Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Kesha: tanto rumore per una cantante incapace?

0 0

451817341 (1)

Se seguite i blog musicali come il nostro saprete senz’altro che ultimamente si sta discutendo molto a proposito della cantante in voga qualche anno fa Kesha e delle sue questioni legali con la Sony ed il suo storico produttore, Dr. Luke, che Kesha ha accusato di molestie.

Per ora, le accuse mosse dalla cantante non sono state provate in aula di tribunale, e il giudice le ha impedito di liberarsi dal contratto che la lega alla propria label, contratto secondo il quale dovrà ancora rilasciare degli album prima di poter essere libera di passare ad altre etichette. La sentenza emessa lo scorso febbraio e che ha visto Kesha sconfitta ha fatto molto discutere il web e non solo: in tantissimi credono nella buona fede della donna, e molte celebrità di fama mondiale, da Adele a Lady Gaga, passando per Taylor Swift, Demi Lovato e Kelly Clarkson, e per ultima Ariana Grande, hanno deciso di schierarsi apertamente dalla parte della cantante, sebbene nessuno abbia stabilito ufficialmente la colpevolezza di Dr. Luke.

Fermo restando che noi non ce la siamo mai sentita di schierarci dalla parte di nessuno in questa vicenda, non essendo a conoscenza dei fatti (ed è piuttosto opinabile che personalità pubbliche si mettano ad accusare qualcuno senza alcuna prova, solo perchè uomo) in questo post vorrei porre l’accento su un’altra questione, tanto per aprire un dibattito ed offrire uno spunto di riflessione che si discosti un po’ dal coro. Si sa come vanno queste cose: i siti non fanno altro che cavalcare l’onda mediatica, ed ogni giorno vengono pubblicati almeno tre articoli con protagonista Kesha, la gente vuole saperne di più ed ovviamente chi gestisce l’informazione si finge interessato e dà al pubblico quello che vuole.

La violenza sessuale ovviamente, su donne, uomini o bambini è un fatto gravissimo, e se fosse vero umanamente parlando Kesha avrebbe tutta la nostra compassione, tuttavia qui noi vogliamo parlare dell’artista Kesha, e rivolgerci un po’ in maniera provocatoria a tutti quelli che in rete continuano a scrivere: “Poverina Kesha, non le stanno facendo rilasciare nuova musica, cosa ci stiamo perdendo…”.

La domanda è proprio questa: Cosa ci stiamo perdendo? Ripercorriamo la carriera di questa artista in breve e cerchiamo di capire di chi stiamo parlando.

Kesha (o Ke$ha, come era nota) inizia come songwriter, la sua ascesa nella musica è legata indissolubilmente al sodalizio con il producer Dr. Luke, la cantante ottiene la sua prima hit nel 2009 come featured artist nel pezzo di Flo-Rida, “Right Round”. Da lì, tutto in salita: la cantante ottiene un successo incredibile con la sua “Tik Tok” (oltre 15 milioni di copie vendute), estratto dal primo disco, “Animal”, che ottenne parimenti grande successo, così come tutti gli altri brani estratti da esso.

Il secondo album, sempre supervisionato dal duo Dr.Luke – Max Martin,  intitolato “Warrior”, ed anticipato dal singolo “Die Young” (che si comportò bene nelle charts), nonostante una massiccia campagna promozionale, si dimostra un vero e proprio flop commerciale, con risultati persino inferiori a “Lotus” di Christina Aguilera, che con una totale assenza di promozione riuscì a piazzare più copie di Kesha. Gli altri singoli estratti dopo Die Young non ebbero sorti migliori.

La cantante riuscì ad ottenere buoni risultati di nuovo come featured artist nel 2013, in “Timber” di Pitbull, in seguito finì in rehab per disturbi alimentari, ed una volta uscita intentò la causa per molestie contro Dr. Luke, che si trascina ancora fino ad oggi, e che a detta del producer, sarebbe una macchinazione per consentirle di liberarsi dal contratto senza dover pagare alcuna penale.

Kesha dunque dopo il grande botto iniziale, ha affrontato un sonoro flop con il secondo disco, e con tutta onestà, molto probabilmente se non fosse per questa vicenda di Dr. Luke oggi non ne sentiremmo più parlare, esattamente come non sentiamo più nominare i vari artisti che esplosero quando ci fu la moda pop dance di qualche anno fa: potrei citarvi i vari Taio Cruz, Jay Sean, Eva Simons, LMFAO e tanti altri.

Kesha è sostanzialmente una cantante dalle scarse doti vocali, che si è trovata a fare la musica che andava di moda all’epoca (pop dance / electropop / dubstep), quella portata (e non introdotta) alla massima potenza da una certa Lady Gaga, che peraltro pur essendo dotata di doti vocali estremamente superiori rispetto a quelle di una Kesha (che praticamente si serve dell’autotune più di Britney Spears), si è ridimensionata parecchio, tanto che neanche con una performance ai Grammy riesce più ad ottenere un risultato quantomeno soddisfacente nelle charts, e vedremo cosa combinerà con il prossimo disco.

Cosa è avvenuto nell’ultimo periodo? Semplicemente si è raggiunto un vero e proprio grado di saturazione: troppe canzoni tutte uguali, peraltro spesso vuote e senza senso, che parlavano del bere e del ballare e festeggiare fino alla mattina dopo. Si ci sono cimentati proprio tutti, persino artisti come Will I Am (precursore del genere), Usher, Chris Brown e Ne-Yo, Jennifer Lopez non hanno saputo resistere. Non sono da escludere i rapper come Ludacris. le mode si sa, passano in fretta, e chi non è in grado di adattarsi sparisce con esse. Lady Gaga ha fatto un disco jazz, Nicki Minaj ha buttato le parrucche verdi e rosa nel cestino ed è tornata alla urban, Chris Brown ha ripreso a fare R&B, Enrique Iglesias è tornato a sfornare tormentoni latini, ma chi non ha tutta questa versatilità cosa può fare in queste situazioni? Semplice, non può fare nulla!

La nuova moda paradossalmente ora è l’ “alternatività”. Gli artisti si sono rifugiati nelle influenze urban, ma condite comunque col pop spesso e volentieri, cercando di spacciare i propri lavori come ricercati ed elaborati, anticonformisti, quando la verità è sostanzialmente che quel pop “idiota” di qualche anno fa non vende più. Ha dato al pubblico tutto ciò che poteva offrire. La gente s’è stufata adesso, e pretende qualcosa in più. Ovviamente le eccezioni esistono sempre, ma la tendenza è questa.

Ora io vorrei che qualcuno che dice frasi del tipo “povera Kesha, le stanno impedendo di cantare” mi spiegasse che cosa tale cantante potrebbe offrire al panorama musicale attuale. Probabilmente nulla, che cosa può fare Kesha al di fuori della dance? Niente! E’ già tanto che ha fatto ciò che è riuscita a fare, anche perchè non ritengo che gli stili musicali che tirano adesso consentano l’uso e l’abuso di auto-tune che fa lei. Quindi con tutta probabilità Kesha sarebbe sparita, aveva già floppato con l’album. Paradossalmente questa esposizione mediatica potrebbe anche giovarle adesso. 

Giusto per farvi rendere conto della mediocrità dell’artista in questione, vi allego un video in cui potrete ascoltare la sua voce live, e ci sono diverse sue esibizioni veramente pessime in rete:

Questo non vuole essere assolutamente un accanimento nei confronti di Kesha, ma da appassionato di musica mi manda in bestia leggere tanti commenti da parte di gente che ritiene che questa interprete sia così meritevole di rilasciare ancora musica, quando abbiamo delle bravissime cantanti vere completamente ignorate e che stanno a scaldare le sedie di giudici ai talent.

Che dire poi di tutte queste celebrities che parlano senza conoscere i fatti: lo fanno per ottenere visibilità? Voglio dire solo una cosa: quando qualche anno fa una certa Rihanna è stata picchiata, con colpevole certo, nessuno a parte Jay-Z si è degnato di dire una parola sulla delicata tematica sulla violenza sulle donne. Sarà forse perchè Riri era all’apice del successo dopo il suo terzo album e le altre invidiose non vedevano l’ora che crollasse?

Ora per Kesha parlano tutte sulla base di dichiarazioni da parte della cantante e di sua madre, le stesse che anni fa dissero che la canzone “Die Young” era stata rimossa dalle radio perchè Kesha “aveva sfidato gli Illuminati” (…). forse è più comodo aiutare chi non viene percepito come una minaccia?

Commentate e fatemi sapere il vostro pensiero! 

Commenti
Caricamento...