Rnbjunk Musica – Ultime notizie e gossip di musica
Home » Hip Hop - R&B » Dj Mustard: Jay Z mi ha chiesto delle basi
Hip Hop - R&B Notizie

Dj Mustard: Jay Z mi ha chiesto delle basi

Al momento Dj Mustard è uno dei giovani produttori dalle uova d’oro: prendete “Rack City” di Tyga (certificato addirittura 4 volte Platino!), “I’m Different” di 2 Chainz, “Headbrand” di B.o.B con 2 Chainz, “Feelin’ Myself” di Will.i.am con French Montana, Miley Cyrus e Wiz Khalifa, “Main Chic” e “Show Me” di Kid Ink con Chris Brown, “Na Na” di Trey Songz o “No Mediocre” di T.I. con Iggy Azalea).

E la lista potrebbe continuare! Il ragazzone 24enne ha appena pubblicato il suo primo album, “10 Summers”, e ai microfoni di MTV ha rivelato che non sta lavorando solo con Calvin Harris, Sam Smith e Lil Wayne per il suo “Tha Carter V”!

dj_mustard_11

Il produttore originario di Los Angeles, infatti, ha detto che Jay Z gli avrebbe chiesto delle basi visto che “sei pronto per la Serie A adesso”. E Mustard gli ha inviato alcune basi che potrebbero andargli bene. Ora, non si sapeva che Jay Z fosse al lavoro su un nuovo album. Scartando momentaneamente l’ipotesi che i beat potrebbero essere per qualche altro artista di cui Hova sta curando l’album, come vedete questa collaborazione?

9 commenti

Angelica 28 Agosto 2014 at 13:05

Mustard è uno dei migliori al momento.

Rispondi
Giuseppe Fumarola 28 Agosto 2014 at 17:48

Personalmente, ho trovato un po’ noiosetto “10 Summers”, Potrebbe avere del potenziale, ma deve imparare meglio a sfruttarlo e deve differenziare un po’ di più le basi.

Rispondi
Angelica 28 Agosto 2014 at 18:19

In effetti hai ragione, le basi si assomigliano molto però hanno tutte quel beat che ti entra in testa e ti fa “ballare”, è molto orecchiabile.
Ad esempio, non riesco di smettere di ascoltare “Don’t tell em” o “No mediocre” o “Na na” (che non fanno parte di “10 summers”). Diciamo che per l’album forse non ha scelto il meglio delle sue produzioni che invece ha messo a servizio di altri.
Per essere un primo album comunque è un buon prodotto.

Rispondi
Giuseppe Fumarola 28 Agosto 2014 at 18:38

Concordo con te sul fatto che i beat entrano in testa. “Rack City” , “Headbrand” (forse anche per il lyrics video :$ ), “Feelin’ Myself”, “Na Na” e i due brani di Kid Ink mi piacciono anche se completamente nonsense! 🙂

Spero in una sua crescita più verso lo stile di Hit-Boy che di Mike WiLL o Calvin Harris!

Rispondi
Angelica 28 Agosto 2014 at 19:17

Il beat di “Show Me” è praticamente identico a quello di “Don’t tell em” LOL
Comunque concordo!

Giuseppe Fumarola 28 Agosto 2014 at 19:23

Devo rivalutare “Don’t tell em” allora! Tanto sono 4 artisti ugualmente bravi! 😀

Vincenzo 28 Agosto 2014 at 20:23

Hit-Boy al momento è di un altro livello…

Giuseppe Fumarola 28 Agosto 2014 at 20:26

E’ tra i produttori emergenti più di talento ed è sicuramente da tenere costantemente d’occhio!

jEsSy 28 Agosto 2014 at 10:04

SENTO PUZZA DI RITA ORA E NON SO PERCHè…FORSE PROPRIO PER CALVIN HARRIS…COME CONTRASTARE CALVIN CHE LAVORA CON LUI PROPRIO CHIEDENDOLE A LUI?

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.