Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Jazmine Sullivan – Fearless (CD)

CD della settimana: Jazmine Sullivan – Fearless, recensione dell’album di debutto di Jazmine Sullivan.

Si affaccia nella complessa “music industry” americana una giovane ragazza afro di Philadelphia, si chiama Jazmine Sullivan, ed a vederla così sembra una qualunque che tenta la fortuna e piazza una hit in classifica…, una delle solite “comete” della musica.. o meglio conosciute negli States come “one hit wonder”…

Ed invece c’è molto di più, questa ragazza ha sfornato un disco notevole, e posso tranquillamente dire che la giovane tizia, classe 1987, darà del filo da torcere a grandi nomi questo autunno, e probabilmente riuscirà anche ad accaparrarsi qualche nomination per i prossimi grammy awards.

Il primo singolo è finito dritto dritto alla numero 1 della R&B chart americana, si tratta di una reagge-retro track prodotta da Missy Elliott e si intitola “Need U Bad”. Il pezzo ancora però deve scalare la chart generale e lo sta facendo a grandi passi, si trova alla 39 della hot 100, ma il rumore intorno a questa ragazza aumenta, ed anche le radio pop cominciano a mangiare la foglia!

Ma se il primo singolo poteva indurci a pensare appunto ad una “one-hit wonder”, ben presto ci si accorge che si tratta invece solo di una minuscola punta di un Iceberg!

“Fearless”, l’album di debutto è un CD che brilla, che mette in luce sentimenti, e luminosità vocale di questa ragazza, che seppur giovanissima, ha creato un disco amabile, adulto, deciso, e classico! Tanto di questo merito va a lei, per la sua voce, ma anche ai collaboratori, spiccano infatti i titoli prodotti da Salaam Remi.

“Bust Your Windows” è il mio pezzo preferito del disco, ho già fatto una recensione del pezzo (clicca qua), perchè è stato scelto come secondo singolo, già si sta facendo notare per i debutti in airplay e sono certo, risulterà essere alla pari del primo singolo.. se non di più!

“Lions, Tigers & Bears” è di una dolcezza assurda, anche qua si sente la sapiente mano di Salaam Remi, e Jazmine parla del suo timore di amare.. proprio in questi periodi mi sono trovato ad aver “paura d’amare”, e così appena sentita la canzone mi ci son legato moltissimo. Le vocalità di Jaz sono incredibili in questo pezzo, jazzy e soulful, quando la si sente non gli si danno di certo i 21 anni che ha.. ma molti di più.. mautra e concreta, senza cedimenti!

“My Foolish Hart” potrebbe essere benissimo integrata in “Shine” di Estelle, una canzone anch’essa retro, ma leggera e non troppo impegnata! “Call Me Guilty” è una midtempo jazzy, con un buon coro, piacevolissima, anche se rimane meno incisiva rispetto alla traccia 1 e la traccia 4 del disco.

“One Night Stand” letteralmente tradotto è “na botta e via”, Jazmine simpaticamente parla di lei e come tratta gli uomini di solito, tipo.. ti prendo, ti faccio via e poi ti getto via…, ma la nostra furbetta ci rimane fregata con uno.. e s’innamora del tizio “he was supposed to be a one night stand“, anche qua un bel 4.5 di voto, piacevolissima, allegra, vocalmente pefetta e con un flavour retro che stavolta mi ricorda molto Solange e la sua “I Decided”..

“After The Hurricane” è una ballata al piano, e madame Sullivan utilizza la sua voce in maniera perfettamente armonica, non ha da farsi alcun complesso d’inferiorità nei confronti delle “grandi”! Un po’ forse mi ricorda “Moving Mountains” di Usher.. !

“Big Dreams”; si spetta la tranquillità con questa allegra ed energica canzone sui sogni, prodotta dalla compagna Missy Elliott, che ha già dimostrato di saper valorizzare la Sullivan con il debut single! Beat interessante.. un po’ disco anni 70, un po’ sonorità popolari di oggi.. un buon mix… “Live a Lie” è anch’essa molto piacevole, ma l’unica canzone del CD che mi trasmette la sensazione di un “riempidisco”.

“Fear” è passionale, autobiografica, e penso che il titolo sia stato ispirato da questa traccia.. l’intro al piano.. e il crescere prepotente della sua voce… per poi andare su un fraseggio grandioso che parla di ogni paura di Jazmine.. ha molto di India.Arie questo pezzo…

“In Love With Another Man”… e qua scoppia in tutto il suo talento.. una ballata vocale che parla e sussurra del dolore di chi lascia qualcuno perchè non prova amore per lui! Pelle d’oca… che è molto rara da sentire al giorno d’oggi della musica.. e questa canzone me l’ha fatta venire… l’ho ascoltata in tutta tranquillità alle 2 di mattina domenica mentre tornavo da Milano! Me son proprio detto tra me e me… “ma questa quanto spacca?!”

Un CD confezionato stupendamente, che mi da la quasi certezza che sarà sulla bocca di tutti molto presto questa giovane ragazza di Philadelphia! Giudicando dal primo singolo “Need U Bad” non avrei veramente mai pensato che fare un viaggio così profondo in un disco di una newbie… non posso che applaudire questa ragazza che secondo me avrà un futuro brillantissimo. Voce c’è, classe e semplicità nella produzione pure, ed ora serve solo che ognuno si compri una copia, su Amazon.com il CD è già disponibile!

Visitate il MySpace di Jazmine e spargete la voce!

R&B Junk rating:

Ecco la tracklist del disco di debutto di Jazmine..

1.Bust Your Windows

2.Need You Bad

3.My Foolish Heart

4.Lions, Tigers & Bears

5.Call Me Guilty

6.One Night Stand

7.After the Hurricane

8.Dream Big

9.Live A Lie

10.Fear

11.In Love with Another Man

12.Switch (Bonus Track)

Ricevi le ultime notizie di Rnbjunk sul tuo browser, iscriviti ora!