Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

J. Cole e Drake chiedono scusa agli autistici

0 214

Quando Drake annunciò che il 17 settembre sarebbe uscito il suo nuovo album “Nothing was the same”, rilasciò anche 4 canzoni per intrattenere i fan, tra cui una traccia con J. Cole e un intermezzo del padre chiamata “Jodeci freestyle”. Musicalmente, la canzone piacque, ma le polemiche subito montarono per il verso di J. Cole in cui rappava: “F*****o alla tua lista , stupidi neri e scettici, sono senza dubbio il migliore e sono anche modesto. Controlla i numeri, stupido. Ho appena iniziato, io sono l’arte, voi neri siete autistici, ritardati”.

j-cole-drake

Il rap non è nuovo a testi offensivi, ma nel giro di poche ore dal rilascio della canzone partì una petizione online che pretendeva le scuse ufficiali di J. Cole e Drake. In un lungo post sul suo blog, J. Cole chiede scusa. Di seguito riporto alcuni tratti salienti. “La settimana scorsa, quando ho visto un commento di qualcuno offeso per il testo, ho subito capito che qualcosa non andava. Mi sono sentito subito imbarazzato da esser stato così ignorante da dire qualcosa di offensivo. Quel che è peggio è che avrei dovuto informarmi di più. All’intera comunità autistica che ha espresso la propria offesa, sono commosso e ispirato dal vostro impeto, e sono stupefatto da quanto siate uniti. Adesso ho letto delle storie online di genitori che raccontano le loro battaglie e le loro vittorie nel crescere un bambino autistico e ammiro quanto estremamente forti dobbiate esserlo per farlo. E’ toccante. E questo mi rende ancora più imbarazzato per quello che ho detto. Mi vergogno davvero. Voi avete il diritto di essere arrabbiati. […] Ai genitori che combattono con l’ostacolo che deve esserci per crescere un bambino con un grave autismo, cercando la forza e la pazienza che non avrebbero mai creduto di avere; agli studenti universitari con la sindrome di Asperger; a tutti quelli che superano l’autismo. voi meritate medaglie, non mancanza di rispetto. Spero che accettiate le mie più sincere scuse.”

Subito dopo sono arrivate anche le scuse ufficiali di Drake, che in una più breve nota scrive: “J. Cole ha scritto delle belle e commoventi scuse alle persone e alle famiglie affette colpite dall’autismo che si sono comprensibilmente sentite ferite dal verso in ‘Jodeci freestyle’. Mi prendo parte della colpa e offro le mie più sincere scuse per il dolore che ho causato. Le persone con autismo hanno menti creative e brillanti e i loro doni non dovrebbero essere denigrati o dati per scontati. Questa è stata un lezione per entrambi e sono riconoscente per l’opportunità di provare a rimediare a questo errore. J. Cole e io crediamo che eliminare il testo dalla canzone sia una decisione giusta, responsabile e rispettosa.”

Get real time updates directly on you device, subscribe now.