Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Il responso di R&B Junk: per noi la vera regina degli EMAs è stata Tori Kelly!

0 6

Per quanto superiori di grandissima lunga e da ogni punto di vista ai VMA di quest’anno, neanche gli Europe Music Awards sono riusciti ad eguagliare la grandezza delle edizioni di 10 anni fa. Per carità, molto buona la conduzione di Sheeran, fantastiche le performance di artisti come Jess Glynne, lo stesso Ed Sheeran e Pharrell Williams, ma in generale non c’è stato quasi nulla che ci abbia entusiasmato e fatto saltare sulla sedia come avveniva in passato.

Come potete notare, tuttavia, ho inserito la parola quasi in tale frase. Questo perché, effettivamente, una performance di ottima fattura, che si è posta al di sopra di tutto il resto c’è stata. Sto ovviamente parlando dell’esecuzione di Tori Kelly la quale, oltre a compiere una performance vocale incredibilmente buona e potente come poche, è riuscita nel corso della sua esibizione a stupirci più volte.tori-kelly-_mtv-vma-2015-show-billboard-650-b

Nel bel mezzo di un’impeccabile performance del singolo “It Shoul’ve Been Us”, la star ci ha colto tutti di sorpresa buttandosi su una cover live del classico delle TLC “No Scrubs”, brano che sicuramente non ci aspettavamo di ascoltare in questo contesto e che calza a pennello con la sua canzone.

L’effetto sorpresa ci ha resi ancora più entusiasti de questa fenomenale performance, ed è stato rinforzato ancora di più dalla scelta di cantare anche “Ready or Not” di Brigit Medler, una hit pop di questi ultimi anni. Una miscelanza incredibile di generi ed epoche musicali è dunque avvenuta sotto i nostri occhi inermi ed impreparati, ed il risultato ci ha lasciato assolutamente a bocca aperta, il che non avveniva (almeno per motivi positivi) da anni e anni in nessuna premiazione organizzata da MTV.

Ma lo spettacolo non termina qua. Era stato già annunciato che Tori si sarebbe esibita con Andrea Bocelli tuttavia, dopo che lei stessa aveva annunciato la performance del tenore con la sua celeberrima hit “Con te Partirò”, noi tutti pensavamo che con “performance insieme” si intendesse semplicemente questo. E invece no: dopo l’esecuzione a solo di Bocelli, Tori lo ha raggiunto sul palco, e ciò che ne è seguito è stata pura meraviglia.Andrea-bocelli-mtv-ema-2015

Con una sensazionale quanto inaspettata cover di “Just Give Me a Reason” di Pink e Nate Ruess, i due hanno letteralmente distrutto la concorrenza. Le loro voci, entrambe potentissime, si sono unite in un unico blocco di energia ed emozione, e sono arrivate dritte al cuore di noi tutti.

Le nostre anime di persone appassionate al mondo della musica si sono elevate davvero in paradiso in quel momento, e grazie a questo duetto tra una ragazzina ed una leggenda ci siamo resi conto di come, nonostante i vari tentativi di omicidio, la VERA musica ed il bel canto non siano ancora morti. 

Ciò che proviamo ora nel ripensare a questa esibizione è un misto di commozione ed esaltazione, proprio ciò che dei grandi artisti devono saper scatenare in noi attraverso le loro corde vocali. Ci inchiniamo davvero davanti a TORI KELLY per essere arrivata in luoghi inaccessibili a tante starruncole odierne, e speriamo che la sua carriera possa davvero decollare dopo una prova del genere. Anche se si sa, ormai al pubblico il talento è l’ultima cosa che interessa…

Get real time updates directly on you device, subscribe now.