Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Jay Z parla dell’influenza dell’hip-hop sul razzismo per Oprah

0 676

“Oprah Presents: Master Class” è un salotto televisivo della super presentatrice americana Oprah Winfrey in cui personaggi famosi si raccontano. Anche se la quarta stagione del programma è terminata, Oprah ha concesso uno speciale, incentrato sul tema dei diritti civili. Nella puntata si sono avuti, tra gli altri, contributi dell’ex segretario di Stato americano Condoleezza Rice, la poetessa Maya Angelou, l’attore Morgan Freeman, e i cantanti Lionel Richie,Lenny Kravitz, Jay Z. Proprio quest’ultimo ha dato un interessante punto di vista dell’influenza dell’hip-hop sul razzismo, che potete ascoltare qui e che  riporto di seguito.

jay-z-talks-hip-hops-impact-on-racism

Sono molto interessato a parlare dell’impatto dell’hip-hop sulla cultura. Ed è forte, quindi voglio preparavi a questo. Penso che l’hip-hop abbia dato alle relazioni più di quanto abbiano dato le icone culturali più di spicco. Eccetto per Martin Luther King, perchè il discorso sul suo sogno lo abbiamo realizzato quando è stato eletto il presidente Obama. Ma, per quel che riguarda l’impatto della musica, questa non ha influenzato solo i bambini delle aree urbane. Ha influenzato la gente di tutto il mondo. Le persone di tutto il mondo hanno ascoltato questo genere e si sono affezionate. E il razzismo è stato dibattuto nelle case. E’ molto difficile insegnare il razzismo quando i bambini ascoltano Snoop Doggy Dogg. E se vediamo ai club e a come si sono integrati, mentre prima le persone festeggiavano in club divisi. C’erano i club hip-hop e c’erano i club techno. Adesso le persone ballano insieme e una volta che festeggiano, danzano e cantano insieme sotto la stessa musica viene naturale che le conversazioni vengano da sè. In queste conversazioni capiamo che siamo molto più simili di quando eravamo separati.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.