Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Kelly Rowland lascia la Republic, la sua casa discografica

0 158

A quanto pare Kelly Rowland non ha gradito molto la maniera in cui la sua label ha gestito il suo ultimo sforzo discografico. L’album “Talk A Good Game”, pur essendo uno dei migliori lavori R&B del 2013 assieme al disco omonimo di “Ciara”, è stato sfruttato davvero pochissimo attraverso la release di soli due singoli: “Kissing Down Low” e “Dirty Laundry”. In un primo momento, circa questo progetto erano state annunciate molte altre mosse promozionali: la release di “Gone” (ft Wiz Khalifa) come terzo singolo, la realizzazione di un video diretto da Demi Lovato (desiderio che Kelly aveva espresso in un’intervista dopo aver visto il video di “Made in the USA”, clip diretta dalla stessa Demi), perfino la pubblicazione di una re-release, tuttavia alla fine nulla di tutto ciò è accaduto.

Questi avvenimenti non sono andati certo giù alla star che, in seguito al definitivo rifiuto della label di rilasciare un terzo singolo estratto dall’album, ha preso una drastica decisione: quella di revocare il suo contratto e lasciare definitivamente l’etichetta discografica “Republic”. Attualmente Kelly è già alla ricerca di una nuova label, ed a mio avviso, ora come ora, per lei non è una missione impossibile trovare una casa discografica pronta a supportarla come si deve. Kelly attualmente è una delle cantanti migliori in campo R&B su cui l’America possa contare, ed i suoi risultati commerciali sono di sicuro molto più alti rispetto a quelli di tante altre colleghe, motivo per il quale sono fiducioso e felice per via di questa sua presa di coscienza. Voi cosa ne dite di questa notizia?

Get real time updates directly on you device, subscribe now.