Rnbjunk Musica – Ultime notizie e gossip di musica
Home » Altri Generi » Gli Alcazar presentano il loro nuovo singolo Blame It On The Disco al Melodyfestival 2014
Altri Generi Canzoni

Gli Alcazar presentano il loro nuovo singolo Blame It On The Disco al Melodyfestival 2014

Chi tra di voi si ricorda degli Alcazar? Si tratta di una band svedese formata da 2 cantanti donne e da un uomo che, dopo essersi affermati in patria attraverso i loro primi due singoli, diedero vita ad una hit a livello internazionale nel con 2001 con il singolo “Crying at the Discoteque”, vero e proprio dancefloor anthem dello scorso decennio, una canzone che è stata tra le più ballate dalle masse per molti anni. Nonostante questo successo avesse fatto sperare ai ragazzi di stare per diventare un punto fermo nell’eurodance (genere che in quegli anni aveva un ottimo rappresentante anche nell’italiana Alexia, a quei tempi molto famosa in molti mercati europei), il brano è poi rimasto l’unico successo internazionale della band, che successivamente non è più riuscita ad ottenere successi fuori dalla Svezia.

La carriera del gruppo sembrava essere finita nel 2011 in seguito al loro scioglimento, tuttavia lo scorso anno hanno deciso di tornare, ed ora ecco arrivare il loro come back single “Blame It On The Disco”. La canzone è stata presentata attraverso una performance live al Melodyfestival 2014, e sinceramente credo che si tratti di un pezzo che non avrà modo di andare da nessuna parte nell’Europa del 2014. Ormai la dance per andare bene deve essere molto curata e ben fatta, le persone non si accontentano più di canzoni anonime e che sanno di già sentito come questa, per cui non credo che il loro ritorno farà il botto. Ormai, a mio avviso, l’unica band europea che può dare ancora qualcosa al mondo della dance sono i Cascada che, tra altri e bassi, restano comunque uno dei gruppi europei di maggior successo. Eccovi la performance, che ne dite?

4 commenti

Gianluca Lo Jacono 30 Marzo 2014 at 14:56

,,,non sono d'accordo !!! Gli Alcazar…sono un MUST…e nel loro genere..spaccano !!!…DE GUSTIBUS…

Rispondi
Danilo Tinelli 24 Febbraio 2014 at 20:06

mi piace mi piaceeeee <3

Rispondi
And 24 Febbraio 2014 at 17:58

A me la canzone piace! E poi ffanculo sta cavolate delle mode: se una canzone è bella piace, punto.
Il problema è che alla gente interessa solo un prodotto “usa e getta” e non si affeziona a niente. Odio queste mode passeggere in ambito musicale, la musica deve essere ascoltata e piacere, indipendentemente dal genere o dal successo.

Rispondi
Dani 24 Febbraio 2014 at 10:36

è vero che non hanno mai riottenuto lo stesso successo di Crying, ma ci sono state anche Sexual Guarantee, don’t you want me e This is the world we live in

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.