Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

Kiesza: ecco perché NON dovrebbe essere una One Hit Wonder

0 0

Tra le moltissime nuove leve che hanno raggiunto il successo lo scorso anno, la stragrande maggioranza non è riuscita a mantenere costante i suoi numeri. Mentre in alcuni casi la decadenza degli artisti in questione è stata determinata da doti decisamente discutibili, ce n’è in cui proprio non è possibile spiegarsi cosa abbia impedito all’artista di sfondare alla grande nel momento in cui il grande pubblico si era accorto di lei. Sto parlando di Kiesza.

Kiesza non è il classico esempio di one hit wonder. Solitamente le one hit wonder sono ragazze bellissime ma con doti vocali scadenti, con pochissima presenza scenica, che non scrivono e non suonano ma che si ritrovano tra le mani un tormentone ultra catchy che, grazie anche all’appoggio di radio e canali musicali, si ritrova in un attimo ai vertici delle classifiche senza però avere le doti di base per poter mantenere costante l’interesse del pubblico nei suoi confronti.

Kiesza non ha però assolutamente NULLA di tutto ciò, anzi. Tutte le doti che possono fare grande una popstar le appartengono, e chi evita di avere pregiudizi verso di lei soltanto perché si tratta di una meteora sa bene che non è da tutti gestire il palco come lo gestisce lei, sia sul piano vocale che su quello scenico.893947ca-d7a3-4301-9075-3b7aa330131d

In primis, Kiesza sa cantare. E con cantare non intendiamo essere semplicemente intonata, cantare brani monocordi o alternare performance discrete a stecche che saprebbero risvegliare Napoleone Bonaparte. No. Kiesza riesce ad eseguire sempre esibizioni grandiose. La sua voce è potente, limpida e caratterizzata da un timbro particolare, riconoscibile tra mille.

La voce di Kiesza sa essere fenomenale in performance leggere come in performance emotive, sa divertire e sa far venire la pelle d’oca. Inoltre Kiesza può contare sia una tecnica affinata e professionale che su un’estensione davvero molto ampia, e cosa c’è di meglio di un dono naturale perfezionato col lavoro?

In secundis,  Kiesza sa ballare. E con ballare non intendiamo sculettare, sgambettare, scuotere la chioma (di cui non ha bisogno) e fare delle mossette random sul palco. No. Kieza sa proporre coreografie complesse, sa compiere delle piccole acrobazie sul palco (ve la ricordate quando si reggeva sulle mani mentre cantava “Hideaway?”) e nella sua danza mette in evidenza sia una tecnica da ballerina professionista reduce da anni di studio che uno stile personale e particolare, il che le permette di mostrare la sua personalità ballando, un concetto che tante sue colleghe neanche conoscono.

Non è da sottovalutare nemmeno il fatto che sia riuscita a reggere un video come quello di “Hideaway”, in cui balla dall’inizio alla fine, senza che ci sia bisogno di girare il video in più parti. Una volta che si è preparata, Kiesza parte come un treno e non c’è bisogno di montaggi particolari perché le sue coreografie risultino convincenti e siano un ottima base su cui sviluppare un videoclip.

Ma quel che è meglio è che Kiesza non alterna performance in cui canta a performance in cui balla, né in alcuni frangenti dà poco peso ad uno dei due aspetti della performance e fa così così il resto. No. Kiesza canta e balla contemporaneamente, e fa entrambe le cose divinamente. Per questo ritengo si tratti di una delle migliori performer oggi in circolazione. Per questo si è presa le standing ovation in tutti i luoghi in cui si è esibita ed ha ricevuto i complimenti anche da altri artisti. In pochi, anche tra i migliori, sono in grado di proporre show del genere.

Già quello che ho detto finora basta e avanza a capire quanto sia assurdo che una come lei non riesca più a vendere mentre tante starlette incapaci vendono i milioni, ma c’è dell’altro. Kiesza non è solo una cantante ed una ballerina. Lei è autrice di tutti i suoi testi, è una pianista e spesso compone anche le sue canzoni. Un esempio lampante è la sua cover di “What Is Love”, completamente trasformata rispetto all’originale.

Detto questo, noi davvero non ci spieghiamo come possa una donna così talentuosa, con uno stile così particolare che non fa il verso a nessuno, passare così inosservata. Peccato che ormai nel musicbiz il talento sia diventato un optional…

Francamente sono basito dal mancato successo del suo album, un vero gioiello che gli amanti della buona musica non potranno non apprezzare. Vedere una come lei perdere nelle classifiche e venire giudicata solo in quanto meteora mi fa una rabbia assurda, mi ricorda come nel mondo non esista meritocrazia, ma non spegne in me la speranza di rivederla presto al top.

Voi cosa ne pensate di questa artista?

Commenti
Caricamento...