Demi Lovato: “Ero convinta di morire prima dei 21 anni”

Demi Lovato è sicuramente una delle ragazze Disney che ha ottenuto maggiore visibilità negli ultimi anni, partecipando a grosse produzione come X Factor, e ricevendo anche gli apprezzamenti di colleghi di primo piano (vedi Adele) e vendendo oltre 30 milioni di copie fra singoli e album in 8 anni di carriera. Tuttavia non sempre la sua carriera è stata rose e fiori. Recentemente la cantante ha rilasciato una lunga intervista al magazine “American Way” parlando della scalata al successo, soffermandosi in particolare dei suoi passati e noti problemi.

demi-lovato-american-way-coveR

Nell’articolo ci viene raccontato come i problemi siano iniziati da piccola, quando i genitori divorziarono ed il padre divenne ben presto un completo estraneo a causa del suo alcolismo ed una serie di disordini mentali. “Il mio patrigno, lui è il mio vero papà”. La madre poi, dopo la separazione, aveva sofferto di bulimia (come anche la nonna di Demi) e l’artista ricollega le prime insicurezze sul suo fisico esattamente a questo periodo. “Sebbene avessi solo 2-3 anni, è stato difficile non crescere come qualcuno che hai attorno e presenta un disordine alimentare forte”.

A 7 anni, imitando una cugina, decise di partecipare ad un concorso di bellezza per bambine e giovani ragazze. Si dimostrò una buona possibilità per cantare davanti ad un pubblico ma l’idea di essere giudicata fisicamente la rese ancora più timida e sfiduciata sul suo corpo. Nonostante ciò, nel 2000 venne coronata come “Piccola Miss dello stato del Texas”. A 12 anni decise di smettere ed i poster delle modelle super magre divennero il suo punto di riferimento. Cominciò poi a tagliarsi e fu vittima di bullismo a scuola.

Rnbjunk Musica é stato selezionato dal nuovo servizio Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Non volendo comunque darsi per vinta, tra un ostacolo e l’altro, prese parte a diverse audizioni e nel 2008 arrivarono “Camp Rock”, il primo album ed una sitcom tutta sua su Disney Channel. Il successo però non aveva messo fine ai traumi personali e la vita di Demi divenne sempre più caotica, fatta soprattutto di feste fino a notte fonda, droga e alcool. “Pensavo di non arrivare ai miei 21 anni”.

Deve essere stata proprio questa paura che l’ha spinta a cercare aiuto in vari centri di recupero, a parlare senza vergogna dei suoi problemi. I suoi fans hanno da subito risposto positivamente alla sua sincerità e molti la ringraziano durante i concerti per aver dato loro una speranza e fatto capire che non sono soli. In questi ultimi 2 anni Demi Lovato è apparsa più in forma che mai, dimostrando una forza interiore non indifferente.

Cosa ne pensate della sua storia?

Potrebbe anche interessarti

Commenti

  1. E davvero orrendo quello che ha passato, in queste situazioni ci si sente soli, in un modo che le persone che non hanno provato queste situazioni non riescono neanche ad immaginare, e quella sensazione… Come se dovessimo qualcosa al mondo, uccide. Io ammiro Demi per la sua tenacia e cel’ha fatta, e grazie a lei cel’hanno fatta in tanti. Grazie Demi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici Sui Social

Ultime Notizie

Sostienici! Metticii tra i tuoi favoriti su google news