Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Bruno Mars: il nuovo Re? Ecco quanto ha venduto 24k Magic

0 15

Sono finalmente arrivate le cifre ufficiali del debutto di Bruno Mars, che pochi giorni fa ha rilasciato il suo ultimo disco “24k Magic”.  Bruno é uno dei pochi artisti che ha visto sempre costanti le vendite dei suoi album, addirittura in certi casi é riuscito ad incrementarle, ed anche questa volta il ragazzo venuto dalle Hawaii, sembra aver compiuto una nuova magia.

Bruno Mars Vendite 24k MagicInfatti l’album nella prima settimana di vendite negli States, diventa in assoluto il suo debutto migliore,  battendo anche gli acclamatissimi due primi album Unorthodox Jukebox (2012), 192mila copie con debutto alla numero 2,  e Doo-Wops & Hooligans (2010),che debutto alla 3 con 55 mila copie.

Anche questa volta per Bruno sarà preclusa la numero 1 della classifica americana, ma il suo debutto é alla numero 2 con un bottino davvero strabiliante per i tempi che corrono.

226 mila copie in totale

189 mila copie fisiche reali

Un risultato eccezionale, anche se consideriamo la direzione throwback pesante che ha voluto percorrere Bruno, riportando tutte le sonorità di un R&B ed un Funk Genuino con delle sfumature accentuate sugli anni ’90 (la Golden Age della musica Black).

Per noi una grandissima vittoria, di un ragazzo con un talento a dir poco incredibile, ed una artisticità davvero unica e fuori dal comune in una fase davvero anonima nella scena musicale.

Bruno con la sua semplicità ed il talento puro riesce a fare tendenza, e non fa nulla se si piazzerà solo alla 2 della Billboard chart, a batterlo la band inarrivabile e leggendaria dei Metallica.

Leggi la recensione di Rnbjunk Musica del disco 24k Magic di Bruno Mars

Certo, battere i due album precedenti, entrambi attestati come dei best sellers degli ultimi anni, a 6 milioni di copie ciascuno smerciate nel mondo, non sarà impresa facile per “24k Magic”. Il progetto può contare su solo 9 brani in Tracklist, e non sarà di certo facile esportare il sound “magico”, ad un pubblico assuefatto da sonorità minimaliste e cupe.

Rimane poi aperta la sfida con l’altro esponente di spicco della musica R&B odierna, il canadese The Weeknd, testimonial di un sound decisamente diverso, che ha pubblicato questa settimana il suo album “Starboy”, e che probabilmente debutterà alla numero 1 la prossima settimana.

Due correnti completamente diverse, ma personalmente Bruno per me é assolutamente intoccabile, sia per tecnica vocale, che per raffinatezza.

Cosa ne pensate di questo ennesimo successo di Bruno? È davvero lui l’erede di Michael?

 

Get real time updates directly on you device, subscribe now.