Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

I dati dello streaming anche nelle classifiche inglesi

0 57

Se inizialmente le Official Charts inglesi furono applaudite per non aver inserito all’interno del proprio computo i dati relativi allo streaming, a differenza delle omologhe americane. Ora i vertici della compagnia hanno cambiato idea. A confermarlo è stato George Ergatoudis, il quale ha affermato che le classifiche si conformeranno agli standard già applicati in Germania e Stati Uniti.

Ad oggi è innegabile la popolarità e l’influenza di servizi di streaming quali YouTube o Spotify. Il Chief executive Officer della compagnia: Martin Talbot ha fatto sapere che il ritardo nell’applicazione della nuova metodologia è da riferirsi alla scelta della quantità di play nei servizi di streaming che possa equivalere ad un acquisto vero e proprio. Voi che ne dite ?

Get real time updates directly on you device, subscribe now.