrimenti non mi prenderò più la briga di regalarle streaming. :,)

My_Everything96 23 Gennaio 2015 at 21:09

Come prossimo singolo potrebbe puntare sulla collaborazione con legend (penso sia la migliore dell’album, ma anch’essa nulla di che). 🙂

Veronica 24 Gennaio 2015 at 12:01

Io la vedo come la versione pulita di Kesha XD

Diano Francesconì 23 Gennaio 2015 at 21:15

Io lo faccio su Itunes ahah ascolto 1 minuto e 50 per canzone e se mi piace la cerco su Youtube/Spotify intera..
A volte mi capita di perdermi delle perle perché 1 minuto e 50 non basta per apprezzarle, altre volte mi capita di beccare il meglio della canzone che poi in verità fa pena ahah

Rispondi
Hamish 23 Gennaio 2015 at 18:27

PF non debuttò alla #1

Rispondi
Ciccio 23 Gennaio 2015 at 18:30

Si, ma qui parlano di copie vendute. Comunque o ho problemi di vista o hanno corretto, è stato il miglior debutto femminile POP degli ultimi 5 anni, quindi si è corretto ahahah

Rispondi
swiftinski 23 Gennaio 2015 at 16:24

Sono contenta per la Trainor anche se non la seguo. Devo ancora trovare il tempo di ascoltare l’album, ma questa settimana è uscito il nuovo album dei miei Fall Out Boy che mi ha incantata, quindi non so quando troverò il tempo LOL
Taylor eccezionale a livello di vendite sono curiosa di vedere a quanto arriverà in totale 1989. Quanto a Ronson siamo lontanissimi da quel capolavoro di Valerie con Amy Winehouse, ma comunque Uptown Funk non è malaccio, diciamo che ora mi ha stancata (e anche tanto).

Rispondi
Carl (2015) 23 Gennaio 2015 at 16:27

Per Uptown Funk non mi preoccuperei, c’è Style che sale, e trovo molto difficile che Uptown Funk regga alla Swiffer. Poi tra poco dovrebbe uscire anche il video di Style che se è a livello di quello di Blank Space (ma anchee di SIO) non lascerà proprio speranze a Bruno Mars e quello che fischietta dietro a Bruno Mars

Rispondi
Carl (2015) 23 Gennaio 2015 at 16:31

A proposito, solo a me sembra una coincidenza molto strana che ci siano foto della Swiffer che si rimette con Harry Styles proprio quando c’è da promuovere Style?

Rispondi
swiftinski 23 Gennaio 2015 at 16:53

Non si sono rimessi insieme, semplicemente si sono ritrovati nello stesso hotel fine, infatti anche dal video che ha pubblicato TMZ non si cagano neanche tra un po’ e poi Taylor continua a nascondersi dai paps e se ne va quasi subito, quindi nessun ritorno di fiamma, si sono semplicemente ritrovati nello stesso Hotel.
E comunque adesso Taylor manco può essere nel raggio di cinque metri con un ragazzo che sta con lui? Dai, non sta ne in cielo ne in terra.

Rispondi
Carl (2015) 23 Gennaio 2015 at 16:59

No, però trovavo strano che si “ritrovino” nello stesso hotel (ben conoscendo i paparazzi) proprio quando bisogna promuovere style.

Rispondi
Veronica 23 Gennaio 2015 at 17:20

1) Non sta ancora promuevendo Style
2) I due sono amici e si sono ritrovati varie volte insieme con o senza paparazzi

The GOAT 23 Gennaio 2015 at 15:49

Dai J.Cole faccio il tifo per te, 769 600 copie vendute negli USA, ancdiamo a prenderci questo platino !!!

Rispondi
Hamish 23 Gennaio 2015 at 18:27

sarebbe il suo primo disco platino se non erro

Rispondi
The GOAT 23 Gennaio 2015 at 21:48

Si, non erri.

Rispondi
Diano Francesconì 23 Gennaio 2015 at 21:31

Lui si sta mantenendo molto costante nonostante il poco supporto radiofonico.. SI vede che l’album viene molto apprezzato là!

Rispondi
Cristian 23 Gennaio 2015 at 15:29

Brava Meghan, Title mi è sembrato un buon prodotto e diverso dal classico pop.
I risultati ottenuti da 1989 non sono per niente meritati, li avrebbe dovuti fare Red i numeroni.
Molto costante Nicki Minaj, alla fine il suo non è per niente un flop.
Il disco di Mark Ronson morirà già dalla prossima settimana, Uptown Funk è di Bruno Mars e lui non viene neanche considerato quando viene ascoltata la canzone. Quando si sente alla radio secondo me gli americani dicono:”Oh, ecco la nuova canzone di Bruno”.

Rispondi
Luca 23 Gennaio 2015 at 15:54

Anche io la considero una canzone di Bruno Mars…

Rispondi
Carl (2015) 23 Gennaio 2015 at 16:05

Chiunque la considera una canzone di Bruno Mars. Persino Jessie J è stata oscurata da Ariana Grande con Bang Bang, figurati se “quello che sta nel video della nuova canzone di bruno mars” non veniva oscurato da Bruno Mars

Rispondi
This Heavy Crown. 23 Gennaio 2015 at 21:14

Red li ha fatti 😉 di meno, ma li ha fatti.

Rispondi
Carl (2015) 23 Gennaio 2015 at 21:25

Beh Red ha fatto sicuramente numeroni, ma per via dell’assenza di una hit dopo WANEGBT e prima di IKYWT, e considerando che ha avuto solo queste due hit è stato pochissimo costante.

Rispondi
This Heavy Crown. 23 Gennaio 2015 at 21:33

Ma i singoli secondo me meritavano tutti, compresp The Last time che quasi nessuno si è cagato

Rispondi
Carl (2015) 23 Gennaio 2015 at 21:46

Si, ma la Swiffer non è mai stata un’artista da singoli. Per questo mi stupisco per il successo dei singoli della 1989 era

This Heavy Crown. 24 Gennaio 2015 at 14:38

La svolta pop, poi il country oltre l’america non se lo caga nessuno, e ha fatto la scelta migliore per sfondare nel mondo.
Solo alcune canzoni di Taylor nel mondo si sono fatte sentire, che sono tralaltro pop come We Are Never Ever Getting Back Togheter, o I Knew You Were Trouble. 😉

Alferrett 23 Gennaio 2015 at 15:09

L’album di Meghan é carino ma non lascia molto, abbastanza standard e non lo riascolterei un’altra volta. La Epic fa così pena ad aver puntato veramente TUTTO su di lei vedendo che poteva combinare qualcosa, un branco di morti di denaro.
Sono contento per Nicki, con FM e TNISY manterrá il progetto stabile, ma per me avrebbe meritato mooolto di più.
Taylor swift da NoComment come é da NoComment il sistema dello streaming: una boiata assurda.
Per ora il 2015 é iniziato malissimo, io un 2014 2.0 non lo reggo.

Rispondi
AnacondaTop 23 Gennaio 2015 at 15:22

Putroppo è così , la musica dell’anno primo fa colpo l’anno successivo. Esempio = In Italia Take Me To The Church si è fatta notare adesso.

Rispondi
Carl (2015) 23 Gennaio 2015 at 16:05

Take Me To The Church in realtà è del 2013 xD ci ha messo un anno per farsi notare in USA ed un’altro per farsi notare qua

Rispondi
AnacondaTop 23 Gennaio 2015 at 14:49

Contento per il debutto di Meghan , se lo merita , chissà se la settimana prossima scenderà sotto le 100k. Bene The Pinkprint , se non sbaglio ha aumentato il risultato della settimana scorsa.Non resta che arrivare al milione 🙂

Rispondi
1 Broke Man 23 Gennaio 2015 at 14:27

Contento per lei, spero estragga Dear Future Husband. :)7
P.S. Ma Confessions di Usher non era uscito nel 2004?

Rispondi
Alex023 23 Gennaio 2015 at 14:00

BRAVA MEGHAN!
E’ un risultato che secondo me merita a pieno! E’ riuscita a crearsi un stile ed un’immagine tutte sue, certo sicuramente è portata in un modo impressionante dagli americani, ma tuttavia hanno una buona motivazione
Comunque Title l’ho ascoltato e ho trovato diverse canzoni uniche anche nella loro semplicità; basti ascoltare “3am” oppure “No good for you” o “Walkshame”; per non parlare di “Bang Dem Sticks” che è uno stile completamente diverso da quello affrontato dalla Trainor fino ad ora. perciò promossa a pieni voti!

Rispondi
michele 23 Gennaio 2015 at 13:54

sono contento per Meghan, “Title” mi piace! “The Pinkprint” si sta dimostrando molto costante, con le giuste hit può superare facilmente il milione di copie. Ed Sheeran con “thinking out loud” sta trascinando l’album verso il milione. Non riesco a credere quanto riesca a vendere “1989”, fin troppe copie….. Anche io sono d’accordo con gli altri utenti, questa regola è una cagata pazzesca! perché contare pure i singoli, non ha senso!!

Rispondi
xoxo 23 Gennaio 2015 at 13:43

ho ascoltate un’altra volta Title e confermo la mia prima opinione… mi piacciono solo What If I e No Good For You. Questo però non vuol dire che è un disco scadente…semplicemente le canzoni sono troppo semplice (a volte banali) per i miei gusti.

Rispondi
Chris90 23 Gennaio 2015 at 13:24

Miglior debutto femminile negli ultimi 5 anni?? Ma billboard c’è la fa?? Mdna piazzo 359.000 copie la prima settimana, per non parlare di 21 e born this way!! Io questo album l’ho ascoltato non mi dice nulla…

Rispondi
michele 23 Gennaio 2015 at 13:30

miglior debutto di una newbie/ nuova cantante

Rispondi
Chris90 23 Gennaio 2015 at 13:33

Ah grazie per il chiarimento Lol

Rispondi
Carl (2015) 23 Gennaio 2015 at 13:55

Migliore first week di un album di debutto. Leggere no?

Rispondi
Hamish 23 Gennaio 2015 at 14:00

non è che sia molto chiaro almeno alla prima lettura

Rispondi
Carl (2015) 23 Gennaio 2015 at 14:20

“C’è un altro dato da sottolineare. “Title” è il debut-album femminile con la first week migliore negli ultimi 5 anni”
Pure in grassetto

Rispondi
Mialich 23 Gennaio 2015 at 18:37

Bravo Chris, appena finito e fa pietà, secondo me chi dà pareri positivi non l’ha ascoltato (oppure s’è addormentato e quando si è risvegliato non si è reso conto che nel frattempo le canzoni erano andate avanti, tanto sono veramente una uguale all’altra).

Rispondi
Chris90 23 Gennaio 2015 at 19:03

Lo avevo detto no? Ti giuro ho provato le stesse tue emozioni quando l’ho ascoltato! Il punto di forza di questa meghan e che propone una immagine differente a quella della swift e poi la simpatia grazie al viso baffuto il resto booooo comunque complimenti per l’avatar e paloma faith?? Non era mica rossa?

Rispondi
Mialich 23 Gennaio 2015 at 19:04

Grazie! Ora è bionda.. Da un po’ ormai.

Rispondi
Chris90 23 Gennaio 2015 at 19:15

Ah da un po?? Caspita l’ho trascurata parecchio allora LOL

Mialich 23 Gennaio 2015 at 20:15

LOL

Hamish 23 Gennaio 2015 at 12:43

Nicki è scesa molto perché sono usciti molti album nuovi ma la prossima settimana dovrebbe risalire alla #3 o alla #4, contento per meghan.

Rispondi
AnacondaTop 23 Gennaio 2015 at 14:53

La prossima settimana Uptown Special se lo compreranno solo i parenti xD

Rispondi
Carl (2015) 23 Gennaio 2015 at 14:58

Non crezo: le vendite saranno bassissime, ma con lo streaming e bruno mars potrebbe rimanere in top 10 (solo con lo streaming in questa settinana sarebbe alla 11).

Rispondi
Veronica 23 Gennaio 2015 at 12:26

Innanzi tutto complimenti a Taylor che ha raggiunto i 4 mln in così poco tempo rispetto ai 2 predecessori! Ha 5 album multiplatino e non si vuole fermare, ha una costanza incredibile, grazie al fatto che continua a comporre musica sincera e diretta, questo è il suo segreto..se smettesse, fallirebbe.
A me Meghan non piace, però cavolo complimenti..e soprattutto sono così felice perchè per anni ho sentito dai fan di Avril che la Epic fa cagare e cazzate varie AHAHHAHAHAHAHAH Non è la Epic il problema, visto che Meghan(DEBUTTANTE e non artista affermata come l’altra) ha avuto una hit planetaria e un gran debutto, l’album di Sara Barailles è stato nominato ai Grammy l’anno scorso.. Quind, per questo godo così tanto AHAHHAH

Rispondi
Alferrett 23 Gennaio 2015 at 15:12

SIncera AHAHAH

Rispondi
Veronica 23 Gennaio 2015 at 17:28

Ovvio, ne ho lette di tutti i colori LOL

Rispondi
swiftinski 23 Gennaio 2015 at 16:16

La Epic però non è una buona casa discografica se solo penso alla scarsa promozione e allo scarso interesse nei confronti dell’album di Cher Lloyd (o anche Zara Larsson) ad Esempio: lei è stata proprio lasciata a se stessa e anche la casa discografica (su twitter o altri social) parlava pochissimo del suo progetto in favore di altri artisti (come ad esempio le fifth harmony). Diciamo che decidono loro chi promuovere bene e chi no, ed è un po’ una cosa negativa comunque perché dovrebbero riservare lo stesso trattamento a tutti i loro artisti.
Con la Trainor ad esempio hanno fatto un buonissimo lavoro ed i risultati si sono visti (diciamo che senza una hit come all about that bass avrebbero abbandonato anche lei a se stessa).

Rispondi
Carl (2015) 23 Gennaio 2015 at 16:19

Secondo me, invece, inizialmente era stata lanciata con AATB per vendere 4 copie del singolo e poi lasciarla a se stessa con poca promozione. E infatti inizialmente tutti la davano per one hit wonder, considerando che la casa discografica la aveva abbandonata a se stessa. Poi Lips Are Moving ha avuto successo e AATB è stata più longeva del previsto e quindi hanno cominciato ad investirci (prima di ottobre/novembre aveva fatto si e no mezza performance, poi performance ovunque).

Rispondi
swiftinski 23 Gennaio 2015 at 16:26

Si, intendevo dire questo. Vedendo i risultati positivi, hanno deciso di lanciarla, altrimenti l’avrebbero abbandonata a se stessa, come fanno con quasi tutti i loro artisti.

Rispondi
Veronica 23 Gennaio 2015 at 17:28

Sì, è vero.. ma anche con Avril hanno fatto promo per la brutta copia di Complicated(aka Here’s To Never Growing Up e non ha sfondato.. Perché? Le hanno pure dato un alto budget per girare uno dei suoi (pochi) miglior video, Rock And Roll ed è stato un flop.. E per anni ho sentito/letto di quanto faceva schifo, quando poi ad altre è andata meglio o va meglio.. Qualche volta la promo serve e qualche volta non serve, per es Take Me To Church è uscita dal nulla, no?
Tutto questo per dire che non è sempre colpa della casa discografica o piaci o non piaci anche con tutta la promo che vuoi 🙂

Rispondi
Spiripatico 23 Gennaio 2015 at 12:01

Io Title non lo ho ascoltato, anche perché per adesso non mi interessa ma forse più avanti lo farò.
Però mi complimento con lei.
In America Meghan avrà ancora strada da fare, nel resto del mondo invece non credo anche se l’USA è un mercato molto importante.
ps: ho ascoltato Sucker di Charli XCX mi fa davvero schifo! Su 14 tracce oltre a Break The Rules e Doing It solo una canzone mi è piaciuta; ho anche scoperto che Charli XCX ha ben altri due album alle spalle, non me lo aspettavo

Rispondi
Angelica 23 Gennaio 2015 at 11:54

Questa frase dice tutto: “Quinta posizione per “Uptown Special”, l’album di Mark Ronson. Il Cd ottiene 76.000 unità complessive, dato falsificato dalle vendite del singolo, infatti in realtà ha venduto 30.000 copie effettive.” E’ UNA VEGOGNA CONTARE ANCHE I SINGOLI!
Mi vengono i brividi a leggere nella stessa frase “Confessions” e “1989”.
Congratulazioni a Megan, anche se in “Title” mi piacciono solo 3 canzoni.

Rispondi
Carl (2015) 23 Gennaio 2015 at 13:13

Vabbé dai, diamo il contentino a “quello che canta con bruno mars”, tanto il prossimo album è tanto se lo comprano amici e parenti.

Rispondi
Federico 23 Gennaio 2015 at 13:47

Io peraltro non me la riesco a far piacere sta canzone…

Rispondi
Carl (2015) 23 Gennaio 2015 at 13:53

Infatti Happy 2.0 fa cagare, ma tanto ce ne libereremo presto e anche di” quello che canta con bruno mars”, quindi tanto vale sopportarla. Mi dispiace per il tizio come per tutte le one hit wonder, ma non ci voleva un genio a capire che beuno mars lo avrebbe oscurato

Rispondi
swiftinski 23 Gennaio 2015 at 16:18

Lui in realtà non canta, ma è il produttore della canzone. Quindi direi colui che ha prodotto la canzone, cantata da Mars LOL

Rispondi
Carl (2015) 23 Gennaio 2015 at 16:20

Ah ok. “Quello che fischietta dietro a Bruno Mars nel video della nuova canzone di Bruno Mars”.

Rispondi
Diano Francesconì 23 Gennaio 2015 at 11:46

Che palle questi streaming non ci si capisce una minchia. Spero davvero tolgano questa regola!
Buon per lei, l’album l’ho ascoltato in parte.. Non è brutto, è questo stile fresco e abbastanza semplice che ti risulta piacevole ascoltare.. Ma per quanto mi riguarda dopo 2 ascolti l’ho già accantonato.. Preferisco cose complicate super elaborate e non immediate ahah

Rispondi
Lorenzo 23 Gennaio 2015 at 11:41

Brava͵ brava͵ brava! Spero di aver fatto bene a schierarmi dalla sua parte! Spero rimanga costante.

Rispondi
Lolly12 23 Gennaio 2015 at 11:43

a te piace una cantante a seconda di quante copie vende e se ha successo o no? ahahaha

Rispondi
Lorenzo 23 Gennaio 2015 at 17:44

E io dove avrei scritto che mi piace perché ha venduto tanto͵ lol?
Mi sarebbero dovute piacere anche Perry͵ Rihanna͵ Bieber͵ 1D͵ Demi Lovato (di cui amo solo la voce) e persino la tua specie di rapper͵ quella di Fancy͵ dovresti conoscerla; no͵ grazie͵ l’ho sempre difesa sin dall’inizio͵ quindi lo scrivo.

Rispondi
Lolly12 23 Gennaio 2015 at 11:36

Ottimo risultato per una debuttante , 195,000 copie( gli streming vengono contati nella classifica ma nn vengono sommate alle copie relmente vendute ) sono tantissime al giorno d oggi , bisogna vedere se rimarrà costante o precipiterà subito nel dimenticatoio

Rispondi
Nate Lyless 23 Gennaio 2015 at 11:35

Mah a me questa artista non dice assolutamente nulla, è insulsa e i suoi 2 singoli sono osceni…pareri personali

Rispondi
Bunny 23 Gennaio 2015 at 10:23

Grande Meghan 🙂 Sono ultra felicissimo davvero, una soddisfazione dopo l’altra 🙂 Meghan merita tantissimo e sono contento di tutto questo successo! Risultati del genere per una popstar debuttante penso che non si vedevano veramente da anni e ottenere un record come quello di entrare nel club delle 13 artiste con singolo e album di debutto alla #1 non è cosa da poco!
‘Title’ io personalmente lo sto consumando, è un album davvero bello, molto originale, fresco e questo suo stile mi fa impazzire una cifra…sono certo che, tra album e singoli che ancora deve estrarre, l’era durerà ancora per un bel po’ 😀
Spero che continui su questa strada perché Meghan può fare davvero molto nel musicbiz!
p.s. per chi fosse interessato, ricordo che è stata appena resa disponibile su Ticketone la vendita dei biglietti per la data italiana del ‘That Bass Tour’, con tappa a Milano il 4 Giugno 🙂

Rispondi
Chris90 23 Gennaio 2015 at 13:31

Title può avere tutte le caratteristiche c’è vuoi ma di originale non ha proprio niente, come tutti gli album che sono usciti ultimamente

Rispondi
Mialich 23 Gennaio 2015 at 10:16

In questi giorni ascolterò questo “Title”, sarei ben felice di dire che si merita questo buon risultato. Nel frattempo mi complimento con lei, ha saputo portare freschezza nonostante non sia di un’originalità pazzesca, anzi. Avendo ascoltato solo tre canzoni sue praticamente, più di tanto non posso dire… Certo ha fatto molto meglio delle altre nuove cantanti che hanno ottenuto hit nell’ultimo anno e di questo le va dato atto. Mark Ronson come prevedibile non se lo caga nessuno, altro che carriera alle spalle (anche se c’è).. Sarà bravo e competente quanto volete, ma “Uptown Funk” è “molto più di” Bruno che sua (per il pubblico), per quanto venga prima il suo nome.

Rispondi
Veronica 23 Gennaio 2015 at 12:30

E’ sempre così, queste tipo di canzoni sono di chi canta per come la vedo io, non per chi fa la base.. Per quanto mi riguarda questi tizi dovrebbero avere crediti solo nella produzione e non come artisti principali, quel FEAT dovrebbe sparire da tutti, da lui fino a Guetta!

Rispondi
Carl (2015) 23 Gennaio 2015 at 15:02

Beh spesso non è così: Play Hard o Just One Last Time sono di David Guetta e non di chi canta, idem Wake me Up o Addicted to You o Hey Brother di Avicii…. nessuno o quasi sa chi le canta, mentre tutti sanno chi è il cantsnte principale. Poi è ovvio che non si capisce perché debbano essere artisti principali e non semplici produttori menzionati nei credits….

Rispondi
blacktrinity 23 Gennaio 2015 at 01:30

Degli ultimi 5 anni ?! Bho, non so se ho capito bene, ma Beyoncé l’anno scorso non ha debutto con quasi 600.000 copie digitali vendute … spiegatemi ? 🙂

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.