Rnbjunk Musica – Ultime notizie e gossip di musica
Classifiche Notizie

iTunes Year End Chart 2014: trionfano Pharrell e Frozen

L’anno musicale 2014 è agli sgoccioli, ed è tempo come di consueto per il classifiche annuali delle canzoni e degli album più venduti. iTunes, il più grande market digitale in musica, ha già stilato la lista Top10 delle canzoni e degli album più venduti del 2014.

La più grande hit dell’anno a livello di vendite è stata firmata dal produttore e cantante Pharrell, si tratta ovviamente di “Happy”. Seguono nei singoli John Legend ed il suo exploit “All Of Me”, e la cantante Pop Katy Perry con la sua “Dark Horse”, il singolo più venduto della sua “Prism” Era.

Nella classifica album, a dimostrazione di un’annata davvero anomala, è la colonna sonora del film d’animazione “Frozen” a vincere su tutti, seguita ovviamente dal disco di Taylor Swift “1989”, rilasciato qualche settimana ma già il più grande successo commerciale dell’anno proposto da un’artista solista. Bronzo per i Coldplay.

Songs:

1. “Happy,” Pharrell
2. “All of Me,” John Legend
3. “Dark Horse,” Katy Perry

4. “Talk Dirty,” Jason Derulo
5. “Fancy,” Iggy Azalea
6. “Problem,” Ariana Grande
7. “All About That Bass,” Meghan Trainor
8. “Let It Go,” Idina Menzel
9. “Turn Down for What,” DJ Snake & Lil Jon
10. “Rude,” Magic!

Albums:

1. Frozen
2. 1989, Taylor Swift
3. Ghost Stories, Coldplay

4. In the Lonely Hour, Sam Smith
5. Guardians of the Galaxy soundtrack
6. Beyonce, Beyonce
7. Pure Heroine, Lorde
8. X, Ed Sheeran
9. The Outsiders, Eric Church
10. 5 Seconds of Summer, 5 Seconds of Summer

Oltre a queste Top10, Apple ha voluto stilare anche una lista di Best Of del 2014, premiando Beyoncé come miglior artista, 1989 come miglior album, “Fancy” di Iggy Azalea come miglior canzone. Grandi gli amici della Mela che hanno premiato Jennifer Hudson con il suo disco JHUD come miglior disco R&B-Soul, disco che a livello commerciale non ha fatto segnare grandi risultati.

Scoprite qua sotto i favoriti iTunes del 2014:

Best Artist: Beyonce, Beyonce
Best Album: 1989, Taylor Swift
Best Song: “Fancy” (feat. Charli XCX), Iggy Azalea
Best New Artist: Sam Smith
Best Pop: 1989, Taylor Swift
Best Rock: Lazaretto, Jack White
Best Alternative: Lost in the Dream, The War on Drugs
Best Hip-Hop/Rap: Under Pressure, Logic
Best Country: Pain Killer, Little Big Town
Best R&B/Soul: JHUD, Jennifer Hudson
Best Dance: New Eyes, Clean Bandit
Best Singer/Songwriter: Utah, Jamestown Revival
Best Latin: MultiViral, Calle 13
Best Electronic: Our Love, Caribou
Best Jazz: Time and Time Again, The Cookers
Best Classical: John Luther Adams: Become Ocean, Ludovic Morlot & Seattle Symphony Orchestra

22 commenti

They? My Everything 9 Dicembre 2014 at 17:36

Contentissimo per il successo di All Of Me,Dark Horse,Problem,Fancy e Turn Down For What.
Tristezza a non finire per Happy al numero 1.
Tra gli album,bene Ed Sheeran e Sam Smith.
Comunque tanta tristezza. Seriamente.

Rispondi
enzo 8 Dicembre 2014 at 21:04

Mi sembra strano non vedere say something nella top 10 visto che ha venduto molto in america superando i 4 milioni. Bhooo

Rispondi
Carl (2014) 8 Dicembre 2014 at 20:58

Happy e all of me le prime 2 vendute? Aiuto

Rispondi
Nadia Rose Sebert 8 Dicembre 2014 at 20:36

1989 miglior album dell’anno, aiutooo

Rispondi
Carl (2014) 8 Dicembre 2014 at 20:57

È la eppol

Rispondi
Caciucco 8 Dicembre 2014 at 20:57

Ma visto che ti piace Avril , almeno le ballad ti piacciono sono molto sullo stile di quest’ultima nominata ! Cmq concordo che non si merita il titolo del migliore dell’anno !

Rispondi
Nadia Rose Sebert 9 Dicembre 2014 at 13:59

E con questa affermazione me ne vado in convento a farmi suora

Rispondi
Caciucco 9 Dicembre 2014 at 21:24

è vero !

Rispondi
Carl (2014) 8 Dicembre 2014 at 20:57

Per una volta mi adeguo ai commentatori del famoso trollaio hdtroll “buuuuuu eppol skifooo meglio nexus”

Rispondi
Pojke 8 Dicembre 2014 at 19:17

Era abbastanza chiaro che Happy era la hit dell’anno, è ovviamente una canzone senza pretese che ha avuto la risonanza che doveva avere, pure un po’ esagerata per me; All Of Me e Dark Horse sono due canzoni meritatamente in alto, la prima per essere una delle più belle canzoni d’amore di sempre e la seconda per averci mostrato una Katy diversa che a quanto pare, può buttarsi anche in un altro stile; del resto della top 10 dei singoli salvo Problem e Let It Go; tra gli album è triste vedere che una soundtrack di un film abbia fatto meglio di un comune album musicale; stupefacente il risultato di Taylor Swift di cui ormai si è detto molto; complimenti a Sam Smith per essersi mostrato come un’eccellente rivelazione musicale; tra gli ”awards” giustamente la Swift ha nuovamente fatto incetta di premi, sopravvalutati a mio parere Beyoncé e soprattutto Iggy Azalea la cui canzone non è nulla di speciale, sempre secondo me; bravo nuovamente Sam Smith e bene per i Clean Bandit.

P.S.: Per chi volesse unirsi e non sapesse le modalità di voto della classifica degli utenti di Rnbjunk, bisogna stilare una top 10 di singoli (ufficiali, promozionali, italiani e/stranieri) non pubblicati più di cinque mesi fa (vi pregherei di controllare prima voi le date di rilascio dei vostri singoli). Le votazioni sono aperte fino a martedì ore 00.00. L’email a cui mandare i propri voti è [email protected]… grazie a chi parteciperà e spargete la voce, grazie!

Rispondi
swiftinski 8 Dicembre 2014 at 19:14

Sorpresa da All of me, non pensavo fosse così in alto nella classifica.
Comunque sia ci si basa molto sul successo e sulle vendite delle suddette canzoni/album, questo è evidente. Purtroppo ultimamente si fanno prevalere quest’ultime a discapito della qualità, anche se qui si parla di Itunes, quindi trovo abbastanza coerente che si basi di più sui dati di vendita.

Rispondi
Spiripatico 8 Dicembre 2014 at 18:43

della top 10 dei singoli più venduti posso dire di essere felice per All Of Me, Dark Horse e Problem.
Per quella degli album mi sorprendo sempre di quanto Frozen abbia venduto, bene per X, Ghost Stories e che stress Beyoncé è ovunque, davvero non mi spiego tutto questo successo.
Best Artist e Best Album non sono d’accordo, Best Song Fancy? Ma dove? Avrei scelto Chandelier
Non mi aspettavo di vedere Jennifer Hudson in Best R&B in Best Dance era scontato alla fine meglio i Clean Bandit che qualcun’altro.
Per il resto non posso dire nulla non sono generi che ascolto ma in Best Pop mi sarei aspettato di vedere My Everything

Rispondi
The PinkPrint (nicko) 8 Dicembre 2014 at 17:43

non si potrebbe avere anche la top20??

Rispondi
Mialich 8 Dicembre 2014 at 17:38

Mi dispiace dirlo ma io di ciò che compare qui sono felice solo per Ed Sheeran e Sam Smith. Ho apprezzato anche la Grande ma non di certo per “Problem”. Secondo me questo 2014 è stato l’anno della spazzatura, delle personalità insignificanti e soprattutto un anno di brutta musica, con le dovute eccezioni, ma in generale qualità bassa, proprio bassa.

Rispondi
Veronica 8 Dicembre 2014 at 18:22

Non quanto il 2012 XD

Rispondi
Mialich 8 Dicembre 2014 at 18:26

Non saprei, non riesco a focalizzare. LOL
Comunque il 2012 è stato l’anno dei fun., gruppo di cui sono fan haha

Rispondi
Veronica 9 Dicembre 2014 at 12:59

Gagnam Style, ho detto tutto XD

Rispondi
michele 8 Dicembre 2014 at 19:13

non era male come annata musicale, mi ricordo: i Fun, Adele, Flo rida, “Diamonds”….. L’unica schifezza che mi ricordo è “call me Baby”……

Rispondi
Pojke 8 Dicembre 2014 at 19:18

Call Me Maybe, figurati quanto è rimasta impressa! LOL

Rispondi
Mialich 8 Dicembre 2014 at 19:45

hahahaha proprio un evergreen

They? My Everything 9 Dicembre 2014 at 17:38

Il 2012 non è stato male…
Where Have You Been
I Can Only Imagine
Usher e Looking 4 Myself (Euphoria <3)
Let's go di Clavin Harris
Poi durante l'inverno Diamonds
Unapologetic
…..
Caspita io ho bei ricordi del 2012

Rispondi
Black Widow. 8 Dicembre 2014 at 17:11

Felicissimo per Iggy Azalea e per la sua doppietta anche con problem, felice oltre che anche per Ariana, anche per Taylor, strana l’assenza di Shake It Off,felice per Meghan,John Legend,Lorde ed Ed Sheeran.

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.