Francesca Michielin – No Degree Of Separation | canzone per l’Eurovision

8 30

Il gran giorno è arrivato! Possiamo finalmente ascoltare “No Degree of Separation”, la canzone che la nostra Francesca Michielin canterà sabato 14 maggio sul palco della Globen Arena di Stoccolma, in Svezia, durante la finale dell’Eurovision Song Contest 2016.

francesca-michielin-no-degree-of-separation-eurovision

Come ormai noto, la cantante vincitrice di X Factor nel 2011 e seconda classificata all’ultimo Festival di Sanremo, ha scelto di portare una versione bilingue della sua hit Nessun Grado di Separazione.

La cantante di “Amazing” ai microfoni di RDS, durante un’intervista con Rosaria Renna e Claudio Guerrini, aveva infatti dichiarato:

Il 13 e il 14 maggio mi esibisco, però parto prima per respirare il clima freddo della Svezia. Stoccolma mi dicono sia bellissima quindi non vedo l’ora di conoscerla.

(ricordiamo che tutti i paesi finalisti si esibiscono il venerdì sera per le sole giurie e il sabato per il pubblico)

La vedo dura vincere ma io ce la metto tutta a prescindere dal risultato. Da quando sono giovane il mio sogno era quello di andare all’Eurovision, sono felice di rappresentare la mia nazione. In realtà sto cogliendo l’occasione per farmi una cultura di tradizioni, ad esempio adesso ho imparato che c’è il Novruz, il capodanno dell’Azerbaijan. È molto interessante perché sto scoprendo cose nuove, poi tra l’altro ad aprile andrò ad Amsterdam, poi a Londra, sto iniziando ad entrare nel clima Eurovision.

No Degree Of Separation” è un brano che vuole cancellare le divisioni geografiche e culturali e invitare ad abbracciarsi tutti insieme in una sola direzione. È il mio personale inno di libertà e speranza. Nel mio piccolo ho una missione: dare, con la musica, messaggi positivi. Quello che sta succedendo fa pensare che costruire ponti sia un’utopia. Io invece credo che in queste situazioni si debba fare musica ancora più forte! A Stoccolma vorrei piantare un seme che possa generare, col tempo, un senso di comunione e appartenenza, per eliminare le barriere e creare una grande e unica connessione.

Abbiamo adattato il brano nella maniera più fedele possibile sia dal punto di vista testuale che sonoro, in inglese, in modo che sia comprensibile per tutti, visto che secondo me è un messaggio per l’Europa molto bello, soprattutto per il periodo in cui stiamo vivendo.

Ecco il video del singolo che rappresenterà il nostro paese all’Eurovision:

A nostro avviso, il risultato è molto al di sotto delle aspettative. Il mix fra le due lingue non scorre in maniera naturale, e la parte in inglese guasta non di poco l’effetto generale. Non apprezziamo per nulla anche i tagli apportati rispetto alla traccia originaria. In altre parole, Francesca sembra aver sprecato una grande occasione…

Voi che ne pensate di questa nuova versione del brano? Potrà secondo voi vincere l’Eurovision?

 

Ricevi le ultime notizie di Rnbjunk sul tuo browser, iscriviti ora!

8 Commenti
  1. Jay Nate dice

    Vogliamo Elisa all’Eurovision con No Hero!

  2. Gianclaudio Lertora dice

    Non mi sembra tanto male a dire il vero….

  3. Fihi dice

    Sarà che io adoro la canzone, ma credo che abbia buone possibilità. Poi parliamoci chiaro, ogni anno le canzoni dell’ESC sono tutte apprezzabili in versione studio, poi li ascolti live e ti sanguinano le orecchie. Su questo siamo molto avvantaggiati perchè Francesca oltre ad avere una canzone molto particolare e bella ha grande capacità interpretativa. Dovrebbe solo sciogliersi un po’ ma, d’altronde, a vent’anni credo sia del tutto normale. La parte in inglese ci sta, ma niente di che, non hanno voluto denaturare la canzone. I tagli (o meglio, IL TAGLIO) è una piccola cesura finale un po’ fastidioso per noi a causa dell’abitudine ma niente di così marcatamente vistoso.

  4. girlalmighty dice

    secondo me invece ci sta. anche se io avevo capito che era interamente in inglese! in quel caso a mio avviso avrebbe perso un po’.

  5. MUSIC is the way. dice

    vincere non credo, ma francesca rappresenterà l’italia a testa alta! Con un brano e una voce bellissima, molto internazionale. Dimostrando che in Itaòia non esistrono solo tenori o ballate

  6. FedEx dice

    Più che tagli (secondo me sono giusti) quello che delude é l’inglese: se dovevano fare una versione bilingue con un mini ritornello in inglese tanto valeva non farla per niente…

  7. Breezy dice

    Bo, i tagli per me sono PERFETTI… Ricordiamo che Il Volo l’anno scorso ha tagliato interamente la seconda strofa!! Scelta più sbagliata non potevano farla! Il pezzo é risultato molto più pesante della canzone originale…
    Di No degree of separation, il ritornello fatto in inglese lo trovo forse meno melodico di quello in italiano, ma infatti la forza di sto pezzo sta nella perfetta armonia fonica delle parole (italiane).
    Ma nonostante ciò, la struttura del pezzo modifcato mi piace, e i tagli sul finale sono fatti secondo un ottimo criterio

  8. F.Music dice

    Vincere dubito ma non perché la canzone non sia buona ma si sa che l’Italia viene snobbata li

Lascia Risposta

La tua email non verrà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.