Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

I dati dello streaming anche nelle classifiche inglesi

Se inizialmente le Official Charts inglesi furono applaudite per non aver inserito all’interno del proprio computo i dati relativi allo streaming, a differenza delle omologhe americane. Ora i vertici della compagnia hanno cambiato idea. A confermarlo è stato George Ergatoudis, il quale ha affermato che le classifiche si conformeranno agli standard già applicati in Germania e Stati Uniti.

Ad oggi è innegabile la popolarità e l’influenza di servizi di streaming quali YouTube o Spotify. Il Chief executive Officer della compagnia: Martin Talbot ha fatto sapere che il ritardo nell’applicazione della nuova metodologia è da riferirsi alla scelta della quantità di play nei servizi di streaming che possa equivalere ad un acquisto vero e proprio. Voi che ne dite ?

Ricevi le ultime notizie di Rnbjunk sul tuo browser, iscriviti ora!

Potrebbe interessarti anche
8 Commenti
  1. jEsSY dice

    bad romance e waka waka e on the floor nn mi sembrano video come wreeking ball, se fa un buon video annesso a una buona canzone o a un tormentone hai visualizzazioni, guarda diamond di rihanna, mica fa la pu**…nn generalizziamo please

  2. Guy dice

    Secondo me, se influissero poco e siano appunto in una quantità che equivalga ad un acquisto vero e proprio non sarebbe una cattiva idea, danno comunque uno scorcio di ciò a cui la gente si interessa sul web o su determinate app come Spotify, certo che negli USA le vendite, l’airplay e lo streaming praticamente hanno lo stesso rilievo, per me dovrebbero influire le vendite per un 75/80%, streaming 10/15% (preso in considerazione, ma il giusto, non tanto da far arrivare una canzone alla #1 solo per il video) e l’airplay 10%, o anche meno, visto che le radio possono essere benissimo influenzate ($$$).

  3. gianlu dice

    non è giusto… cantanti “sobrie” come Leona Lewis/Adele ect ne risentiranno… non fanno video alla wrecking ball (canzone stupenda, non lo nego)… Sembra un invito implicito a fare dei video scandalosi per raccimolare qualche posizione in classifica… la questione della radio la condivido parzialmente… ci sono singoli che vendono anche senza supporto radiofonico e quindi non capisco perchè determinate canzoni dovranno venire penalizzate

  4. Herm dice

    ridicolo

  5. Angelica dice

    Che contino lo streaming ci può stare ma contare anche l’airplay radiofonico (come fanno in america) è inconcepibile.

  6. Nulla dice

    Le classifiche di vendita devono trattare solo di vendita no di streaming o airplay.

  7. Mialich dice

    Se come detto “quantità di play nei servizi di streaming che possa equivalere ad un acquisto vero e proprio”, niente di più giusto. ;)

  8. nadia dice

    Bella m@#%a…… l’unica classifica GIUSTA, CIOÉ VENDITE ALTE POSTI ALTI mette anche gli streaming…… prevedo disgrazie……..

Lascia Risposta

La tua email non verrà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.