Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Demi Lovato accusata di PLAGIO per una canzone di “Confident”!

demi-plagio

E’ passato quasi un anno dalla pubblicazione di “Confident”, quinto album in carriera per la popstar americana Demi Lovato. Il disco, come avete avuto modo di appurare tramite la nostra recensione (che trovate QUI), a noi è piaciuto moltissimo, tuttavia al suo interno è presente una traccia che abbiamo giudicato sottotono, “Stars”, canzone dance che secondo noi non rendeva giustizia al talento vocale ed interpretativo di Demi Lovato.

Comunque, la scelta di aver incluso nel progetto il suddetto brano potrebbe portare presto a dei guai legali, sia per Demi che per chi è accreditato per la produzione del brano. Il gruppo pop Sleight Bells, che già nel 2015 aveva minacciato di perseguire legalmente i produttori del brano per un sample non dichiarato dei loro brani “Riot Rhythm” e “Infinity Guitars”, ora ha messo in atto le sue intimidazioni, citando dunque in giudizio Rami Yacoub e Falk, produttori del brano, Demi Lovato e la UMG Records per aver appunto utilizzato del materiale intellettuale di loro proprietà senza averne i diritti.

Immediata è arrivata la risposta di Rami Yacoub:

Non abbiamo utilizzato alcun sample per la canzone. Fra l’altro, Demi Lovato non è stata coinvolta nella produzione, ha solo scritto parte del testo.

Effettivamente, i crediti del brano citano Demi fra i songwriters e non fra i producers, dunque anche in caso di condanna è probabile che la Lovato venga comunque assolta, e che il presunto misfatto pesi soltanto sulle teste di chi ha distribuito il brano e su chi ha appunto utilizzato questo ipotetico sample senza chiedere alcun permesso.

Vi postiamo di seguito tutti e tre i brani: secondo voi, il plagio sussiste oppure no?

Ricevi le ultime notizie di Rnbjunk sul tuo browser, iscriviti ora!