Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Jessie J sul sessismo nel musicbiz: “Solo perché non ho il pene non vuol dire che valga di meno”

0

Jessie J è un fiume in piena nell’intervista rilasciata a Paper Magazine. Tra gli argomenti che più stanno a cuore l’artista c’è sicuramente il grande maschilismo che ancora regna nell’industria musicale, o per lo meno dietro le quinte di essa.

Jessie ha raccontato di essersene accorta immediatamente ad inizio carriera, il che ha creato in lei un senso di rabbia/sfida che l’ha portata a creare una delle sue canzoni più rappresentative:

Do It Like A Dude è stata ispirata e attira l’attenzione sul potere innato e a volte travolgente degli uomini. Era un anticipo di inno femminista, confezionato in modo ordinato e facilmente digeribile per il 2010. Molte pop star femminili hanno sperimentato il sessismo strutturale nell’industria musicale e poche sono diventate le preferite dalle radio.

Ricordo che quando avevo 18 anni qualcuno cercò di dirmi che avevo bisogno di aggiungere una collaborazione a questa canzone e di stare in bikini. Io invece sono arrivata e ho fatto la mia audizione in jeans larghi, un cappello a rovescio e una maglietta, ricordo che andavo alle riunioni e sentivo sempre come se fossi sotto il potere di qualcuno e non mi piaceva. E’ da lì che per me nasce quel pezzo, non c’entra l’odio per gli uomini, è stato come – Ehi, posso farlo meglio di te, solo perché non ho un pene non significa che non possa fare quello che fai –

In un’altra parte fondamentale dell’intervista parla dell’importanza di cantare dal vivo, senza auto-tune:

Ho sempre cantato al naturale sin dall’inizio, e alla fine diventi ciò che pratichi. La tua arte è davvero lo standard che ti scegli, quindi tutto ciò che registro voglio poterlo registrare al meglio.

 

Get real time updates directly on you device, subscribe now.