Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Justin Bieber infrange due record nella Billboard Hot 100

0 1

Non era in alcun modo ipotizzabile che il comeback musicale di Justin Bieber potesse rivelarsi così fruttuoso in termini di vendite. Dopo il primato personale ottenuto con il debutto di “Purpose”, Justin ottiene un record veramente incredibile.

Justin-Bieber-620x349

Con 17 brani di Bieber presenti nella Hot 100, il Canadese diventa il cantante con più brani presenti simultaneamente nella Hot 100. Battuto il precedente primato di 14 hits simultanee, detenuto dai Beatles (anni 60′) e da Drake (quest’anno sia a marzo che a ottobre).

Ecco i 17 brani (di cui 13 al debutto):

No. 2, “Sorry,”
No. 4, “Love Yourself”
No. 5, “What Do You Mean?”
No. 19, “I’ll Show You” (up from No. 27)
No. 31, “The Feeling,” featuring Halsey (NEW)
No. 34, “Where Are U Now” (Skrillex & Diplo With Bieber) (up from No. 49)
No. 42, “Mark My Words”  (NEW)
No. 43, “Purpose” (NEW)
No. 49, “No Pressure,” featuring Big Sean (NEW)
No. 53, “Company” (NEW)
No. 54, “No Sense,” featuring Travi$ Scott (NEW)
No. 67, “Life Is Worth Living” (NEW)
No. 74, “Children” (NEW)
No. 81, “Been You” (NEW)
No. 88, “We Are,” featuring Nas (NEW)
No. 90, “Get Used to Me” (NEW)
No. 98, “Trust” (NEW)

Ma non solo. Grazie al trio “Sorry”, “Love Yourself” e “What Do You Mean” in top 5, Bieber eguaglia il record dei Beatles di 3 singoli da lead artist nella top 5 della Billboard Hot 100 .  Va chiaramente evidenziato il ruolo del tutto decisivo dello streaming nell’ottenimento di questi record. I brani di “Purpose”  sono infatti tra i più ascoltati in tutti i servizi streaming. Solo su Spotify l’album è stato ascoltato 205 mln di volte nella settimana di debutto, record di sempre per il servizio streaming ( il precedente record era 90 mln di ascolti per “Beauty Behind The Madness” di The Weeknd).

Al di là di quello che si può pensare sul cantante, questi numeri meritano una riflessione: pochi mesi fa nessuno avrebbe potuto pronosticare un tale successo, soprattutto in relazione al declino che Justin Bieber aveva vissuto nel biennio 2013/2014.

In questa Era, Bieber non ha fatto nulla di ‘particolarmente eccezionale’: i brani proposti sono di qualità non straordinaria, i suoi live da dimenticare, la sua immagine non ha subito grandi scossoni rispetto al passato, non ha neppure puntato tutto sullo scandalo (come fece per esempio Miley Cyrus nella “Bangerz Era” per risalire la china). Ciò che ha fatto è stato posare  seminudo e creare qualche futile polemica, due modi per attrarre un pubblico evidentemente poco interessato alla musica. Sarà tuttavia molto interessante vedere come evolverà questa Era nei messi a venire.

Chiediamo quindi a voi: qual è il segreto dietro il ritrovato successo di Justin Bieber?