Rnbjunk Musica
Gossip notizie video recensioni e traduzioni dei tuoi cantanti preferiti

La Top 10 dei miei brani preferiti 2014 (R&B Junkie Edition)

0 504

In questo periodo finale dell’anno è assolutamente normale fare un bilancio, e quest’anno vogliamo coinvolgervi in una serie di post molto più personali, dove ognuno della redazione stilerà una lista di canzoni preferite dell’annata, con la speranza di condividere un po’ del nostro gusto musicale con voi.

top-10-2014-rnbjunkie

Non vogliamo stilare delle classifiche, ma delle liste, una Top10 dei nostri brani preferiti, una lista di 10 brani che vanno aldilà dei risultati ottenuti in classifica, ma che sono semplicemente lo specchio del nostro personalissimo modo di vivere la musica.

Io questo 2014 l’ho trovato un anno piuttosto debole musicalmente, non ci sono state secondo il mio punto di vista delle grandi rivelazioni, ma scavando un po’, ho individuato quali canzoni hanno avuto un significato per me, e mi hanno emozionato!


“Uptown Funk” di Mark Ronson e Bruno Mars
: è stato amore al primo ascolto, “Uptown Funk” è stata rilasciata nella parte finale del 2014 e mi ha subito coinvolto! Grazie al cielo non sono stato l’unico ad aver subito il fascino di questa canzone veramente fenomenale. Il beat Funky e Retrò, una produzione d’altri tempi, la splendida voce di Bruno Mars, fanno di questa canzone una delle perle di quest’anno! C’è energia, grinta, swag, una vera miscela esplosiva che è riuscita a diventare in pochissimo tempo una no.1 hit Mondiale!

“So Good” di Marsha Ambrosious: senza ombra di dubbio questa canzone è la sexy jam che preferisco di quest’anno! Il disco di Marsha Ambrosious è rimasto inosservato ai più, ma in realtà è un progetto R&B-Soul davvero notevole, che tocca il suo apice di grandezza con questo brano! Alcuni passaggi vocali di questa “So Good” mi hanno letteralmente fatto venire la pelle d’oca…

“Hideaway” di Kiesza: l’ho ballata un sacco nei club questa “Hideaway”! Uno dei pezzi eccellenti di quest’annata, lo collego a degli incontri speciali fatti quest’anno proprio sotto le luci della discoball. Una ventata d’aria fresca, una canzone che non stufa mai, ed una voce davvero particolare e sorprendente…

“Anaconda” di Nicki Minaj: non sono un fanatico della volgarità dozzinale nei video e nelle canzoni, una caratteristica di questa “Anaconda” di Nicki Minaj. Il brano però è riuscito a riportare in alto una produzione HipHop uptempo da club che non sentivo più da un bel pezzo, in questa scena Urban abbastanza moscia e monotona a livello di sonorità. Se la consideriamo solo da un lato sonoro questo pezzo prodotto da Polow da Don, Anonymous e Da Internz, è stato un bel rischio per Nicki Minaj, controcorrente con quelle che sono le mode del momento! Mi ha riportato in mente gli anni più ghetto, più sporchi e crunk della musica Black…

“Good Lovin'” di Ludacris con Miguel: viene fuori da un EP la canzone più bella del 2014 firmata Ludacris. Si tratta di una collaborazione con Miguel, per il quale ho un debole dichiarato sin dal suo esordio! La sua voce in questa “Good Lovin'” è una fottuta carezza che ti fa salire i brividi dalla schiena. Fosse per me sarebbe una hit da numero 1 nelle Urban Chart, davvero un peccato che sia stata inclusa in un EP e non nel prossimo album del rapper “Ludaversal”, purtroppo superposticipato a causa della mancanza di hits.

“Jealous” di Labirinth: Scoperta quasi casualmente, questa canzone di rara bellezza e romanticismo firmata Labirinth mi ha commosso e stretto il cuore! Una vera poesia d’amore e di gelosia, di tristezza e rassegnazione per un amore finito, che mi ha letteralmente rapito in un viaggio notturno sulla mia auto, ed ha dato inizio ad un tornado di pensieri e riflessioni nella mia testa.

Problem” di Ariana Grande con Iggy Azalea: con il comeback album “My Everything” Ariana Grande mi ha trasformato definitivamente in un arianator! Il primo singolo estratto “Problem” è per me una delle canzoni uptempo più energiche del 2014 e l’ho veramente consumata. L’aiuto di Iggy Azalea è stato fondamentale, e la coppia è riuscita a piazzarsi nelle Top10 di mezzo mondo grazie a questa hit.

“Right Now” di Mary J. Blige: non è una novità, sono un fan sfegatato di questa signora della Musica, l’unica vera Regina dell’HipHop-Soul! Nel 2014 ha raccolto una nuova sfida ed ha deciso di pubblicare un album prodotto quasi esclusivamente con artisti Britannici. Il disco “The London Sessions” è stato acclamato dalla critica, ed ancora una volta Mary ha dimostrato la sua grande professionalità musicale! Ai primi ascolti “Right Now”, singolo prodotto dai Disclosure, mi aveva lasciato piuttosto indifferente, ma via via con gli ascolti è diventata senza ombra di dubbio una delle mie canzoni preferite del 2014! Il beat è uptempo, ma con la proverbiale classe della Signora Blige che ha firmato pezzoni in passato come “Just Fine” e “Love at First Sight”.

“Love Me Harder” di Ariana Grande con The Weeknd: due piazzamenti per un disco che mi è piaciuto molto “My Everything”. Non mi piace paragonare Ariana a Mariah Carey, lo fanno tutti, ma in realtà le due voci sono di base molto differenti, senza nulla togliere ad Ariana, Mariah nei tempi d’oro era veramente qualcosa di eccezionale! In “Love Me Harder” però troviamo uno dei numeri vocali più belli della giovane star, e l’accostamento della sua voce con quella di The Weeknd è veramente una miscela da brivido. Una canzone romantica, passionale e toccante!

“Wiggle” di Jason Derulo con Snoop Dogg: se c’è una cosa veramente difficile da fare in questi ultimi anni è imporsi nelle classifiche con un brano Uptempo (da ballare) con sonorità Urban! Per intenderci brani come “Yeah!” di Usher con Lil Jon, o “Run It” di Chris Brown, al giorno d’oggi probabilmente riuscirebbero pure a passare inosservati nelle charts! Cambi di tendenza, la moda della dance di qualche anno fa che ha scombussolato la scena, preferenza per melodie facili, meno ballabili ma più radiofoniche? Sono solo alcune ipotesi…! Jason Derulo, con ben due singoli invece è riuscito ad imporsi, e lo ha fatto nel 2013 con “Talk Dirty” e nel 2014 con “Wiggle”! Un pezzone coinvolgente e cazzaro perfetto per i dancefloor Urban/HipHop, prodotto dal geniale newbie Ricky Reed degli Wallpaper, un gruppo underground californiano. Un produttore che grazie a questi successi potrebbe fare rifiorire la voglia di creare nuove hits R&B-Uptempo! Usher, Brown, e la vecchia guardia dovrebbero appuntarsi il nome…

Ecco qua la playlist con tutti i miei brani preferiti e qualche live…

Non è stato facile individuare le canzoni che mi hanno appassionato in questo 2014, da grande malinconico di una determinata epoca musicale, quest’anno mi è sembrato un po’ insapore…

Spero che il 2015 possa finalmente regalarmi i dischi di alcuni miei artisti preferiti, che attendo da molto, troppo tempo…: Missy Elliott, Usher, Janet Jackson, Ciara, Brandy, Christina Aguilera giusto per citarne alcuni…

E voi avete una Top10 personale dei vostri brani preferiti del 2014, che vada aldilà del successo commerciale e sia legata semplicemente alle vostre emozioni ed il vostro gusto personale? Postatecela qua sotto…

Get real time updates directly on you device, subscribe now.