Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Justin Bieber parla ancora del suo pene: “Si chiama Jerry”

0 27

justin-bieber-nudes

Se i più maligni hanno ipotizzato che tutta la storia delle foto di nudo (fake o no) del cantante canadese Justin Bieber sia una disperata montatura per racimolare qualche migliaio di copie in più e battere gli One Direction nella first week di vendite del suo prossimo disco, di certo l’interprete non aiuta a confidare nella sua buona fede continuando a parlare del suo membro durante le interviste promozionali.

Andiamo con ordine: Justin Bieber recentemente aveva mostrato il lato B su Instagram, lo scatto è rimbalzato sui social ed è stato condiviso persino dalla sua label, per poi essere rimosso da Justin stesso che lo ha definito uno scherzo, con le scuse per le sue fans più giovani. E’ da più di un anno che il cantante compare su riviste e campagne pubblicitarie in presunti scatti sexy. Più volte si è parlato di abuso di Photoshop, in particolare si sarebbero notate delle stranezze nei muscoli del cantante e del suo pacco, gonfissimo nella campagna di intimo Calvin Klein. Il team di Justin ha sempre negato l’uso di Photoshop.

Una fonte avrebbe affermato che queste nuove foto di nudo trapelate online sarebbero concordate e ritoccate in modo tale da ingrandire il membro di Justin, che peraltro qualche giorno prima aveva affermato durante un’intervista di avere un pene lungo, paragonandolo al microfono che reggeva in mano.

La polemica ha coinvolto anche il padre di Justin, Jeremy Bieber, che su twitter si è congratulato con il figlio chiedendogli come nutrisse il suo coso (…). Il tweet è stato successivamente rimosso. Justin dalla sua si è dichiarato scandalizzato dalla vicenda, si sentirebbe violato nel non poter girare liberamente nudo in terrazza.

Ora il cantante torna a parlare del suo pene e scusa il padre per la sua uscita. Addirittura arriva ad assecondare una follia delle Beliebers, quella di aver dato un nome al suo pisello:

Ho vissuto quelle foto come un’invasione della privacy, ma cosa potevo fare? Erano uscite, quindi ok, era inutile stressarsi.  Il commento di mio padre sul mio pisello? Era ironico, una cosa da padri. Se ho dato un nome al mio pene? I fan lo hanno fatto, adesso si chiama Jerry. Potrei adottarlo come nome.”

Insomma, voi che ne pensate di tutta questa vicenda? Davvero il mondo della musica s’è ridotto a tutto questo? Chi si spoglia in copertina, chi sulle riviste e chi fa finta di farsi paparazzare?

Get real time updates directly on you device, subscribe now.