Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Dr. Luke obbliga Lady Gaga a deporre nel caso contro Kesha!

0 37
La comunicazione ufficiale, che arriva direttamente dagli avvocati di Dr. Luke, riguarda la deposizione di Lady Gaga, richiesta con urgenza per verificarne il coinvolgimento e l’attendibilità nell’interminabile disputa tra il produttore americano e la cantante Kesha Rose Sebert.

Lady Gaga  ha sostenuto apertamente Kesha nella sua lunga battaglia legale contro Dr. Luke e adesso è lei stessa oggetto di accusa per “aver contribuito a diffondere messaggi negativi e diffamatori” sul produttore, inclusa una pubblica richiesta fatta a Sony Music di abbandonare Dr. Luke e permettere a Kesha di liberarsi dal contratto che la costringeva a lavorare con il suo persecutore.

“L’avvocato di Dr. Luke ha inviato una richiesta ufficiale a Lady Gaga perché possiede importanti informazioni che riguardano, tra le altre cose, le false dichiarazioni di Kesha sul conto di Dr. Luke. Questa mozione è divenuta necessaria perché all’avvocato di Dr. Luke non è stato possibile ottenere, nonostante le ripetute richieste, una deposizione da parte di Lady Gaga.”

Un portavoce del team di Lady Gaga ha rilasciato il seguente comunicato:

“Come i legali di Lady Gaga riporteranno in aula, ha già fornito tutte le informazioni rilevanti in suo possesso e si può al massimo considerare come un testimone accessorio nel processo. Il team di Dr. Luke sta cercando di manipolare la verità e attirare l’attenzione della stampa sul loro caso esagerando l’importanza del ruolo di Lady Gaga e accusandola falsamente di evitare una richiesta ragionevole.”

Il motivo di questa insistenza riguarderebbe una conversazione privata tra le due artiste che avrebbero condiviso informazioni rilevanti per il processo.

In alcuni di questi messaggi ci sarebbero infatti le prove che Kesha ha coinvolto Gaga nella vicenda confessandole gli abusi subiti da Dr. Luke e pregandola di dare vita ad una campagna diffamatoria nei confronti del produttore senza prove reali.

Per comprendere meglio il senso della causa intentata da Kesha occorre fare un passo indietro e tornare all’ottobre del 2014, a quando, cioè, la cantante citò in giudizio il produttore Dr. Luke per abusi psicologici e violenze sessuali, cercando così di recedere il contratto che la legava all’etichetta discografica Kemosabe Entertainment del produttore.

Quest’ultimo rispose alle accuse di Kesha denunciando la cantante, sua madre e il manager Jack Rovner per diffamazione. Da quel momento ha avuto inizio una lunghissima battaglia legale che ha visto molte star prendere le difese di Kesha e criticare apertamente la decisione di Sony Music di sostenere e nascondere la verità sulla condotta del produttore.

Ad oggi la popstar rimane ancora legata all’etichetta di Dr. Luke che sembra essere intenzionato a vendicarsi di tutti quelli che hanno deciso di sostenere la cantante danneggiando la sua immagine e carriera.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.