Rnbjunk Musica – Ultime notizie e gossip di musica
Classifiche

iTunes: Liam Payne si prende la vetta, nuovo flop per Katy Perry e Nicki Minaj

liam-katy

Due singoli sono stati rilasciati in contemporanea nella giornata di ieri, entrambi appartenenti a due artisti sotto contratto con la Capitol.

Da una parte abbiamo la popstar di fama mondiale , che ha estratto un nuovo singolo dopo la brutta figuraccia fatta con “Bon Appétit”, che si è dimostrato essere un flop istantaneo, completamente snobbato dal pubblico. Per cercare di ottenere più impatto Katy ha collaborato con , altro personaggio che ha ottenuto, proprio come Katy, risultati impressionanti nella Billboard Hot 100, da record, ma che, sempre come Katy, ultimamente sembra non azzeccarne nessuna, o quasi.

Dall’altro lato abbiamo , membro dei One Direction, in compagnia dell’ormai onnipresente dei Migos (altro artista Capitol). Liam Payne pur essendo dotato di un timbro piacevole e di una tecnica buona, non era certo la voce che spiccava all’interno della band di origine, e così l’artista prova a reinventarsi completamente lanciando “Strip That Down”, un brano dal sapore urban (la base molto simile a “Fancy”), ma con un cantato che ricorda le canzoni di Justin Timberlake di qualche anno fa. Commercialità e qualità si intrecciano abbastanza bene in questa traccia.

Per Katy Perry la situazione è più problematica. La cantante ormai sembra essere alla ricerca di un’identità musicale nuova, ma purtroppo ciò che propone non è mai all’altezza dei suoi lavori passati. Brani poco incisivi, in cui la Perry non riesce spesso a modulare bene la voce e con strofe più orecchiabili dei ritornelli, quando prima riusciva a scalare le charts proprio grazie a quei ritornelli catchy confezionati dal suo team di produzione.

Sarà riuscita con l’aiuto di Nicki Minaj a fare meglio di “Bon Appétit”? In realtà si,  dal momento che mentre il singolo precedente nella prima giornata aveva venduto circa 5mila e 700 copie, con “Swish Swish” attualmente siamo a quota 11mila. Tuttavia, anche in questo caso il brano non è arrivato nemmeno in top 10 su iTunes, ed è gia in fase di discesa.

Insomma, se prima parlavamo di FLOP quando i singoli rimanevano alla 1 per poche ore per poi crollare, ormai per la Perry la 1 sembrerebbe essere un traguardo inarrivabile, anche se collabori con la rapper di punta del momento.

Diverso è il discorso per Liam Payne, che sta registrando buoni dati di vendita, e staziona ancora alla 1. “Strip That Down” ha fin’ora venduto oltre 31mila copie. In UK Liam ha venduto più di Katy in tutti gli USA, circa 12mila copie.

Che ne pensate di questi risultati?

63 commenti

MUSIC is the way. 20 Maggio 2017 at 20:00

davvero non capisco questo poco impatto che ha in usa, la numero uno è scontata per un comeback! comunque aspetterei a urlare al flop perchè ci sono 2 nomi importanti, nessuna controversia, si prospetta un ottimo video e una performance ai BBMAs, vediamo

Rispondi
girlalmighty 20 Maggio 2017 at 17:57

Bah, la canzone di Liam a mio parere è la più brutta fra quelle uscite in questi giorni (tra l’altro chissà perché nessuno si è scagliato contro il featuring con uno dei Migos, mentre invece a Katy gliene hanno dette peste e corna :)))) Katy invece sta sbagliando tutto, a parte che tra CTTR e l’annuncio dell’album è passato troppo tempo, faceva prima a pubblicare l’album di getto, senza un preavviso e per ora i singoli, a parte il primo, sono sbagliati. Avrebbe dovuto puntare su Witness come secondo. Ricordo bene la promozione dei precedenti album, IMPECCABILE. Stavolta stanno facendo un casino, poi vuoi o non vuoi sicuramente c’entra anche la sua posizione politica. Gli Americani per questo sono molto attenti. Vedremo, ma di questo passo non sarà un successo, spero solo in un album godibile e dei bei video, per il resto amen.

Rispondi
girlalmighty 20 Maggio 2017 at 17:40

Si, solo grazie alle directioner. Tra non molto scenderà a picco, perché se la canzone di Liam è di qualità io sono uno dei gemelli di Beyoncé.

Rispondi
Ak.l 20 Maggio 2017 at 17:17

Tanto Liam durerà quando un gatto in autostrada.

Rispondi
Deddy 21 Maggio 2017 at 16:15

anche meno
justin bieber wannabe

Rispondi
José 20 Maggio 2017 at 16:02

Che io sappia non mi sembra abbia detto che swish swish sia il terzo singolo ma dovrebbe essere semmai un singolo promozionale…

Rispondi
girlalmighty 20 Maggio 2017 at 18:00

Anche se Nicki mi sembra abbia fatto intendere che c’è già un video, probabilmente diventerà singolo in futuro, come fu per Dark Horse

Rispondi
Breezy 20 Maggio 2017 at 15:54

In realtà nella giornata di ieri si è classificata #7 su itunes mondiale Swish Swish, quindi in top10 è entrata. Però il secondo giorno sarà sicuramente un pericoloso calo.
Comunque questo inedito genere musicale che sta intraprendendo (bon appetit e Swish swish) non mi dispiace; a non piacermi è il fatto che siano due canzoni troppo poco elaborate, quasi campate per aria… Mi aspettavo poi testi più maturi come Chained to the rythm (o anche Rise)

Rispondi
Alessandro Butera 20 Maggio 2017 at 16:43

Si è classificata settima come bon appetit, se ti può interessare.

Rispondi
Deddy 20 Maggio 2017 at 17:41

a dire il vero in america non sta calando come BA!

Rispondi
Navy_Kpop_Swift 20 Maggio 2017 at 13:27

1.Non sappiamo se è il terzo singolo, a me sembra la tipica canzone rilasciata per i pre-order
2.Probabilmente la esibirà al SNL e non si può mai dire
3.Amen, flop o non flop l’importante è che l’album sarà di qualità, io tutta sta schifezza non la vedo in questi nuovi singoli, se poi il metro di giudizio della qualità di una canzone è quanto sia orecchiabile il ritornello…

Rispondi
Caleb 20 Maggio 2017 at 14:24

Neanche io credo che facciano addirittura “schifo”, però mi pare quasi scontato affermare che manca qualcosa di “forte” per dare una spinta in più… sarà una mia impressione, ma i ritornelli bisbigliati sono terribili, dal momento che stiamo parlando di una che ci ha regalato dei pezzi come Hot’n’Cold, Waking Up in Vegas, Last Friday Night eccetera dove si sentiva la sua voce, le chitarre elettriche, il sassofono ecc… mentre in BA e SS non c’è niente di che… per carità ognuno ha i suoi gusti (e sono intoccabili) però, almeno io, non credo che troverò mai piacere ad ascoltare questi ultimi due singoli.
Se poi parliamo di CTTR allora sì è un bel singolo, a me piace anche di più di Roar.

Rispondi
Navy_Kpop_Swift 20 Maggio 2017 at 14:40

Beh si ma non è detto che saranno tutte così, Goddess dalle anteprime sembrava molto più “ad alta voce”

Rispondi
Caleb 20 Maggio 2017 at 14:47

Lo spero fortemente…, difatti sono molto curioso di ascoltare l’album, magari dentro ci sarà qualcosa di inaspettatamente strepitoso (incrocio le dita!!!!!!!!).

Rispondi
girlalmighty 20 Maggio 2017 at 18:24

Probabilmente lo diventerà in futuro, dubito non abbiano già programmato di sfruttare come singolo una canzone con la Minaj. La schifezza non la vedo nemmeno io, CTTR lo considero tra i suoi miglior singoli (sia per tematica poi che per video musicale). Swish Swish l’avesse proposta una qualsiasi altra puttanpop avrebbero urlato tutti al capolavoro perché ha tutte le carte in regola per essere un singolo di successo, beat, featuring e quant’altro. Bon Appetit ha delle strofe bellissime secondo me, ma potevano sfruttare un po’ di più il ritornello e forse il feat. non ha giovato. Aspetterei sempre l’album prima di dare giudizi eh, però tutta sta schifezza non sembra nemmeno a me..

Rispondi
Alessandro Butera 20 Maggio 2017 at 19:05

L’unica puttanpop che può sussurrare in quella maniera nel ritornello è selena gomez, quindi non dire cavolate.

Rispondi
girlalmighty 20 Maggio 2017 at 22:39

Ma cosa stai dicendo, dove sta scritto che solo chi ha la vocetta può fare un ritornello sussurrato? Sempre peggio Alessà, l’astio che provi ti sta mangiando pure il cervello.

Rispondi
Alessandro Butera 21 Maggio 2017 at 00:21

Sto solo dicendo che le altre vere cantanti hanno la dignità per non farlo.

Enna 20 Maggio 2017 at 21:12

beh tocca anche dire che come brani sono molto poveri e non spiccano ne nella commercialità ne nella originalità :/

Rispondi
Ronnie (shadesofwrong) 20 Maggio 2017 at 11:52

Katy Perry era destinata a questa ”fine”… Dopo un po’ la gente si stanca delle solite canzonette e anche se ora cerca di fare ”quella che porta i grandi messaggi” non è credibile.

Rispondi
Navy_Kpop_Swift 20 Maggio 2017 at 13:28

A me sembra che la gente chieda a gran voce delle canzonette da parte sua

Rispondi
Ronnie (shadesofwrong) 20 Maggio 2017 at 14:21

Ma anche queste lo sono. Ma mentre quelle vecchie erano più godibili, queste non sanno di nulla

Rispondi
Enna 20 Maggio 2017 at 21:14

vero lol ma come ha detto Ronnie anche questa è musica commerciale, solo meno riuscita, si sente la mancanza di dr.luke alla produzione di Katy

Rispondi
#MadonnaMusic 26 Maggio 2017 at 14:29

E cosa doveva fare?

Rispondi
POP UNICORN* 20 Maggio 2017 at 11:05

Fossi nel suo team, a questo punto, sceglierei un traccia estiva tra bon appetit e swish swish (anche se non hanno fatto faville) e la spremerei di promo fino alla fine dell’estate giusto per rientrare un attimo nei costi. Poi a metà settembre lancerei un’altra traccia più potente o addirittura ne farei una nuova da includere nella deluxe eventuale e mi concentrerei su quella. #ottimizzarelerisorse

Rispondi
Navy_Kpop_Swift 20 Maggio 2017 at 13:29

La promozione non è gratis, se stanno andando male difficilmente spenderanno soldi in promozione intensa

Rispondi
POP UNICORN* 20 Maggio 2017 at 20:36

Beh le esibizioni ai programmi televisivi non so quanto le paghino… in genere fanno barter. Tipo Gaga per il superbowl non è stata pagata.

Rispondi
Ale benduz 20 Maggio 2017 at 10:04

Se neanche Nicki Minaj non riesce a tirare su Katy, credo che per lei sia finita

Rispondi
Caleb 20 Maggio 2017 at 09:53

Beh, se Swish swish avesse fatto peggio di Bon Appetit allora sarebbe stata un’ecatombe musicale.
Mi dispiace per Katy Perry, però che cavolo, nell’album non ci sono canzoni differenti? Voglio sperare che non siano tutte delle fotocopie di SS e BA, anzi, spero ci sia qualcosa di più potente sullo stile Chained To The Rhythm o sullo stile “vecchia Katy” (il mio sogno sarebbe qualcosa di simile a Teenage Dream o a E.T. o Hot’n’Cold)!!!!

Rispondi
Navy_Kpop_Swift 20 Maggio 2017 at 13:29

Lei disse che “Bon Appetit” era “la vecchia Katy più colorata”…

Rispondi
Caleb 20 Maggio 2017 at 14:06

Ma davvero lei in persona disse così? Perché oggettivamente mi sembra che BA non abbia alcunché a che fare con i singoli di One of the Boys o Teenage Dream…

Rispondi
Navy_Kpop_Swift 20 Maggio 2017 at 14:41

Ai Grammy quando fece il discorso del purposeful pop disse “Ci sarà anche un po’ della vecchia Katy, ad esempio c’è una traccia molto sensuale di nome Bon Appétit”

Rispondi
Caleb 20 Maggio 2017 at 14:46

Non lo sapevo…

Tommy 20 Maggio 2017 at 09:51

Katy Perry paga il fatto di aver commesso parecchi passi falsi: singoli della Prism Era estratti ad-minchiam (Birthday e This is How We Do), aver atteso troppo tempo tra Prism e Witness (4 anni musicalmente sono tanti soprattutto se non vieni da un best-seller tipo Teenage Dream ma da un album di successo moderato come Prism), ma sopratutto l’eccessiva propanganda politica aggravato dall’elezione di Trump.
Penso che ormai per lei sará difficile risollevarsi nelle vendite anche perchè va in contro al classico ‘turn-over’ delle popstar che tra le righe significa che ormai ha fatto suo tempo e poco a poco il supporto di media e radio sará ridimensionato per lasciar spazio “alle novita” e via via la seguiranno solo i fan. Per questo gridare al flop per ogni mancata numero uno di Perry, Gaga, Madonna, ecc è un po come sparare sulla croce rossa.

Rispondi
Navy_Kpop_Swift 20 Maggio 2017 at 13:31

Lasciami dire che se gli americani la snobbano solo perché ha idee politiche diverse da quel…coso…sono un po’ cretini

Rispondi
Ak.l 20 Maggio 2017 at 17:22

Gli statunitensi sono permalosi. E li tocchi il presidente e si arrabbiano, e li tocchi la società e si arrabbiano e li fai capire gli errori e si arrabbiano….non c’è niente da fare non siamo ai tempi “delle canzoni di rivolta”.

Rispondi
Tommy 20 Maggio 2017 at 21:45

esatto in America gli artisti troppo impegnati politicamente non sono ben visti, ci sono giá dei precendenti (Madonna con American Life e le forti critiche a Bush). Diciamo che per la Perry secondo me paga la sovraesposizione durante la campagna elettorale, con i media pro-trump e gli elettori di Trump che sicuramente non la vedranno di buon occhio.

Rispondi
Navy_Kpop_Swift 21 Maggio 2017 at 05:59

Perché pensano di essere i migliori al mondo, ma sono solo un popolo di pecoroni

Rispondi
Ak.l 21 Maggio 2017 at 12:14

Si vantano di aver vinto le guerre, di essere un paese libero (si libero di comprarsi un’arma e andare a uccidere la gente). Fortunatamente il sogno americana sta svanendo e le persone si stanno rendendo conto di come sono realmente.

Navy_Kpop_Swift 21 Maggio 2017 at 14:23

È un paese ipocrita

#MadonnaMusic 26 Maggio 2017 at 14:38

Birthday e This Is How We Do centrano ma molto molto relativamente.Birthday poteva essere una hit ma la rilasciarono troppo presto,quando “Dark Horse”era ancora in cima alle classifiche o quasi.Se avessero aspettato di più avrebbe raggiunto sicuramente la top ten.TIHWD sbagliata,dovevano puntare su “Legendary Lovers”(non la trovo così simile a “Dark Horse”)o su “Walking On Air”,anche se entrambe alla fine fecero un impatto nelle classifiche.I 4 anni,Trump e l’essere tornata con un cambiamento d’immagine sono state quello che l’hanno colpita a livello di vendite,e il flop di “Rise”(Anche se aveva debuttato bene)non ha aiutato.E pensare che 3 anni fa domiva le classifiche con “Dark Horse”…sembra oggi

Rispondi
Tommy 26 Maggio 2017 at 21:09

analisi perfetta, aggiungerei una similitudine con il periodo American Life di Madonna riguardo la parte politica, poi magari tu sarai sicuramente piu informato da confermare o bocciare..

Rispondi
#MadonnaMusic 29 Maggio 2017 at 16:29

Sì sicuramente Chained To The Rhythm e le altre canzoni politiche che ci saranno possono essere paragonate con American Life anche se quest-ultimo c’era andato giù molto più duro,poi bisogna aspettare l’album,magari Bigger Than Me diventa una American Life 2.0 lol

Rispondi
Alessandro Butera 20 Maggio 2017 at 09:34

Katy Perry esce da quest’era molto ridimensionata. Se prima era un colosso della musica, ora fa davvero fatica ad entrare in top 10, mentre al contrario se uno come Justin Bieber fa una collaborazione con mia zia, questa arriva subito alla #1.

Rispondi
Navy_Kpop_Swift 20 Maggio 2017 at 13:32

Non so quanto sia positivo visto che Justin Bieber in quanto a talento…meh
Sarà che è maschio…

Rispondi
#MadonnaMusic 26 Maggio 2017 at 14:44

Justin Bieber è impressionante.Sta facendo più successo ora(dal 2015 con “Where Are U Now” ad oggi)che ai tempi di “Baby”.Impressionante,è un pò come Drake però pensandoci bene.Non so immaginarmi se collaborasse con Drake cosa farebbe

Rispondi
11 20 Maggio 2017 at 09:12

Nicki purtroppo non fa i miracoli e per risollevare Katy dopo l’enorme flop di Bon Appetit serviva proprio un miracolo. Poverina inizia a farmi una pena assurda.

Rispondi
Navy_Kpop_Swift 20 Maggio 2017 at 13:33

Secondo me il punto è che anche Nicki con tutti i suoi ultimi singoli è andata terribilmente male, sembra che negli ultimi mesi anche il suo successo sia calato di brutto, chissà, magari fatta qualche mese fa la stessa canzone sarebbe stata una hit :/

Rispondi
11 20 Maggio 2017 at 15:06

Nicki viene da un’era dai risultati abbastanza mediocri quindi è ovvio che adesso i risultati non siano immediati. Serve solo un pò di promozione fatta bene e vedi come risale le charts.

Rispondi
Navy_Kpop_Swift 20 Maggio 2017 at 15:16

Però i tre singoli nuovi hanno avuto un successo ristretto rispetto a quelli di The Pinkprint

Rispondi
11 20 Maggio 2017 at 18:11

Sì ma non è chiaro se siano singoli ufficiali o meno, per me non lo sono. Vedremo..

#MadonnaMusic 26 Maggio 2017 at 14:45

Ma the PinkPrint non era stato un successo almeno negli Stati Uniti?È stata 2 anni in classifica,poi boh

Rispondi
11 26 Maggio 2017 at 16:46

Beh dipende se consideri o meno gli streams. Considerando gli streams solo negli US ha venduto 3mln di copie senza invece ne ha vendute 700 mila.

#MadonnaMusic 29 Maggio 2017 at 16:31

Madò Nicki Minaj era proprio forte negli streaming nel 2014-2015,pensavo solo Anaconda

GagaQueen 20 Maggio 2017 at 08:53

Non mi stupirei se settimana prossima rilasciasse un nuovo singolo con una nuova collaborazione . Più streaming più copie per l album …..

Rispondi
11 20 Maggio 2017 at 09:13

Rilascerà Witness per me..credo che le collaborazioni siano finite qui.

Rispondi
GagaQueen 20 Maggio 2017 at 09:35

Secondo me un altra collaborazione nell’ album c’è

Rispondi
Navy_Kpop_Swift 20 Maggio 2017 at 13:35

Secondo me anche più di una

Rispondi
Safaffa 20 Maggio 2017 at 15:42

C’è chi dice che i featuring siano almeno 7 (qualcuno addirittura sostiene che lo siano tutte le tracce!), dando per certo Chance The Rapper nella title track. L’album è di 15 canzoni + 2 nella versione Deluxe a fronte di più di 40 scritte nei mesi scorsi.

#MadonnaMusic 26 Maggio 2017 at 14:46

17 traccie?Ah bene mi piacciono gli album con molte traccie,basta che ovviamente siano fatte in gran parte bene lol

11 20 Maggio 2017 at 15:03

Forse solo un’altra..ma non di più

Rispondi
Navy_Kpop_Swift 20 Maggio 2017 at 13:34

Inizio a temere che anche Witness abbia qualche rapper a c**zo, visto che si è presa il fastidio di ingaggiare i Migos per Bon Appetit apposta (era meglio che si stava ferma)

Rispondi
Deddy 20 Maggio 2017 at 17:43

no ti prego già i migos hanno inquinato l’inquinabile…. 🙁

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.