Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Justin Timberlake, Timbaland e Jay-Z accusati di plagio per “Suit & Tie”

0 8

justin-timberlake-jay-z-suit-and-tie-lawsuit-640x427

Secondo quanto riportato da TMZ, la Universal sarebbe stata citata per plagio, a causa di un utilizzo non autorizzato di un sample nella hit del 2013 “Suit & Tie”, di Justin Timberlake con Jay Z, dall’acclamato album The 20/20 Experience, terzo disco solista per Justin.

Il brano è una midtempo R&B influenced prodotta da Timbaland (ecco perchè la causa è stata intentata contro la Universal e non la Sony, di cui fa parte invece Timberlake), e all’epoca spopolò in maniera incredibile, pensate che in airplay radio riuscì a superare in USA Born This Way di Lady Gaga, esplose inoltre su iTunes nel mondo riuscendo a superare di gran lunga in termini di vendite Taylor Swift e l’accoppiata Britney / Will I Am.

Il brano ha raggiunto la 1 in UK e la 3 in USA, e top 10 in altri 12 Paesi. Certificazione platino in Australia, Canada e Danimarca. Gold in Italia e Messico, silver in UK e ben tre volte platino in USA

Un gruppo R & B degli Anni ’70 di nome “Sly, Slick e Wicked” rivendica il fatto che la loro canzone “Sho ‘Nuff” (1973) sia stata utilizzata per la parte strumentale prodotta da Timbaland. Il gruppo afferma che sebbene la Universal abbia giustamente pagato i diritti per la base, non è mai riuscita ad acquisire quelli sulla voce dei cantanti.

I cantanti a questo punto chiedono denaro alla label, e ne vogliono molto a causa del successo spropositato della canzone.

10 casi di plagio musicale più o meno evidente

Get real time updates directly on you device, subscribe now.